Mag 13, 2020
59 Views
Commenti disabilitati su “Se avessero rapito me…”. Briatore, ha ragione Salvini: la verità su Silvia Romano e quel “grazie” mai sentito

“Se avessero rapito me…”. Briatore, ha ragione Salvini: la verità su Silvia Romano e quel “grazie” mai sentito

Written by
Pubblicità

“Se avessero rapito me…”. Briatore, ha ragione Salvini: la verità su Silvia Romano e quel “grazie” mai sentito

“Se avessero rapito Flavio Briatore, lo Stato non avrebbe pagato un euro”. Parola di Matteo Salvini, intervenuto ieri al programma radiofonico La Zanzara. Pronta è arrivata la replica di mister Billionaire: “Creo che abbia ragione. Per me non avrebbero pagato un euro. Per Siliva Romano il governo è stato molto veloce, sicuramente più veloce che nel pagare la cassa integrazione a chi è rimasto senza lavoro”. Briatore non mette in discussione che sia stato giusto pagare il riscatto, ma c’è un ‘però’: “Queste persone non dovrebbero andare in zone sconsigliate, sennò i jihadisti avvieranno un altro business”. Tra l’altro il noto imprenditore conosce bene il Kenya, dove ha anche un resort: “Sono vent’anni che vengo qui e non è mai successo niente. Questo sequestro si è verificato in un posto dove è sconsigliato andare, Chakama. Come ci sono posti sconsigliati anche in Italia e in altri Paesi, soprattutto per una ragazza sola”. Ma sono diverse le cose che non tornano a Briatore su questa vicenda: “Prima di dire che è diventata Aisha, credo che avrebbe dovuto ringraziare l’Italia. E invece non ho sentito una parola di ringraziamento né da lei né dai suoi genitori”.

 

 

“Se avessero rapito Flavio Briatore, lo Stato non avrebbe pagato un euro”. Parola di Matteo Salvini, intervenuto ieri al programma radiofonico La Zanzara. Pronta è arrivata la replica di mister Billionaire: “Creo che abbia ragione. Per me non avrebbero pagato un euro. Per Siliva Romano il governo è stato molto veloce, sicuramente più veloce che nel pagare la cassa integrazione a chi è rimasto senza lavoro”. Briatore non mette in discussione che sia stato giusto pagare il riscatto, ma c’è un ‘però’: “Queste persone non dovrebbero andare in zone sconsigliate, sennò i jihadisti avvieranno un altro business”. Tra l’altro il noto imprenditore conosce bene il Kenya, dove ha anche un resort: “Sono vent’anni che vengo qui e non è mai successo niente. Questo sequestro si è verificato in un posto dove è sconsigliato andare, Chakama. Come ci sono posti sconsigliati anche in Italia e in altri Paesi, soprattutto per una ragazza sola”. Ma sono diverse le cose che non tornano a Briatore su questa vicenda: “Prima di dire che è diventata Aisha, credo che avrebbe dovuto ringraziare l’Italia. E invece non ho sentito una parola di ringraziamento né da lei né dai suoi genitori”.

 

 

Libero Quotidiano

Article Categories:
Libero quotidiano Musica

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy