Ott 27, 2020
56 Views
Commenti disabilitati su Proteste e violenze a Milano, 28 persone accompagnate in Questura dopo i disordini e l’assalto al palazzo della Regione

Proteste e violenze a Milano, 28 persone accompagnate in Questura dopo i disordini e l’assalto al palazzo della Regione

Written by
Pubblicità

Proteste e violenze a Milano, 28 persone accompagnate in Questura dopo i disordini e l’assalto al palazzo della RegioneProteste e violenze a Milano, 28 persone accompagnate in Questura dopo i disordini e l’assalto al palazzo della Regione

Sono 28 le persone che sono state accompagnate in questura a Milano dopo gli incidenti di ieri sera. La loro posizione è al vaglio degli investigatori. Alla protesta hanno partecipato alcune centinaia di persone e gli autori dei disordini sarebbero in particolare giovanissimi. Danni soprattutto a dehors di locali, monopattini e biciclette a noleggio, a un tram, mentre è stata scagliata una bottiglia incendiaria contro un’auto della Polizia locale che non è stata colpita.

Nel capoluogo lombardo sono state due le manifestazioni organizzate nella giornata di lunedì. La prima si è svolta sotto il Pirellone nel corso del pomeriggio: un centinaio di persone, tra cui molti addetti del settore del gioco legale, hanno bloccato il traffico per alcuni minuti. C’è chi gridava ‘libertà, libertà’, senza rispettare il distanziamento, chi contestava le decisioni prese dal premier Conte e chi chiedeva alle forze dell’ordine di unirsi a loro. Non è mancato nemmeno qualche negazionista: “L’influenza l’anno scorso ha ucciso migliaia di persone e non era il Covid: terrorizzare per comandare” ha gridato qualcuno fra gli applausi. Il corteo si è quindi spostato intorno alle 17 verso piazza Duca d’Aosta, dove si è fermato al parcheggio taxi accanto alla stazione Centrale. “Sono morte migliaia di persone l’anno scorso e non era il Covid”, hanno detto lamentandosi delle chiusure. A circondarli un cordone di forze dell’ordine in tenuta antisommossa. “Bisogna prendere i delinquenti veri non i lavoratori”, il grido dalla folla.

Una seconda manifestazione si è svolta invece in serata lungo corso Buenos Aires. Il gruppo ha occupato la via con un corteo non autorizzato e si è diretto verso il centro. Lungo il percorso sono state lanciate diverse bottiglie incendiarie e i manifestanti hanno intonato slogan contro il premier Giuseppe Conte. Il tram 9 è stato preso d’assalto, segnalati danni anche ai dehors dei locali, transenne lanciate nelle scale della metropolitana e cassonetti rovesciati. I manifestanti hanno quindi deviato verso la zona della stazione, dove c’è anche il palazzo della Regione. Qui gli agenti hanno respinto due assalti all’edificio con l’uso di lacrimogeni. Uno di loro sarebbe rimasto ferito, anche se in modo non grave.

L’articolo Proteste e violenze a Milano, 28 persone accompagnate in Questura dopo i disordini e l’assalto al palazzo della Regione proviene da Il Fatto Quotidiano.

La loro posizione è al vaglio degli investigatori. Alla protesta hanno partecipato alcune centinaia di persone e gli autori dei disordini sarebbero in particolare giovanissimi

L’articolo Proteste e violenze a Milano, 28 persone accompagnate in Questura dopo i disordini e l’assalto al palazzo della Regione proviene da Il Fatto Quotidiano.

F. Q.

Article Categories:
Il fatto quotidiano

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy