Mag 18, 2020
17 Views

Un’estate senza festival, numerosi i rinvii al 2021

Written by

Sarà un’estate senza festival e grandi concerti. Come era facile prevedere, alla luce delle disposizioni governative in tema di salute pubblica che vietano assembramenti di persone, gran parte parte dei produttori e organizzatori di spettacoli di musica dal vivo ha condiviso la decisione di annullare concerti e festival previsti per l’estate 2020 e rimandarli al 2021. Una mappa di rinvii che attraversa tutta l’Italia stilando un elenco ormai in costante aggiornamento.

Partiamo dal Piemonte dove salta Collisioni, il festival agrirock che, ogni anno, popola le Langhe con musica e eventi culturali. A Torino non ci sarà Jazz Is Dead: «Il festival -spiegano gli organizzatori – prevede una fruizione all’insegna della passione e della condivisione, dell’ascolto e del divertimento, questo festival è un’esperienza da vivere. Nel rispetto di questa premessa, la direzione e l’organizzazione di Jazz is Dead hanno quest’oggi dichiarato di non potersi immaginare un’edizione privata e limitata dell’evento, poiché queste caratteristiche restano fondamentali e hanno perciò annunciato che Jazz is Dead, il festival, così come lo si conosce, quest’anno non potrà esserci».

In Toscana, annuncia il rinvio al 2021 Lucca Summer Festival che nel cartellone prevedeva, tra le altre, le esibizioni di Paul McCartney, Celine Dion e Yusuf Cat Stevens. A Marina di Ravenna non ci sarà l’annuale appuntamento con Beaches Brew: «La buona notizia – recita un comunicato stampa – è che abbiamo provvisoriamente programmato l’edizione 2021 che si terrà dal 7 al 10 giugno». La produzione, in vista della prossima edizione, ha attivato una campagna GoFoundMe che trovate a questo link. Stesso destino per Spilla Festival e per Rock in Roma che in line-up presentava anche Kendrick Lamar. «Contiamo – comunica il festival romano – di darvi nelle prossime settimane tutte le informazioni necessarie relative ai singoli concerti presenti nella line-up di quest’estate ed i dettagli relativi ai biglietti già acquistati. Ci vediamo il prossimo anno».

In Puglia, resiste solo in «limited edition» Locus Festival, la rassegna in programma in Valle d’Itria, che, invece, per l’edizione completa, dà appuntamento al 2021. Sono già confermati i live di Willie Peyote e Niccolò Fabi. «Sta nascendo -si legge sulla pagina Facebook di Locus –  un nuovo programma per un LOCUS FESTIVAL 2020 – LIMITED EDITION ad agosto in una dimensione più intima e raccolta, ma preservando la qualità e l’identità culturale del Locus. E per chi non potrà raggiungerci, offriremo la possibilità di mantenere un contatto audiovisivo con speciali dirette video in streaming».

La scelta dell’edizione limitata di Locus sembra voler cavalcare le ultime condizioni poste dal governo nel DPCM approvato il 17 maggio: sostanzialmente, rispettando numerose norme in materia sanitaria, sono concessi gli eventi musicali all’aperto con un massimo di 1000 persone, sempre distanziate, e con un limite di 200 spettatori per quelli in programma al chiuso. Misure che sicuramente non permetteranno ai festival di popolare, come sempre, l’estate italiana. Non a caso Assomusica, che riunisce i principali organizzatori e produttori di musica dal vivo in Italia, ha annunciato lo stop di numerosi concerti previsti per la prossima stagione estiva.

Nel frattempo, in giro per il mondo circolano iniziative che tentano di sopperire creativamente all’assenza di live al tempo del distanziamento sociale: si va dal vecchio drive-in al più ecologico bike-in passando per i live a domicilio.

Un’estate senza festival, numerosi i rinvii al 2021
Sentire ascoltare

Article Tags:
Article Categories:
Sentireascoltare

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy