Feb 23, 2021
36 Views
Commenti disabilitati su “Axel” cacciatore di svastiche: chi si nasconde dietro la talpa che fa sparire i cimeli nazisti dalle aste? L’ultimo colpo: i pugnali del Reich

“Axel” cacciatore di svastiche: chi si nasconde dietro la talpa che fa sparire i cimeli nazisti dalle aste? L’ultimo colpo: i pugnali del Reich

Written by

“Axel” cacciatore di svastiche: chi si nasconde dietro la talpa che fa sparire i cimeli nazisti dalle aste? L’ultimo colpo: i pugnali del Reich“Axel” cacciatore di svastiche: chi si nasconde dietro la talpa che fa sparire i cimeli nazisti dalle aste? L’ultimo colpo: i pugnali del Reich

Nel suo mirino ci sono posate con la svastica incisa, busti di Hitler, aquile imperiali, divise, tazze, croci uncinate. C’è un uomo in Francia che da gennaio va a caccia di aste. Il suo obiettivo è boicottare tutte quelle che mettono in vendita cimeli nazisti. Non sempre ci riesce, ma in due mesi è già riuscito a farne sospendere almeno una decina. Le case d’asta infatti decidono di ritirare i lotti non perché sia vietato mettere in vendita oggetti simili, ma perché la “talpa”, come lo chiama la stampa francese, si appella a dei cavilli legali, trovando alcune falle nell’organizzazione, come ad esempio il non rispetto della regola che vieta di mostrare i cimeli prima dell’asta. Il rischio infatti, in questo caso, è quello di incorrere nel reato di apologia al nazismo. Oppure aizzando la stampa locale e creando un “caso” intorno ai lotti del Reich, per scoraggiare le case d’asta a portare avanti la vendita.

La storia è stata raccontata dall’edizione di oggi della Stampa. Di quest’uomo del mistero, che si fa chiamare Axel, si sa che non è ebreo e che è un collezionista esperto. Gli unici a conoscerne l’identità sono i giornalisti del quotidiano Le Parisienne che, mantenendone l’anonimato, hanno parlato di un uomo alto ed elegante, che vive in una casa parigina rivestita di marmo ed è nipote di antiquari. Riferendosi ai lotti di un’asta a Soissons, costituiti da bandiere naziste, fibbie del Reich e pugnali con la svastica, che è riuscito a far ritirare, Axel ha detto ai giornalisti: “Ci prendono in giro”. “Non sono ebreo. Voglio semplicemente giustizia e considero la mia un’opera civica e il dovere di un massone”. La caccia di Axel ai cimeli nazisti ha trovato anche l’appoggio del Crif, il Consiglio rappresentativo delle istituzioni ebraiche francesi, che lo ha sostenuto nel boicottare tante aste.

L’articolo “Axel” cacciatore di svastiche: chi si nasconde dietro la talpa che fa sparire i cimeli nazisti dalle aste? L’ultimo colpo: i pugnali del Reich proviene da Il Fatto Quotidiano.

Riesce a scovare gli oggetti prima che siano messi in vendita e tenta di costringere le case d’asta a ritirarli. Come riporta La Stampa, da gennaio l’uomo ha già fatto sospendere una decina di aste. “Non sono ebreo. Voglio semplicemente giustizia e considero la mia un’opera civica e il dovere di un massone”. ha dichiarato a Le Parisienne

L’articolo “Axel” cacciatore di svastiche: chi si nasconde dietro la talpa che fa sparire i cimeli nazisti dalle aste? L’ultimo colpo: i pugnali del Reich proviene da Il Fatto Quotidiano.

F. Q.

Article Categories:
Il fatto quotidiano

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy