Gen 25, 2021
31 Views
Commenti disabilitati su I governatori leghisti in soccorso di Fontana dopo l’errore sui dati costato la zona rossa alla Lombardia: “Il governo riveda le procedure”

I governatori leghisti in soccorso di Fontana dopo l’errore sui dati costato la zona rossa alla Lombardia: “Il governo riveda le procedure”

Written by

I governatori leghisti in soccorso di Fontana dopo l’errore sui dati costato la zona rossa alla Lombardia: “Il governo riveda le procedure”I governatori leghisti in soccorso di Fontana dopo l’errore sui dati costato la zona rossa alla Lombardia: “Il governo riveda le procedure”

La Lega va in soccorso di Attilio Fontana e della Regione Lombardia. Tutti i governatori del Carroccio hanno firmato una nota comune per chiedere una “revisione immediata delle procedure” per determinare il colore dei territori in modo da “affrontare con serenità maggiore una grave situazione”. Proposte, zero: non spiegano quale sarebbe l’alternativa. Ma dopo il caso dell’indice Rt della Lombardia, ecco l’attacco al governo: “Non può ad ogni problema esimersi da responsabilità e incolpare le regioni”, sostengono i presidenti Massimiliano Fedriga (Friuli Venezia Giulia), Christian Solinas (Sardegna), Nino Spirlì (Calabria), Donatella Tesei (Umbria) e Luca Zaia (Veneto) in una nota. Firmata anche da Fontana.

Il partito di Matteo Salvini, insomma, trasforma in un fronte trasversale contro Roma il polverone politico sollevato dal Pirellone dopo una settimana di zona rossa che non avrebbe dovuto esserlo a causa di dati incompleti arrivati dai funzionari della Regione Lombardia. Mentre si moltiplicano le richieste al presidente di Fontana di fornire dati e spiegazioni plausibili, il governatore è tornato ad avanzare dubbi sul funzionamento dell’algoritmo. Un algoritmo pubblico, disponibile sul sito dell’Istituto di Superiore di Sanità. E le Regioni, da inizio giugno, hanno anche a disposizione un software (anche questo pubblico e scaricabile da chiunque) per simulare autonomamente l’indice Rt.

E ora Fontana, insieme ai colleghi di partito, sostiene: “Il sistema può avere conseguenze devastanti sulla vita delle persone e sull’economia, come nel caso della Lombardia, quindi è necessario il massimo rigore nell’analisi dei dati”, scrivono i presidenti di Regione leghisti in quella che sembra una manovra politica per uscire dall’angolo in cui si è infilata la Lombardia a causa di un ‘errore’, come spiegato dall’Istituto Superiore di Sanità, nel classificare i casi di infezione da Sars-Cov-2. “Ci aspettiamo da Conte e Speranza un atto di realismo e maturità nei confronti dei cittadini e delle istituzioni”, aggiungono. “Il clima degli insulti – proseguono – non fa bene a nessuno. Ribadiamo la volontà di una leale collaborazione su tutti i temi, dai vaccini alle misure per contrastare la diffusione del virus ma ci aspettiamo dall’esecutivo lo stesso spirito e volontà per il bene del Paese e di tutti i cittadini”.

L’articolo I governatori leghisti in soccorso di Fontana dopo l’errore sui dati costato la zona rossa alla Lombardia: “Il governo riveda le procedure” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Massimiliano Fedriga, Christian Solinas, Nino Spirlì, Donatella Tesei e Luca Zaia, insieme allo stesso presidente della Lombardia, all’attacco dell’esecutivo: “Non può ad ogni problema esimersi da responsabilità e incolpare le regioni”

L’articolo I governatori leghisti in soccorso di Fontana dopo l’errore sui dati costato la zona rossa alla Lombardia: “Il governo riveda le procedure” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Andrea Tundo

Article Categories:
Il fatto quotidiano

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy