Mag 8, 2020
47 Views
Commenti disabilitati su Surgelati, pericolo per la salute? Quali alimenti evitare e a cosa fare attenzione sull’etichetta

Surgelati, pericolo per la salute? Quali alimenti evitare e a cosa fare attenzione sull’etichetta

Written by
Pubblicità

Surgelati, pericolo per la salute? Quali alimenti evitare e a cosa fare attenzione sull’etichetta

Da salva-vita a devasta-salute, il passo è breve. I surgelati sono tra gli alimenti più presenti nel nostro frigorifero (pardon, congelatore) e spesso possono risolvere con successo e soddisfazione un pasto, a patto di sceglierli con cura. Dagospia rilancia un articolo di Tuobenessere.it che dispensa alcun consigli molto utili. Detto che le proprietà nutritive degli alimenti surgelati restano intatte, occorre fare attenzione a non scegliere esclusivamente tutti quei cibi (pizze e prodotti con formaggi) ricchi di sodio e conservanti e dunque non indicati per chi soffre di ipertensione, è in sovrappeso o deve depurarsi.  

 

 

 

Secondo problema, per le diete: come calcolare la porzione giusta. “Spesso occorre aggiungere al surgelato che in media fornisce solo 250-300 calorie, un contorno di verdura oppure del pesce, carne o un cereale”, perché si rischiano carenze nutrizionali o rallentamento del metabolismo. Punto cruciale: come per gli alimenti freschi, bisogna imparare a leggere le etichette. “Devono essere indicate le calorie, 250-300, ci devono essere meno di 4 gr di grassi, meno di 800 mg di sodio, una tazza di verdura, 1/2 tazza di cereali, 3/4 di proteine come carne bianca, pesce o carne magra”. Buon appetito.

Da salva-vita a devasta-salute, il passo è breve. I surgelati sono tra gli alimenti più presenti nel nostro frigorifero (pardon, congelatore) e spesso possono risolvere con successo e soddisfazione un pasto, a patto di sceglierli con cura. Dagospia rilancia un articolo di Tuobenessere.it che dispensa alcun consigli molto utili. Detto che le proprietà nutritive degli alimenti surgelati restano intatte, occorre fare attenzione a non scegliere esclusivamente tutti quei cibi (pizze e prodotti con formaggi) ricchi di sodio e conservanti e dunque non indicati per chi soffre di ipertensione, è in sovrappeso o deve depurarsi.  

 

 

 

Secondo problema, per le diete: come calcolare la porzione giusta. “Spesso occorre aggiungere al surgelato che in media fornisce solo 250-300 calorie, un contorno di verdura oppure del pesce, carne o un cereale”, perché si rischiano carenze nutrizionali o rallentamento del metabolismo. Punto cruciale: come per gli alimenti freschi, bisogna imparare a leggere le etichette. “Devono essere indicate le calorie, 250-300, ci devono essere meno di 4 gr di grassi, meno di 800 mg di sodio, una tazza di verdura, 1/2 tazza di cereali, 3/4 di proteine come carne bianca, pesce o carne magra”. Buon appetito.

Libero Quotidiano

Article Categories:
Libero quotidiano Musica

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy