Set 16, 2020
32 Views
Commenti disabilitati su Recovery fund, dal salario minimo all’aumento dei letti in ospedale: le novità delle linee guida del governo inviate al Parlamento

Recovery fund, dal salario minimo all’aumento dei letti in ospedale: le novità delle linee guida del governo inviate al Parlamento

Written by
Pubblicità

Recovery fund, dal salario minimo all’aumento dei letti in ospedale: le novità delle linee guida del governo inviate al ParlamentoRecovery fund, dal salario minimo all’aumento dei letti in ospedale: le novità delle linee guida del governo inviate al Parlamento

Dal salario minimo al taglio delle tasse per i ceti medi, fino all’aumento dei posti letto negli ospedali e alla diffusione del fascicolo elettronico per i pazienti. Comincia a prendere forma il Piano nazionale di ripresa messo in piedi dal governo Conte per accedere ai fondi previsti dal Recovery fund europeo. Nelle linee guida trasmesse in queste ore al Parlamento vengono indicate per la prima volta nel dettaglio alcune delle misure pensate per risollevare l’Italia dall’emergenza Covid. Una delle novità principali riguarda “l’introduzione del salario minimo legale“, proprio nel giorno in cui la presidente della Commissione Ue Ursula Von der Leyen ha chiesto che venga adottato da tutti i Paesi Ue. “Garantirà ai lavoratori nei settori a basso tasso di sindacalizzazione un livello di reddito collegato ad uno standard minimo dignitoso“, si legge nel documento dell’esecutivo, “evitando al contempo dumping contrattuale e rafforzando la contrattazione nei settori in cui è più debole”.

Le linee guida, riassunte in 38 pagine e 32 slide, sono state approvate poco più di una settimana fa dal Comitato interministeriale per gli affari europei al termine di un lungo lavoro di analisi. I progetti di spesa sono divisi in sei “missioni”, cioè macroaree in cui il governo intende intervenire grazie ai 191,4 miliardi tra prestiti e sovvenzioni messi a disposizione dall’Ue. Per quanto riguarda la sanità, uno dei settori più delicati visto l’impatto che ha avuto la pandemia, l’obiettivo primario è quello di migliorare la qualità ricettiva degli ospedali. Ad esempio aumentando i letti in terapia intensiva, che tanto hanno messo in difficoltà il Sistema sanitario nazionale nei mesi più duri dell’emergenza, e investendo nella digitalizzazione dell’assistenza medica. L’idea è quella di spingere la diffusione del fascicolo sanitario elettronico e la telemedicina .”Uno specifico investimento – si legge – sarà prontamente avviato sulla cronicità e le cure a domicilio per superare le attuali carenze del sistema delle Rsa“.

Un altro dei temi caldi è quello della digitalizzazione del Paese. Il primo passo è quello del “completamento della rete nazionale di telecomunicazioni in fibra ottica” di cui si è tanto parlato nelle scorse settimane, ma l’idea è quella di realizzare anche dei datacenter sul territorio nazionale e di fare investimenti sul cloud. Per i cittadini è previsto l’arrivo dell”Identità Digitale unica per cittadini e imprese”, unitamente allo “sviluppo del 5G“.

L’articolo Recovery fund, dal salario minimo all’aumento dei letti in ospedale: le novità delle linee guida del governo inviate al Parlamento proviene da Il Fatto Quotidiano.

Dal salario minimo al taglio delle tasse per i ceti medi, fino all’aumento dei posti letto negli ospedali e alla diffusione del fascicolo elettronico per i pazienti. Comincia a prendere forma il Piano nazionale di ripresa messo in piedi dal governo Conte per accedere ai fondi previsti dal Recovery fund europeo. Nelle linee guida trasmesse […]

L’articolo Recovery fund, dal salario minimo all’aumento dei letti in ospedale: le novità delle linee guida del governo inviate al Parlamento proviene da Il Fatto Quotidiano.

F. Q.

Article Categories:
Il fatto quotidiano

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy