Posted in PHM

Manovra, in serata il vertice per chiudere Salvini: “Nessuna nuova tassa sull’auto” Di Maio: ‘Mi fido degli alleati di governo’

Un vertice per ricomporre le tensioni che agitano la maggioranza e trovare la quadra della manovra. Sarà “per affrontare alcuni temi dirimenti” come spiegavano ieri sera fonti del governo, che questa sera Giuseppe Conte, Luigi Di Maio e Matteo Salvini si troveranno a Palazzo Chigi con il ministro dell’Economia Giovanni Tria, i sottosegretari Garavaglia e Castelli e il titolare dei rapporti con il Parlamento Riccardo Fraccaro. Un summit allargato in cui si toccherà la carne viva della legge di bilancio, necessario dopo gli scontri consumati nelle ultime ore tra le due anime dell’esecutivo sull’ecotassa, preceduto dall’ultima stoccata proveniente dal fronte leghista: “Il reddito di cittadinanza non c’è – ha detto il sottosegretario leghista Armando Siri a La Stampa – impossibile partire ad aprile”.
La corsa contro il tempo è iniziata. Mancano 16 giorni all’esercizio provvisorio e l’esame in commissione a Palazzo Madama non è ancora iniziato. Il testo è bloccato dalla guerra di nervi che..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Lega a piazza del Popolo: se la Digos diviene l’esercito padano

Le spie del pensiero politicamente corretto sono entrate nel nostro tempo e battono forte. Sui social network è all’opera sin dalla nascita una commissione moralizzatrice che fustiga, sulla base delle risultanze di qualche algoritmo, con sospensioni e censure prevalentemente inappellabili, il destinatario di segnalazioni, più propriamente spiate. Per via di insondabili processi matematici vengono spesso fustigate dichiarazioni banali, anche condivisibili, e lasciati liberi di scorrazzare nel web pensieri violenti contro le persone quando non calunniosi. Ma la spiata, o il giudizio sull’onorabilità altrui, si va facendo strada tanto che i Cinquestelle hanno provveduto a creare uno spioncino virtuale per le segnalazioni sull’altrui condotta immorale o politicamente inopportuna sulla base della evidente valutazione che i militanti di quel movimento siano corpi estranei, perfetti sconosciuti, l’uno nemico dell’altro, riuniti alla rinfusa sotto una bandiera.
Ora la svolta anche nella poliz..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Pd, Martina: “Dialogo coi vertici del M5s? Fantapolitica. I vertici sono totalmente succubi della propaganda di Salvini”

“I retroscena politici parlano di contatti tra il Pd e il M5s? E’ fantapolitica. Non so davvero dove abbiano preso questi ragionamenti, ma non esiste un contatto con i vertici dirigenti del M5s. Non esiste nella maniera più assoluta“. Sono le parole di Maurizio Martina, candidato segretario del Pd, in una lunga intervista concessa a Radio Popolare.
E spiega: “So bene che la Lega e il M5s non sono la stessa cosa. Il nostro obiettivo deve essere quello di recuperare tanti elettori che il 4 marzo non hanno votato centrosinistra, ma hanno votato i 5 Stelle per speranza o per domanda di cambiamento e che oggi sono in grandissima difficoltà. Li incontriamo tutti i giorni, penso che ciascuno di noi abbia a che vedere con cittadini che hanno dato un voto di fiducia già tradito”.
Il politico dem precisa: “Non credo nella possibilità di un lavoro dei 5 Stelle che riconverta quello che in 100 giorni hanno fatto e ancora dicono in queste ore, totalmente succube della propaganda leghista. Qualche g..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Manovra, Delrio (Pd): “Tutti dati falsi, una cosa mai vista. Tra pochi mesi sarete abbandonati da noi e dal popolo italiano”

Duro intervento del capoguppo Pd alla Camera, Graziano Delrio, nella dichiarazione di voto contraria alla legge di Bilancio, il cui testo passerà al Senato per la seconda lettura e per i probabili correttivi.
Delrio esordisce, menzionando la tragedia avvenuta al concerto del trapper Sfera Ebbasta e ringraziando il presidente del Consiglio Giuseppe Conte per la sua visita a Corinaldo. Poi critica severamente il governo M5s-Lega, rivolgendosi al ministro dell’Economia, Giovanni Tria: “Mancano poco più di tre settimane alla fine dell’anno e non c’è la legge di Bilancio. E’ una cosa senza precedenti. il ministro Tria ha avuto la grande soddisfazione di poter dire a Di Maio e a Salvini: ‘Ve l’avevo detto’. Il foglietto del 2,4 dal balcone è scomparso, ci acconceremo, tra pochi giorni, come il ministro Tria aveva detto, ad avere una manovretta in Senato. Forse il reddito di cittadinanza arriverà a marzo, forse ad aprile, forse le pensioni quota 100 saranno applicate a poche migliaia di pers..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Lega, vox tra i militanti in piazza: “Soddisfatti, ma abbiamo mani legate da alleanza con M5s. Tav? Favorevoli”

Le voci dalla piazza di Matteo Salvini promuovono il leader della Lega e bocciano il Movimento 5 stelle: “Abbiamo mani legate da alleanza di circostanza, nel governo si vede chi sono i professionisti della politica e chi sono gli improvvisati”. In tantissimi approvano l’operato di Salvini al Governo, promuovendo come miglior atto il ‘Decreto Sicurezza’. “È riuscito a chiudere i porti, basta con l’immigrazione” dicono da piazza del Popolo, dove oltre trentamila hanno applaudito il leader leghista. Molti i militanti provenienti dal Meridione. Unanime il sì alla Tav, mentre alcuni bocciano il reddito di cittadinanza, misura simbolo del M5s
L'articolo Lega, vox tra i militanti in piazza: “Soddisfatti, ma abbiamo mani legate da alleanza con M5s. Tav? Favorevoli” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Continua a leggere...
Posted in PHM

M5s, la denuncia commossa di Dall’Osso al governo: “Non lasciatemi solo, faccio appello alla vostra coscienza”

È il 3 dicembre. In Commissione Bilancio il deputato del M5s, Matteo Dall’Osso, presenta una serie di emendamenti a favore dei disabili. La maggioranza, che ha dato parere contrario, gli chiede di ritirarli, ma Dall’Osso va avanti con la firma dei gruppi di opposizione. Nel video, l’appello dell’ex esponente grillino, passato ufficialmente a Forza Italia, che chiede ai colleghi di appoggiare le sue modifiche. La Commissione, almeno quel giorno, accantonerà l’emendamento con parere favorevole. Tuttavia, il giorno successivo, nella seduta di martedì 4, verrà bocciato. Ora Dall’Osso rischia di pagare una penale di 100mila euro.
L'articolo M5s, la denuncia commossa di Dall’Osso al governo: “Non lasciatemi solo, faccio appello alla vostra coscienza” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Continua a leggere...
Posted in PHM

Salvini: “Il contratto di governo? Si può rivedere. Magari va ritarato tra 2 anni”

“Il contratto di governo si può rivedere”. Le basi dell’accordo tra Lega e M5s non sono un moloch intoccabile, almeno per Matteo Salvini. “Magari quello che abbiamo stabilito a maggio, a settembre del 2020 va ritarato”, dice il vicepremier durante un forum dell’Ansa. Una novità assoluta da quando il Carroccio è a Palazzo Chigi in compagnia dei Cinque Stelle. Perché finora era sempre stato richiamato come “carta canta” sui temi più delicati e nessuno aveva mai parlato della possibilità di rimettere mano a quelle pagine attorno alle quali si è condensato il programma da portare avanti nei cinque anni di governo. E che ha già creato diverse frizioni, dai termovalorizzatori al Global Compact. Invece ora il leader leghista apre a maquillage e revisioni degli obiettivi della maggioranza giallo-verde, qualora se ne manifestasse l’occasione.
“Alle politiche con Fi? Chi vivrà, vedrà”
Forza Italia, chiarisce Salvini, resta lì: “L’opposizione fa l’opposizione, non mi formalizzo”, ha spiegato sot..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Rimborsi a truffati banche: lite in aula. Boschi: “Manovra danneggia i risparmi degli italiani”. M5s: “È colpa vostra”

Da una parte lo scambio di accuse in aula sul tema dei rimborsi ai truffati dalle banche; dall’altra il rinvio in commissione Bilancio per riesaminare 17 commi che hanno “problemi di copertura“. Il tutto a poche ore dal vertice di Palazzo Chigi tra il premier Giuseppe Conte e i due vice Matteo Salvini e Luigi Di Maio, a cui non ha partecipato però il ministro dell’Economia Giovanni Tria perché, hanno spiegato fonti di governo, “è solo una riunione sugli emendamenti, non c’era bisogno della presenza del responsabile di via XX Settembre”. Tria in tarda mattinata era stato a Palazzo Chigi e già ieri in serata aveva avuto un incontro con Conte.
La Camera ha esaurito la discussione generale sulla legge di Bilancio, e dopo la replica del relatore Raphael Raduzzo, l’Aula si è infiammata sul tema dei rimborsi ai truffati dalle banche, con il presidente di turno Ettore Rosato che è riuscito a riportare la calma con non poca difficoltà. I toni si sono accesi quando Raduzzo ha replicato a Maria ..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Tassa sulle emissioni auto: lasciate stare i poveri e le utilitarie. Il “cambiamento”? Stangare il lusso che inquina

Fiat Panda, Fiat 500X, Lancia Y, Renault Clio, Citroen C3, Fiat 500, Jeep Renegade, Fiat 500L, Ford Fiesta, Toyota Yaris. Sono le dieci auto più vendute in Italia nel 2018. Metà di queste sono utilitarie che – nei loro modelli base – finirebbero nelle maglie della nuova tassa prevista dal governo per le auto con emissioni superiori ai 110 g/km di Co2. Bene, quindi, hanno fatto i due vicepremier Salvini e Di Maio a rimangiarsi il provvedimento.
Ma subito dopo la marcia indietro il governo dovrebbe farsi una domanda e girarla ai costruttori: come è possibile che si lucri su automobili i cui motori hanno livelli di emissioni invariati rispetto a 20 anni fa? Una Panda 1200, cioè il livello-lamiera di quel che era il sogno automobilistico italiano, costa oggi di listino più di 11mila euro, al netto di promozioni, incentivi e rottamazioni ed emette 120 g/km, come una Opel Corsa 1000 di 15 anni fa. Per arrivare al meno inquinante turbo 900cc, il malcapitato acquirente deve aggiungere altri d..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Noi abbiamo riformato, loro hanno fermato il Paese. Il tempo ci darà ragione

Anche gli imprenditori hanno fatto sentire la loro voce per protestare contro il governo. Con loro i lavoratori che hanno perso il posto. La crisi li ha messi dalla stessa parte: aziende, sindacati, artigiani, senza più padroni e operai. Adesso sono tutti insieme contro i partiti che stanno fallendo il più importante degli obiettivi di chi governa: la crescita.
Il governo dei sovranisti ha prima illuso e poi deluso la sua missione. Dovevano abbassare le tasse, promettevano un reddito minimo da 780 euro per tutti, volevano anticipare la pensione, dicevano che si sarebbero occupati di far stare meglio il Paese, azzerando le disuguaglianze sociali, al grido di “noi aboliremo la povertà!”. Invece hanno solo devastato una ripresa che iniziava a manifestarsi.
Quello che abbiamo di fronte è un 2019 di recessione, con il Pil che ha messo la retromarcia in direzione di temperature glaciali. Sottozero la nostra economia, gelati i consumi, bloccati 53 miliardi di appalti. E’ come se Salvini e D..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Manovra, bocciato l’emendamento per mettere più soldi nel fondo per gli orfani di femminicidio. Carfagna: “Bastardata”

La commissione Bilancio della Camera ha bocciato un emendamento di Forza Italia per incrementare di 10 milioni di euro il fondo per gli orfani di femminicidio. “Una vergogna” dice la vicepresidente della Camera Mara Carfagna che aveva firmato la proposta di modifica alla manovra. “Non sono riusciti – aggiunge – a far spuntare 10 milioni di euro per le famiglie che si prendono cura degli orfani di femminicidio, delle migliaia di bambine e bambini che hanno spesso assistito all’assassinio della madre da parte del padre”. La bocciatura, continua l’esponente azzurra, “tradisce tutti gli impegni pubblici presi dai partiti della maggioranza” e con questo voto “si rompe un clima che su queste tematiche così delicate è sempre stato bipartisan, di ascolto e confronto concreto. Una bastardata“.
Carfagna rinfaccia alla maggioranza di aver “trovato soldi per tutto: detassare i massaggi e i trattamenti di bellezza negli hotel, consentire ai turisti di fare shopping con 15mila euro in contanti e fa..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Tav, gli industriali per il sì: “Costi-benefici? Risposta prima delle Europee”. E a Salvini: “Più impegno da parte sua”

L’analisi costi-benefici sulla Tav? Per il governo ci vorrà ancora tempo. “Ma si finisca il prima possibile”, è stata la richiesta dei tredici rappresentanti di associazioni, sindacati e professionisti della provincia di Torino favorevoli alla Tav ricevuti a Palazzo Chigi dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte e dai ministri Luigi Di Maio e Danilo Toninelli. “Di Maio ci ha garantito che ci sarà una risposta prima delle elezioni Europee“, hanno spiegato al termini dell’incontro. “Al momento registriamo una dilazione di qualche mese della partenza dei bandi di gara e questa non è una cosa positiva: chiediamo che non vengano messi in discussione i fondi europei”, ha affermato pure il presidente di Confindustria Torino, Dario Gallina. “Il problema è politico”, ha aggiunto il presidente dell’Ance Piemonte, Giuseppe Provvisiero, secondo cui “né la lega ha il coraggio di dire no alla Tav, né i 5 stelle hanno avuto il coraggio di dire sì”. “Aspettiamo decisioni concrete perché quest’opera..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Dazi, Ue si spacca sul riso asiatico: si va verso la reintroduzione della tassa. Centinaio: ‘Ora clausola di salvaguardia’

Tredici voti a favore, otto contrari e sette astenuti: con questi numeri il Comitato per il commercio dell’Unione europea non si è espresso, oggi a Bruxelles, né in favore né contro il ripristino dei dazi sulle importazioni in Europa di riso da Cambogia e Myanmar. L’orientamento però è chiaro: si va verso il ritorno delle tasse in entrata. Significativo, inoltre, il fatto che la Germania si sia astenuta, mentre la Francia abbia votato a favore dei dazi. La palla ora torna alla Commissione europea, perché per approvare il provvedimento serviva una maggioranza qualificata nel Comitato. Che ha preferito non esprimersi, pur dando un’indicazione politica chiara. L’interpretazione della Coldiretti, del resto va proprio in questa direzione: “L’Unione Europea cambia rotta e mette finalmente i dazi per fermare l’invasione di riso asiatico dalla Cambogia e dalla Birmania (ex Myanmar) che per anni ha fatto concorrenza sleale ai produttori italiani nonostante l’accusa di violazione dei diritti uma..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Gilet gialli, economista Giacchè: “E’ il sintomo di malcontento europeo. Governo M5s-Lega? Pone un problema reale su Ue”

“La protesta dei gilet gialli in Francia? E’ il sintomo di un malcontento più esteso a livello europeo. E’ evidente che c’è un diffuso disagio in Europa, anche in Paesi come la Germania, che si dice siano in grande sviluppo. La verità è che in questi anni di ricchezza se n’è creata poca e se n’è distribuita peggio. E questo riguarda tutto i Paesi europei”. Sono le parole pronunciate ai microfoni de “L’Italia s’è desta” (Radio Cusano Campus) da Vladimiro Giacchè, presidente del Centro Europa Ricerche.
L’economista spiega: “Riguardo all’Italia, credo che nella sostanza, al di là di certi toni che sono sicuramente eccessivi, questo governo ponga un problema reale: quale libertà di politica economica ha oggi un Paese dell’Eurozona come l’Italia? Questo è il vero punto. Dopo la crisi abbiamo vissuto diverse fasi: c’è stata una prima di galleggiamento, alle prese con problemi di varie banche, che noi abbiamo risolto, a differenza di altri Paesi europei, senza un salvataggio massiccio nel no..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Salvini: “Silvio è un grandissimo ma ragiono da me, sono sobrio e lucido”. E attacca de Magistris, stampa e Fabio Fazio

“Berlusconi dice che ogni giorno si sbatte per farmi rinsavire e per allontanarmi dal M5s? Io ritengo davvero che lui sia un grandissimo. Ha fatto cose enormi in Italia, nel mondo, nello sport, nella politica, nell’editoria, nell’edilizia. Però io ragiono con la mia testa”. Sono le parole del vicepresidente del Consiglio, Matteo Salvini, ospite di “No Stop News”, su Radio Rtl 102.5.
E aggiunge: “A livello locale e regionale governiamo bene col centrodestra da 20 anni, però ho fatto una scelta, anche rischiosa, perché il 1 giugno potevo dire al presidente Mattarella che non volevo nessun governo e che si doveva tornare a votare, così la Lega avrebbe preso più voti. Ho scelto invece di mettermi in gioco e questo farò per gli anni a venire. Quindi, non ho bisogno di rinsavire. Ho tanti difetti, ma penso di alzarmi sobrio e lucido la mattina. Anche Gennaro (Gattuso, ndr) è un grande. Lunga vita a Gennaro Gattuso sulla panchina del Milan“.
Sull’accordo di governo con il M5s, il ministro de..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Governo, perché Salvini non romperà l’alleanza con il M5s. Perlomeno non così presto

di Marco Gigante *
Colpisce in questi giorni la reazione di Matteo Salvini alle vicende che hanno coinvolto il padre del leader del Movimento 5 stelle, Antonio Di Maio, a proposito di alcune assunzioni in nero avvenute nella sua azienda. La reazione è sorprendente perché dopo mesi di dichiarazioni e comportamenti avversi ai principi del Movimento (sostegno al Tav, al Tap o agli inceneritori), il segretario della Lega sembra aver assunto un atteggiamento di difesa nei confronti del suo alleato e di risoluto sostegno all’esecutivo. La diserzione al vertice con i leader del centro destra e le successive dichiarazioni sull’indisponibilità del ministro dell’Interno a formare alleanze alternative alle attuali smentisce la narrazione mainstream dei media suggerendo che, diversamente da quanto è stato detto finora, la sua intenzione è di portare il governo fino al termine del mandato e non quindi di farlo cadere in anticipo.
Le ragioni di questo interesse del resto non sono così difficili da..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Governo, Virzì: “M5s e Lega giocano a chi ce l’ha più lungo”. Cacciari: “Non può essere il Pd la forza che respinge l’onda di destra”

“Non può essere il Pd la forza che respinge l’onda di destra. Serve uno schieramento nuovo ed europeista”. Sono le parole del filosofo Massimo Cacciari, premiato ad Acri al premio letterario “Padula”. Oltre a Cacciari, anche il regista Paolo Virzì ha ragionato sull’attualità politica e ha criticato fortemente il governo: “Chi sta all’esecutivo gioca a chi ce l’ha più lungo. Non si rendono conto delle conseguenze di quello che fanno”.
L'articolo Governo, Virzì: “M5s e Lega giocano a chi ce l’ha più lungo”. Cacciari: “Non può essere il Pd la forza che respinge l’onda di destra” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Continua a leggere...
Posted in PHM

Leonardo, Fincantieri e gli interessi in Egitto: parteciperanno all’esposizione sulle armi patrocinata da Al-Sisi al Cairo

Su oltre 350 aziende legate al settore degli armamenti a livello mondiale, saranno dieci quelle italiane che parteciperanno all’esposizione internazionale della Difesa (Egypt Defence Expo) che si terrà dal 3 al 5 dicembre a Il Cairo, in Egitto. Tra queste, ci saranno anche due aziende che hanno lo Stato Italiano come principale azionista, Leonardo e Fincantieri, che così potranno promuovere i loro ultimi prodotti alla clientela internazionale in un evento patrocinato dal presidente egiziano, ʿAbd al-Fattāḥ al-Sisi, e dalle forze armate, dal ministero della Difesa e dal ministero per la Produzione Militare dell’Egitto. Non è ancora chiaro, da quanto riferiscono i rappresentanti del governo, se e quale membro dell’esecutivo a guida Lega-M5s farà parte della delegazione di imprenditori che si recheranno nella capitale egiziana per strappare nuove commesse e accordi commerciali. Fatto sta, però, che mentre il presidente della Camera ed esponente del Movimento 5 Stelle, Roberto Fico, decide..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Cacciari a Montanari: “Ue va riformata. Se diciamo che è cenere, allora ha ragione Salvini. Ma è discorso suicida”

Dibattito a Otto e Mezzo (La7) sul governo M5s-Lega e sul destino della Unione Europea tra il filosofo Massimo Cacciari, lo storico dell’arte Tomaso Montanari e lo scrittore Sandro Veronesi.
Cacciari ribadisce l’importanza di una serie discussione riformista sull’Europa che vada contro le tesi di Salvini. E puntualizza: “I suoi amici del gruppo di Visegràd sono tali per modo di dire. In realtà, sono i suoi peggiori avversari. Quelli che nella Ue stanno spingendo di più per una condanna dell’Italia sono proprio i polacchi e gli ungheresi“.
Montanari sottolinea: “Se i 5 Stelle e Salvini sono dove sono, è perché eravamo in mezzo a un enorme disastro. Il fallimento della Ue è la causa non l’effetto del governo gialloverde. Sicuramente Salvini usa una retorica fascista, ammiccando a certi toni, ma secondo me sarebbe un errore fare appello al’antifascismo, facendo, per esempio, un fronte comune in cui il Pd viene lavato da ogni responsabilità. Penso al Fronte Repubblicano di Calenda. Quello ..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Sondaggi, gradimento del Governo Conte al 56%, ma per il 51% la manovra è da modificare. Lega al 32 e M5s al 28

A sei mesi dall’insediamento, il Governo Conte piace al 56% degli italiani. A registrare il dato un’indagine dell’Istituto Demopolis che però evidenzia oltre un terzo di cittadini scontenti. Il 9%, invece, alla domanda ha risposto “non so”.

Il trend generale, in questi primi 180 giorni di esecutivo gialloverde è rimasto sempre positivo. Secondo i sondaggi dell’Istituto di ricerca, infatti, gli orientamenti favorevoli dell’opinione pubblica si sono mantenuti stabili, dal 61% di giugno, al 60 di ottobre, fino al 56% dell’ultima rilevazione. Un calo percentuale di quattro punti, registrato nell’ultimo mese, e dovuto in parte, secondo Demopolis, al clima di preoccupazione scaturito dal dibattito sulla manovra economica. “Gli italiani – ha spiegato il direttore dell’Istituto, Pietro Vento – mantengono un’opinione complessivamente positiva , pur manifestando alcune perplessità sulla legge di Bilancio, che in questi giorni avvia il suo iter parlamentare”.
E proprio sul tema legge di Bilanc..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Manovra, Monti: “Bruxelles non è stata troppo severa. M5s-Lega vivevano in una bolla, ora è arrivato lo ‘Tsipras moment’”

Movimento 5 stelle e Lega vivevano “in una bolla speculativa“. Ma adesso, dopo lo scontro con la Commissione europea – che “non è stata troppo severa” – “stiamo arrivando allo ‘Tsipras moment‘”, come in Europa chiamano la fase in cui un populista accetta di cambiare strada per salvare il proprio Paese. Questo è il Mario Monti pensiero sullo scontro tra Roma e Bruxelles sulla manovra, raccontato in una lunga intervista al Corriere della Sera. Così l’ex premier ha spiegato il motivo per cui mercoledì, da senatore, ha dato il suo voto di sostegno alla dichiarazione del ministro dell’Economia, Giovanni Tria, sul “parziale riorientamento della manovra”. Ora che la maggioranza si è potuta “confrontare con la realtà“, Monti ha voluto mandare un segnale di non di “accondiscendenza, ma di esigente disponibilità ad assecondare un ripensamento”.
“Non credo si possa dire che l’Europa sia stata troppo severa con l’Italia”, dice al Corriere l’ex premier Monti. “Né sono convinto che la Commissione v..

Continua a leggere...
Posted in PHM

M5s-Lega, in Toscana lite su tutto: dai rifiuti all’aeroporto. E Ceccardi ora lancia Del Debbio per conquistare la Regione

La politica dei due forni di andreottiana memoria rivive nel disegno politico di Matteo Salvini: al governo con il M5s ma nei Comuni e nelle Regioni alleati con Berlusconi e la Meloni. Un esempio istruttivo viene dalla Toscana. Qui domenica la giovane consigliera regionale della Lega Elisa Montemagni, 32 anni, ha fornito, in un’assemblea leghista, la migliore descrizione della politica dei due forni secondo Matteo (Salvini): “Quello che abbiamo fatto in questi anni è scardinare alcuni sistemi. A livello nazionale c’è stato bisogno di qualcun altro, ovvero del M5s. A livello locale crediamo di potercela fare con la naturale alleanza di centrodestra”, ha spiegato la Montemagni alla Nazione. Il divo Giulio Andreotti non avrebbe potuto dire meglio e soprattutto osare con così tanta chiarezza. E il forno toscano per la Lega di Susanna Ceccardi, la sindaca di Cascina, ha già un possibile titolare: Paolo Del Debbio, faccia nota della tv berlusconiana. Lui il nome oggi più gettonato per la gui..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Armi leggere, a luglio boom di vendite dall’Italia all’Egitto: in un mese 2 milioni di euro, quanto in tutto il 2017

Nel solo mese di luglio 2018, l’Italia ha esportato quasi 2 milioni di euro di armi leggere e munizionamenti all’Egitto, secondo i dati forniti dall’Istat. Un affare che si aggiunge a quello di giugno, in cui sono stati forniti 10 milioni di euro di armi pesanti all’Arabia Saudita. Sono questi i primi numeri relativi all’export di armi del neonato governo giallo-verde verso due Paesi che, secondo diverse organizzazioni umanitarie e anche il Movimento 5 Stelle, presentano problemi legati al rispetto dei diritti umani. Sull’Egitto, dopo il colpo di Stato del generale Abd al-Fattāḥ al-Sisi e le conseguenti persecuzioni nei confronti degli oppositori politici, fra tutti gli esponenti dei Fratelli Musulmani, pesano le rivelazioni riguardo alla scomparsa di Giulio Regeni, mentre la vendita di bombe a Riyad va ad alimentare un conflitto, quello in Yemen, che dal 2015, stando ai dati aggiornati ad agosto 2018, ha causato oltre 17mila vittime di cui 10mila in seguito ai bombardamenti della coal..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Consumo di suolo, contributi pubblici e guadagni privati: in Lombardia e Veneto colata d’asfalto e cemento targata Lega

Senza far troppo rumore, per non disturbare l’alleato di governo, la Lega è protagonista della più grande colata di asfalto e cemento mai registrata in Pianura Padana. E proprio in quelle terre, già soffocate da un’infrastrutturazione selvaggia (e rigorosamente bipartisan) si giocherà la resa dei conti con l’alleato pentastellato, ben presente nei comitati locali contro le nuove opere e geneticamente avverso al consumo di suolo. Epicentro del mega progetto viabilistico, due regioni a trazione leghista per eccellenza: Lombardia e Veneto.
LOMBARDIA – Partiamo dalla prima, campione nazionale della “cura dell’asfalto” e prima in Italia per consumo di suolo, cresciuto dal 2012 del 18%. Era il settembre 2016 quando la giunta Maroni varò il primo Piano regionale dei trasporti, dopo 34 anni di vuoto legislativo. Con tanto di Valutazione ambientale strategica, lo strumento più evoluto di analisi ambientale a livello europeo, salvo poi ignorarne i risultati. Tutte, ma proprio tutte le nuove aut..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Manovra, vertice a Palazzo Chigi: ‘Reddito e pensioni, platea non si tocca. Ma pronti emendamenti per tentare intesa con l’Ue’

Il vertice serale tenuto a Palazzo Chigi lo conferma: il governo si è messo al lavoro per trovare un’intesa con Bruxelles sulla manovra. “Durante l’incontro di questa sera, il presidente Conte ha riferito dell’esito dell’incontro di Bruxelles con i vertici della Commissione europea”, fanno sapere fonti dell’esecutivo, in riferimento alla cena tenuta sabato sera dal presidente del Consiglio con il presidente dell’esecutivo comunitario Jean-Claude Juncker e i commissari economici Pierre Moscovici e Valdis Dombrovskis. .
In una nota diramata al termine del vertice Conte, Luigi Di Maio e Matteo Salvini hanno ribadito quanto detto più volte nelle ultime ore: “Non è una questione di decimali, obiettivo del governo è rilanciare la crescita e lo sviluppo. Confermati gli obiettivi già fissati, in particolare sulle pensioni, sul reddito di cittadinanza e sulla tutela del risparmio“. Anzi, durante il vertice è stata ribadita l’intenzione di non modificare la platea dei beneficiari e reddito e pe..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Sondaggi, la Lega perde voti e il M5s li guadagna. Leader, cresce il consenso di Conte ma primo resta Matteo Salvini

Per la prima volta dalle elezioni del 4 marzo scorso la Lega di Matteo Salvini perde consensi: secondo un sondaggio condotto dall’Osservatorio Lorien il 23 novembre, infatti, il Carroccio si attesta al 30%, in calo di qualche punto percentuale rispetto al 30,7% di ottobre. Punti che vanno a favore del Movimento 5 Stelle, che sale così al 28,3% e mantiene stabile il saldo di governo. Recupera terreno anche il Partito Democratico, attestandosi al 16,8% dei consensi. In lieve calo invece, la coalizione di Centrodestra, che si ferma al 45,2% con Forza Italia all’11,2%. Dati in netto contrasto con quanto rilevato invece dall’ultimo sondaggio di Nando Pagnoncelli per il Corriere della Sera, che vede la Lega crescere ancora con il 36,2% di potenziali voti, raddoppiando quasi il risultato ottenuto alle urne, mentre il M5s si fermerebbe al 27,7%. Concordano invece le previsioni sui risultati del Pd.
L’indagine condotta da Lorien registra un calo anche nell’indice di gradimento personale del m..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Dl Sicurezza, il Governo pone la fiducia: lunedì il voto alla Camera. Di Maio: “È solo per una questione di tempi”

Lunedì pomeriggio il governo porrà la questione di fiducia sul decreto sicurezza. “È per una questione di tempi. È un decreto che scade. Se dovesse fare tutto l’iter potrebbe slittare. È stato profondamente migliorato”, ha spiegato il vicepremier Luigi Di Maio intervenendo a Piazzapulita su La7. Secondo quanto si apprende in ambienti di Montecitorio, la maggioranza ha deciso di blindare il testo per tagliare la discussione generale e arrivare subito alla fase del complesso degli emendamenti che saranno votati invece venerdì mattina.
Al vaglio della commissione Affari Costituzionali della Camera ci sono infatti circa 600 emendamenti al testo del decreto Salvini presentati dai vari schieramenti. “Il mandato al relatore sarà dato entro le 19 di domani. La seduta inizierà alle 10”, ha fatto sapere il presidente della commissione Giuseppe Brescia. 5 di queste richiesta di modifica al testo sono del M5S: quelli più specificamente legati al tema migranti recano la firma dei deputati Corneli,..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Ue boccia la manovra, Conte e Salvini rilanciano: “No rinunce per l’interesse degli italiani”. “Niente passi indietro”

“Noi passi indietro non ne facciamo”. “Per l’interesse degli italiani non siamo disposti a rinunciare a nulla”. Il governo italiano non arretra di un millimetro dopo la bocciatura della manovra da parte di Bruxelles. Parola del premier Giuseppe Conte e del vicepremier Matteo Salvini. “Con un clima rasserenato lo spread scenderà. Siamo responsabili, non c’è nessuna presunta ribellione all’Ue. Abbiamo un obiettivo comune con l’Europa, stiamo lavorando alla riduzione del debito” ha detto il presidente del Consiglio a margine del Forum europeo per la riduzione del rischio. “Le ricette di austerità hanno fallito, non vedo l’ora di confrontarmi con Juncker e gli altri commissari invitati alla cena di sabato prossimo” ha aggiunto il premier. Che poi ha parlato anche dei rapporti tra i due alleati di governo, definendolo “molto buono”: “C’è stato un episodio singolo specifico e circostanziato” perché “nel segreto della votazione si possono creare situazioni di imprevedibilità, ma non c’è nessu..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Ue boccia la manovra italiana, Salvini rilancia: “Noi passi indietro non ne facciamo”

“Noi passi indietro non ne facciamo”. Non arretra di un millimetro il vicepremier Matteo Salvini, che intervenendo a Uno Mattina su Rai 1 ha confermato la posizione del governo anche dopo la bocciatura della manovra da parte di Bruxelles. “Non faremo passi indietro – ha spiegato – perché i soldi che abbiamo messo nella manovra economica riguardano la sanità, e il diritto alla salute non si tocca, si assumono mille ricercatori universitari, ci sono corsi di specializzazione per 600 medici, quindi non abbiamo messo lì dei soldi a caso”. “C’è un’idea di Italia che cresce” ha detto ancora, prima di rivolgersi alla Commissione Europea: “Se poi con Bruxelles vogliamo ragionare di investimenti, c’è stata l’alluvione in Veneto, in Friuli, in Trentino, in Sicilia, in Sardegna, se vogliamo mettere più soldi sulla tutela del territorio, per carità di Dio. Ma siccome sono soldi degli italiani, non dell’Europa – è il pensiero Salvini – chiederemo di poter spendere questi soldi per gli italiani”.
N..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Sicurezza scuole, la madre di Vito Scafidi a 10 anni dalla morte: “Problema non risolto”. Guariniello: “Governo tace”

“Mio figlio Vito, come i bambini di San Giuliano e gli studenti dell’Aquila, è una vittima di Stato: per anni lo Stato sapeva della condizione delle scuole, ma non ha fatto nulla”. Vito Scafidi è morto il 22 novembre 2008 mentre si trovava a scuola. Aveva 17 anni e da quel momento sua madre, Cinzia Caggiano, non ha mai smesso di lottare per la sicurezza degli edifici scolastici in tutta Italia.
“All’inizio dicevano che si trattava di una tragica fatalità, un colpo di vento – racconta Caggiano – ma nel corso di processi sono venuti alla luce lavori mal fatti, per risparmiare hanno lasciato tubi di ghisa nel controsoffitto, mentre uno Stato avrebbe dovuto dare come segnale il fatto che investire nella sicurezza è un risparmio”. L’inchiesta condotta dal pm, Raffaele Guariniello, ha portato alla condanna di tre funzionari della Provincia e tre responsabili del Servizio di prevenzione e protezione della scuola, condanne confermate anche dalla Corte di Cassazione nel 2015: “La sentenza di C..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Anticorruzione, Conte dopo il ko assicura: “Correggiamo al Senato”. Accordo M5s-Lega su norma trasparenza partiti

L’emendamento salva ladri approvato alla Camera – facendo andare sotto il governo – sarà corretto al Senato. “Ma la notizia è che la riforma verrà approvata alla Camera in terza lettura per la fine di dicembre”. Ad annunciare che il governo ha trovato un accordo sul ddl Anticorruzione è il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, alla fine del vertice a Montecitorio con Luigi Di Maio e Matteo Salvini. Una situazione di confusione all’interno della maggioranza che si è proiettata anche sui lavori parlamentari. I lavori sono stati rinviati in un primo momento alle 13 su richiesta dei Cinquestelle. Di fronte altri 43 voti segreti su circa 300 emendamenti ancora da votare sul provvedimento. Di Maio ha dovuto chiedere al capo del governo e al leader della Lega di essere in Aula per “vigilare” che incidenti come quello di ieri non capitino ancora. Non ci sono solo loro: c’è anche il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede e l’esecutivo è quasi al completo a Montecitorio. Una notizia positi..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Anticorruzione, Di Pietro: “Renzi dice che M5s e Lega devono scusarsi con Berlusconi? Sbaglia”. Scontro con Sorial

Bagarre a L’Aria che Tira (La7) tra l’ex magistrato Antonio Di Pietro e Giorgio Sorial, vicecapo di gabinetto del ministero dello Sviluppo Economico. La miccia è l’intervento odierno di Matteo Renzi sull’emendamento del ddl anticorruzione in materia di peculato su cui ieri in Aula alla Camera è stata battuta la maggioranza (“Lega e M5s dovrebbero chiedere scusa a Berlusconi, che almeno aveva il coraggio di dirlo e la sfacciataggine di rivendicare le norme ad personam”).
Di Pietro difende il M5s: “Nel progetto politico dei 5 Stelle una riduzione della pena per il peculato. Ci sarà stato qualcuno che c’ha giocato e ha fatto il furbo, ma non confondiamo la politica giudiziaria del M5s con quella degli altri partiti”.
Sorial interrompe l’ex leader dell’Idv, che replica: “Vabbè, parla tu”.
Il braccio destro di Luigi Di Maio si rende poi protagonista di una polemica con la deputata Pd, Alessia Rotta, che accusa i 5 Stelle di ipocrisia. Poi sciorina tutte le cose positive realizzate in 5 mesi..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Governo, sito non aggiornato da luglio: impossibile sapere quanti sono i decreti attuativi adottati. “Serve trasparenza”

A che punto sono le approvazioni dei decreti attuativi? Dall’estate è impossibile saperlo. Perché la tradizionale fonte di informazione sull’implementazione di questi decreti, ossia il sito dell’Ufficio per il programma di governo (Upg) della Presidenza del Consiglio dei ministri non viene aggiornato dall’8 luglio scorso. Già immediatamente dopo l’insediamento del governo Conte, a giugno, il portale era andato offline ma, dopo l’appello di Openpolis era tornato consultabile. Tant’è che l’osservatorio civico aveva potuto elaborare una prima valutazione dell’eredità, in fatto di decreti attuativi da approvare, lasciata in eredità a Lega-M5s dagli esecutivi che l’hanno preceduto. Per l’esattezza 641, 251 risalenti al governo Renzi e 390 a quello guidato da Gentiloni. Un mese dopo, di nuovo il blocco totale.
IL BLOCCO DEL SITO
La fine dell’anno si avvicina e, ancora una volta, è l’osservatorio a segnalare un ritardo che, spiega Openpolis, nega ai cittadini “la possibilità di monitorare qu..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Anticorruzione, governo battuto col voto segreto. Fiano: “Maggioranza debole”. E Forza Italia grida: “Onestà, onestà”

Con 284 voti a favore e 239 contrari all’emendamento proposto da Catello Vitiello del Misto-Maie, contro il parere del governo, la maggioranza è stata battuta con lo scrutinio segreto. Dai banchi di Forza Italia si sono levati i cori “onestà, onestà” mentre il deputato dem, Emanuele Fiano, ha parlato di “maggioranza debole che sta portando allo sfascio il Paese”. Il capogruppo del M5s alla Camera, Francesco D’Uva, ha chiesto una sospensione dei lavori.
L'articolo Anticorruzione, governo battuto col voto segreto. Fiano: “Maggioranza debole”. E Forza Italia grida: “Onestà, onestà” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Continua a leggere...
Posted in PHM

Manovra, Buffagni (M5s): “Tensioni dopo decisione dell’Ue, ma non abbiamo idee da scalmanati”

“Credo che sia evidente che domani avremo qualche feedback che genererà un po’ di tensione e ne siamo consapevoli, ma ci interessa far stare in piedi questo Paese, non abbiamo nessuna idea da scalmanati“. Lo ha detto il sottosegretario per gli Affari regionali, Stefano Buffagni, parlando della manovra a margine di un evento a Milano.
“Esiste un Parlamento che definirà meglio eventuali passaggi sulla legge di Bilancio – ha poi aggiunto – gli asset principali sono chiari, gli obiettivi sono chiari: vogliamo rispettare gli impegni con i cittadini previsti nel contratto”.
L'articolo Manovra, Buffagni (M5s): “Tensioni dopo decisione dell’Ue, ma non abbiamo idee da scalmanati” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Continua a leggere...
Posted in PHM

Pd, Gentiloni: “Usiamo i social come i populisti, solo per insultare. Bipolarismo Di Maio-Salvini? Una balla”

“Di Maio e Salvini? Li vedo molto insieme. Ci saranno tra di loro molte differenze, litigheranno su tantissime cose, ma alla fine stanno insieme e, se entreranno in crisi, lo faranno insieme. Non ci inventiamo il bipolarismo Salvini-Di Maio perché è una balla“. Sono le parole dell’ex presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, intervistato da Myrta Merlino a L’Aria che Tira (La7).
Il deputato Pd si pronuncia sugli errori commessi dal suo partito: “Quello clamoroso è stato il non capire i livelli di disagio che maturavano nel nostro Paese. Abbiamo raccontato le cose positive relative ai grandi numeri, che comunque c’erano, ma non puoi raccontare i miglioramenti dei grandi numeri nell’economia a persone che hanno disagi e paure o che soffrono diseguaglianze. Un altro difetto del Pd è derivato dall’uso sbagliato dei social network, che sono una cosa meravigliosa perché consentono di avere informazioni e rapporti con tante persone. Ma se tu li usi continuamente tutti i giorni per prendere a..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Terra dei Fuochi, Bonelli (Verdi): “Conte la chiama la ‘Terra dei cuori’? Locuzione pessima, da cantanti neomelodici”

“Il presidente del Consiglio Conte ha ribattezzato la Terra dei Fuochi con “Terra dei cuori”? E’ una locuzione pessima. Nemmeno un cantante neomelodico la userebbe. E’ vero che siamo nella terra dei cantanti neomelodici, quindi il cuore, il romanticismo…ma qui stiamo parlando di una cosa seria“. Così, ai microfoni di “Ho scelto Cusano”, su Radio Cusano Campus, Angelo Bonelli dei Verdi commenta le dichiarazioni rese ieri da Giuseppe Conte, durante la firma di un’intesa tra il governo e le istituzioni locali per contrastare il fenomeno dei roghi in Terra dei Fuochi. Tranchant il giudizio sulla politica ambientale del governo gialloverde e in particolare dei 5 Stelle: “Durante la campagna elettorale, il M5s ha usato l’ambiente come strumento di propaganda elettorale ed è rimasto uno strumento di propaganda elettorale. La quinta stella si è spenta. A Taranto hanno tradito le aspettative sull’Ilva, hanno mantenuto l’immunità penale per chi viola la legislazione ambientale e sanitaria” – con..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Della Valle: “Conte? È a disagio, si capisce dalla faccia. E noi siamo in imbarazzo per lui”. L’appello a Salvini e a Di Maio

“Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte? Penso che il primo a non essere contento e a sentirsi a disagio sia proprio lui, perché è costretto a far finta di fare un lavoro che non riesce a fare sicuramente come vorrebbe. Si capisce dalla faccia di questo signore“. E’ il giudizio che a Otto e Mezzo (La7) l’imprenditore Diego Della Valle dà del presidente del Consiglio. E aggiunge: “L’imbarazzo che forse ha lui sicuramente lo abbiamo noi quando vediamo un presidente del Consiglio che non può operare senza prima verificare gli umori di Salvini e Di Maio. Tuttavia, credo che con poco si possa riuscire a risolvere questo problema”.
Il presidente della Tod’s sottolinea che il suo è un approccio “costruttivo e collaborativo” di apertura nei confronti del governo gialloverde, ma ne evidenzia alcuni aspetti negativi: “E’ l’atteggiamento del governo che va cambiato. Adesso dobbiamo smettere di fare campagna elettorale continua. Di Maio e Salvini, che hanno un grande consenso popolare, si dev..

Continua a leggere...
Posted in PHM

I sovranisti stanno ai risparmiatori come i politicanti agli speculatori

Al ritorno delle vacanze estive la parziale tregua tra il governo “gialloverde” e i media nazionali è cessata quasi di colpo. Una svolta provocata probabilmente, oltre che dal rapido “dissolvimento” del Partito democratico, anche dalla velocissima crescita della Lega, arrivata, nei sondaggi, a superare abbondantemente anche i trionfatori delle elezioni del marzo scorso.
Questa svolta è stata determinata dal cambio di strategia di giornali e televisioni che in precedenza avevano invece aiutato, anche se non esplicitamente, la vittoria dei “gialloverdi”.
In televisione è più difficile che il normale teleutente se ne accorga nei tempi, perché, oltre al modo nel quale le notizie vengono date, anche la scelta stessa delle notizie da dare contribuisce fortemente alla formazione di un sentimento di fondo, favorevole o contrario a questo o quello. Un “lavorio ai fianchi” capace però, se attuato continuativamente e con particolari tecniche, di spostare, spesso inconsciamente, il gradimento ch..

Continua a leggere...
Posted in PHM

De Luca: “Pd? Sostengo ovviamente Minniti. Salvini su termovalorizzatori? Colossale cialtronata propagandistica”

“Segreteria del Pd? Sostengo ovviamente Marco Minniti, uomo del Sud, che si è caratterizzato per un tema ostico per la sinistra come quello della sicurezza. Tema che per me è decisivo”. Così, ai microfoni di 24 Mattino (Radio24), il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, esprime il suo endorsement per l’ex titolare del Viminale. E puntualizza: “I tre candidati, comunque, sono tutte sono persone assolutamente stimabili, perbene, rappresentative di un valore per il partito. Per me il rinnovamento del Pd si fa su due obiettivi: il lavoro e la sicurezza. Se non siamo in grado di parlare in maniera persuasiva di questi due temi, ce ne andiamo a casa tutti quanti e sarà giusto andare a casa“.
De Luca, poi, si pronuncia con toni veementi sulle dichiarazioni del ministro dell’Interno, Matteo Salvini, circa la necessità dei termovalorizzatori in Campania: “Credo che abbiano torto entrambi i contendenti (Di Maio e Salvini, ndr). Siamo di fronte a una cialtronata propagandistica di..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Lega, Maroni: “Obiettivo di Salvini è superare il centrodestra. Sarà leader sovranisti”. E sui fondi del partito non risponde

“L’obiettivo di Salvini è superare il centrodestra e diventare il leader dei sovranisti. Ce la farà”. Così Roberto Maroni, a Milano per la presentazione del suo libro, Il rito ambrosiano. L’ex presidente della Regione Lombardia, però, non risponde sulla gestione dei fondi del partito nel periodo in cui era segretario della Lega. L'articolo Lega, Maroni: “Obiettivo di Salvini è superare il centrodestra. Sarà leader sovranisti”. E sui fondi del partito non risponde proviene da Il Fatto Quotidiano.

Continua a leggere...
Posted in PHM

De Luca: “Raggi? Beatificata dal M5s come Santa Rita da Cascia. Salvini su inceneritori? Posizione inaccettabile”

“Nell’ultima settimana abbiamo assistito a momenti rivoluzionari, momenti di grande cultura, momenti religiosi impensabili, come il processo di beatificazione di Virginia Raggi. La sindaca di Roma come Santa Rita da Cascia, in barba alle polizze a sua insaputa e alle buche che continuano a riempirsi tristemente di acqua piovana e di lacrime amare dei romani”. Esordisce così, nel suo solito appuntamento settimanale su Lira Tv, il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, che stila un breve bilancio della settimana politica appena trascorsa.
Il politico del Pd menziona il pugno chiuso del ministro Toninelli: “Si era già esibito in performance di grande qualità, lui ha introdotto nella politica italiana le visioni, ma non quelle rooseveltiane o kennedyane. Parlo di allucinazioni da Lsd. Questo vede montagne e mari che si aprono. In realtà, il suo pugno per l’approvazione del decreto Genova è stato frainteso. Era un gesto mitico allegorico, ma quei malviventi di parlamentari l’..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Rc auto, si torna a parlare di misure per una polizza più equa per gli automobilisti virtuosi. Sale attesa per i fatti

Nelle scorse settimane sono state annunciate anche novità in tema di Rc auto. Da qualche anno i cittadini hanno imparato che le “novità” nel settore assicurativo, specie riguardo alle polizze automobilistiche, di solito non sono buone notizie. Invece, stavolta, il cambiamento potrebbe essere in positivo: è stato infatti annunciato il primo passo verso la “Rc auto equa“, ovvero una revisione del sistema che definisce gli sconti sulle polizze per i danni provocati a terzi o a cose, al fine di garantire minori disparità di trattamento.
Il Movimento 5 Stelle, fin dal suo ingresso in Parlamento, ne ha fatto un cavallo di battaglia. Il senatore Sergio Puglia, in particolare, si è reso portavoce del disagio di milioni di automobilisti costretti a pagare i premi più alti d’Europa per poter circolare. Una situazione che incentiva un fenomeno dai risvolti sociali devastanti: l’evasione dell’obbligo di copertura assicurativa, con una percentuale di vetture non assicurate che in Italia si aggira ..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Bonafede: “Dissidenti M5s? Comportamento inaccettabile e arrogante. Legge prescrizione? In vigore da gennaio 2020”

“Il presidente della Camera Roberto Fico ha detto che i ‘dissidenti’ M5s non verranno espulsi? Nel M5s le regole sono molto chiare e su quel tema decidono i probiviri. La mia opinione a riguardo è che si tratta di comportamenti irresponsabili e inaccettabili“. Così a L’Aria che Tira (La7) il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, si esprime sui parlamentari M5s Gregorio De Falco, Elena Fattori, Matteo Mantero e Virginia La Mura, che non hanno partecipato al voto di fiducia sul decreto sicurezza.
“I cittadini italiani ci hanno mandato in Parlamento e al governo di questo Paese” – continua – “per prendere decisioni non singole, ma collettive, altrimenti il Paese sprofonderebbe nel caos. Ci hanno mandato in Parlamento per esprimere una posizione chiara su argomenti importanti come M5S, dove si decide a maggioranza, come è normale che sia in qualsiasi democrazia. E’ troppo facile comportarsi così, e cioè non votare sui singoli provvedimenti perché non si è d’accordo e poi dire: “Io vo..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Asi, verso la nomina di commissario e sub commissario: sono Benvenuti e Cinque, l’avvocato voluto da Saggese al Cira

Il professor Piero Benvenuti e l’avvocato Giovanni Cinque: salvo colpi di scena, saranno questi i nomi che gestiranno il futuro prossimo dell’Agenzia spaziale italiana fino alla nomina di un nuovo presidente. Il primo è in quota M5s e ricoprirà il ruolo di commissario, il secondo sarà il sub commissario indicato dalla Lega di Salvini. Entrambi, però, sono figure che in un modo o nell’altro riportano al passato dell’Asi: l’astrofisico Benvenuti è stato prima sub commissario dell’Agenzia e poi consigliere d’amministratore dal 2017 al 2011 sotto la presidenza di Enrico Saggese, dimessosi a febbraio 2014 e poi arrestato (ai domiciliari) con l’accusa di concussione e corruzione per una storia di fatture false. Ed era stato proprio Saggese, nel giugno del 2012, a volere Giovanni Cinque e il suo studio Militerni e associati come assistenti e consulenti legali del Centro italiano ricerche aerospaziali di Capua, di cui l’Asi è socio di maggioranza.
Il documento che sigla l’accordo tra Cinque e..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Asi, verso la nomina Benvenuti e Cinque: è l’avvocato voluto dall’ex presidente Saggese al Cira prima di essere arrestato

Il professor Piero Benvenuti e l’avvocato Giovanni Cinque: salvo colpi di scena, saranno questi i nomi che gestiranno il futuro prossimo dell’Agenzia spaziale italiana fino alla nomina di un nuovo presidente. Il primo è in quota M5s e ricoprirà il ruolo di commissario, il secondo sarà il sub commissario indicato dalla Lega di Salvini. Entrambi, però, sono figure che in un modo o nell’altro riportano al passato dell’Asi: l’astrofisico Benvenuti è stato prima sub commissario dell’Agenzia e poi consigliere d’amministratore dal 2017 al 2011 sotto la presidenza di Enrico Saggese, dimessosi a febbraio 2014 e poi arrestato (ai domiciliari) con l’accusa di concussione e corruzione per una storia di fatture false. Ed era stato proprio Saggese, nel giugno del 2012, a volere Giovanni Cinque e il suo studio Militerni e associati come assistenti e consulenti legali del Centro italiano ricerche aerospaziali di Capua, di cui l’Asi è socio di maggioranza.
Il documento che sigla l’accordo tra Cinque e..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Dl Genova, Fassina: “Pugno di Toninelli? Figura vergognosa. C’è poco da festeggiare, la loro è operazione spregiudicata”

“L’esultanza del ministro Toninelli dopo l’approvazione del decreto Genova? Lui e il M5s hanno fatto una figura vergognosa. Concordo con la presidente del Senato Casellati“. E’ il commento di Stefano Fassina, deputato di Liberi e Uguali e fondatore del movimento Patria e Costituzione, nel corso della trasmissione “Ho scelto Cusano”, su Radio Cusano Campus.”Nel decreto Genova” – continua – ” di interventi che riguardano esplicitamente Genova ce ne sono pochissimi e, tra l’altro, non definitivi, nonostante siano passati oltre tre mesi dalla tragedia. Hanno utilizzato questo decreto per infilare un paio di condoni, uno in particolare vergognoso, quello su Ischia. Toninelli, Di Maio, che è l’autore del vergognoso condono su Ischia, e i 5 Stelle hanno davvero poco di che gioire. E’ stata fatta un’operazione spregiudicata e cinica, che ha strumentalizzato la tragedia di Genova”.
Fassina si pronuncia sullo scioglimento non ancora ufficiale di Liberi e Uguali: “Non c’è ancora una comunicazion..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Manovra, Tria: “Ue incapace di contrastare rallentamento economia. Problema crescita non è solo nostro”

“Il problema della crescita è europeo, andrebbe affrontato insieme e non in modo separato e conflittuale. L’Europa non ci sembra consapevole della situazione e sembra incapace di adottare politiche macroeconomiche di stabilizzazione e di contrasto al rallentamento economico a livello europeo”. Sono le parole del ministro dell’Economia, Giovanni Tria, durante il suo intervento alla presentazione del Rapporto annuale della Fondazione Nord Est, a Padova.
E spiega: “L’attuale fase di rallentamento economico, che purtroppo si conferma con l’assenza della crescita del pil nel terzo trimestre, va inquadrata in un rallentamento generalizzato di lungo periodo nell’Eurozona. Oggi, ad esempio, i dati che provengono dalla Germania non sono incoraggianti e i riflessi sull’economia italiana preoccupano. Paradossalmente le previsione di autunno della commissione europea indicano un rallentamento dell’economia italiana ma si restringe così il gap di crescita con altri paesi come la Francia e la Germa..

Continua a leggere...
Posted in PHM

De Falco: ‘Base del M5s con me. Espulsione? Manca accusa’. Renzi: ‘Il condono è una schifezza, i lettori del Fatto lo sanno’

“Dimettermi se M5s mi espellerà? Prima di una sentenza credo occorra un processo e prima ancora un’accusa”. Il senatore pentastellato Gregorio De Falco risponde così al capogruppo Stefano Patuanelli e al sottosegretario Stefano Buffagni. “Io difendo l’ambiente, la base del movimento è con me”.
“Il condono è una schifezza e i lettori del Fatto che guarderanno questo video lo sanno” commenta Matteo Renzi, che sui social ha difeso le scelte di De Falco e della senatrice Paola Nugnes, che si è astenuta. L'articolo De Falco: ‘Base del M5s con me. Espulsione? Manca accusa’. Renzi: ‘Il condono è una schifezza, i lettori del Fatto lo sanno’ proviene da Il Fatto Quotidiano.

Continua a leggere...
Posted in PHM

Telecom, la cacciata di Genish salva il piano per la “rete unica”. Ma non scioglie il nodo debito e dipendenti di Tim

Il consiglio di Tim mette alla porta l’amministratore delegato Amos Genish, diffida il socio Vivendi dal diffondere informazioni false e indirettamente riapre il dossier di separazione dell’infrastruttura di rete dai servizi di telefonia. Entra così nel vivo lo spezzatino dell’ex Telecom che prevede anche la cessione delle torri di Persidera e dell’azienda dei cavi sottomarini Sparkle. Tutto questo proprio mentre il governo sta tentando di far passare nuove regole per favorire le aggregazioni nel settore delle telecomunicazioni: il vicepremier Luigi Di Maio ha infatti deciso di accelerare sullo sviluppo della fibra e di spingere per la creazione di una nuova società delle reti in cui confluisca l’infrastruttura di Tim e il network della rivale Open Fiber, controllata da Enel e dalla Cassa Depositi e Prestiti.
Il progetto non è nuovo, ma è stato finora osteggiato dal mondo bancario e dall’azionista francese di Tim, Vivendi, che però ha perso il controllo dell’azienda nell’assemblea del..

Continua a leggere...