Giu 16, 2020
25 Views
Commenti disabilitati su Usa: vietato licenziare qualcuno perché gay o transgender

Usa: vietato licenziare qualcuno perché gay o transgender

Written by
Pubblicità

Usa: vietato licenziare qualcuno perché gay o transgender

La votazione ha visto 6 voti a favore e 3 contrari, tra quelli a favore anche il Presidente della Corte e un giudice conservatore che si sono alleati con i democratici.

“Un datore di lavoro – si legge nella sentenza – che licenzia un individuo per il fatto di essere omosessuale o transgender licenzia quella persona per caratteristiche o azioni che non avrebbe messo in discussione nei membri di un sesso diverso. Il sesso svolge un ruolo necessario e indiscutibile nella decisione, esattamente ciò che il Titolo VII vieta”. La Corte fa riferimento al titolo VII del Civil Rights Act del 1964 che protegge non solo dalla discriminazioni basate sulla razza o la religione ma anche da quelle basate sull’orientamento sessuale o sull’identità di genere.

Sono 8 milioni i lavoratori Lbt negli Stati Uniti, possiamo immaginare l’impatto che questa sentenza comporta.

Non sarà contento Donald Trump che venerdì scorso aveva stretto le libertà Lgdt varando un nuovo regolamento che cancellava le norme che da quattro anni garantivano, nel settore della Sanità, alle persone transgender di non essere discriminate. In particolare, la norma introdotta dal dipartimento della Sanità, ridefiniva il genere come una condizione biologica e immutabile determinata alla nascita.

Questa mossa andava contro la decisione dell’amministrazione Obama che invece introdotto il concetto di identità di genere definito come “il personale senso interno di genere che può essere maschile, femminile, nessuno dei due o una combinazione di maschile e femminile”.

La decisione di Trump aveva fatto infuriare Nancy Pelosi che aveva dichiarato: «L’ultimo intervento dell’amministrazione Trump è un attacco alla salute e al benessere di innumerevoli persone, incluse donne, individui Lgbtq e di colore, nel momento in cui l’accesso alla sanità è più importante che mai».

E adesso la Corte Suprema ha messo un punto definitivo. E meno male.

Leggi anche:
Hollywood è costretta a fare i conti con il razzismo
Come la vede Zerocalcare sulle proteste in Usa
Usa: nuovo omicidio di un giovane afroamericano. 100 arresti a Londra

Foto di Kevin Christian da Pixabay

Storica decisione della Corte Suprema che ferma Trump

Gabriella Canova

Article Categories:
peopleforplanet

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy