Set 16, 2020
21 Views
Commenti disabilitati su Daniela Santanché: “Grazie mamma per i ceffoni che mi hai dato, non sarei la stessa”

Daniela Santanché: “Grazie mamma per i ceffoni che mi hai dato, non sarei la stessa”

Written by
Pubblicità

Daniela Santanché: “Grazie mamma per i ceffoni che mi hai dato, non sarei la stessa”Daniela Santanché: “Grazie mamma per i ceffoni che mi hai dato, non sarei la stessa”

La mamma di Willy ogni giorno si sveglierà con un solo pensiero, il figlio ucciso in strada, pestato a morte mentre magari da un’altra parte, tra qualche anno, vicino a casa sua, chi glielo ha tolto si farà una birra adocchiando una ragazza carina al banco”. Parole di Daniela Santanché che su Novella 2000 parla non solo della madre di Willy ma anche di quella dei fratelli Bianchi: “Quando dice che i suoi figli non hanno ammazzato spero sia sincera, ingenua ma non bugiarda”. Santanché dice di pensare a sua madre, che l’ha resa quella che è: “Mia mamma Delfina mi prendeva a ceffoni se non mettevo la biancheria usata nella cesta del bucato… Ringrazio mia madre e mio padre, senza i loro ceffoni sarei un’altra“. Un anticipazione dell’intervista in edicola che ‘la pitonessa’ ha postato sul suo profilo Instagram: “I fratelli Bianchi prima o poi (purtroppo) usciranno di galera. Ma la mamma di Willy non uscirà mai dal tunnel di dolore in cui si entra quando si perde un figlio, in maniera così tragica. E la mamma degli assassini? Cosa ne pensate? In anteprima il mio editoriale su @novella2000_official”, la didascalia.

L’articolo Daniela Santanché: “Grazie mamma per i ceffoni che mi hai dato, non sarei la stessa” proviene da Il Fatto Quotidiano.

La ‘pitonessa’ ha postato sul suo profilo instagram un’anteprima del suo intervento su Novella 2000 dopo il caso di Willy Monteiro: “I fratelli Bianchi prima o poi (purtroppo) usciranno di galera. Ma la mamma di Willy non uscirà mai dal tunnel di dolore”

L’articolo Daniela Santanché: “Grazie mamma per i ceffoni che mi hai dato, non sarei la stessa” proviene da Il Fatto Quotidiano.

F. Q.

Article Categories:
Il fatto quotidiano

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy