Mag 19, 2020
28 Views

Roger Waters: “David Gilmour mi ha bandito da tutti i canali ufficiali dei Pink Floyd”

Written by
Pubblicità

Roger Waters, tra i co-fondatori dei Pink Floyd, ha denunciato il fatto di non poter pubblicare alcun suo contenuto né sul sito ufficiale della band né tantomeno nei relativi canali social (Facebook, Instagram, YouTube, etc.). A lamentarsene è stato lo stesso musicista – che beninteso ha lasciato la band nel 1983 – nel corso di un video pubblicato questa mattina nel quale ha inoltre ringraziato i fan per i messaggi di apprezzamento per la versione casalinga live di Mother. Versione che, appunto, non è stata rilanciata da nessun canale ufficiale della band.

Waters racconta: «Il mio video non è stato rilanciato dal sito dei Pink Floyd e questo perché sono stato bandito dal sito da David. Circa un anno fa, ho convocato una specie di Camp David per i membri sopravvissuti dei Pink Floyd in un hotel dell’aeroporto di Londra, dove ho proposto tutti i tipi di misure per superare questa terribile impasse nella quale ci siamo trovati. Sfortunatamente non ha dato frutti. Se la gente si iscrive ai canali è a causa della quantità di lavoro che noi cinque abbiamo creato, che Syd ha creato, che Rick ha creato e Nick e David, e mi sembrava giusto che ognuno di noi avesse l’opportunità di potervi accedere equamente, ognuno con i propri progetti personali, ecc. ecc.».

Subito dopo aggiunge: «David pensa di possedere il sito web della band, perché l’ho lasciata nel 1985. Pensa di possedere i Pink Floyd. Crede di essere i Pink Floyd. Crede che io sia irrilevante e che dovrei tenere la bocca chiusa». Waters, infine, si chiede perché sui canali dei Pink Floyd mese dopo mese e anno dopo anno è costretto a vedere contenuti pubblicati da Polly Samson (moglie di Gilmour), mentre a lui è vietato pubblicarne.

Ad esempio, e qui chiude, le pagine dei Pink Floyd non hanno nemmeno mai citato l’imminente tour di Waters, This Is Not a Drill, spostato al 2021 a causa della pandemia.

Su queste pagine trovate lo streaming del recente discorso e della performance che il musicista britannico ha tenuto in supporto alla manifestazione per la causa di Julian Assange. E sempre su SA trovate la recensione dell’ultimo album di Waters, Is This The Life We Really Want?, oltre ad alcune review della discografia dei Pink Floyd, compresa quella relativa all’ultimo album The Endless River nonché quella dell’indispensabile cofanetto The Early Years 1967-1972. Recente è anche la nostra recensione della prima autobiografia della band ad opera di Nick Mason e l’annuncio della raccolta The Later Years. Lo scorso aprile Mason e Waters si sono riuniti su un palco di New York e insieme hanno intonato la celebre Set the Controls for the Heart of the Sun, estratta dall’album del 1968 A Saucerful of Secrets.

Infine, potete leggere la recensione di Roger Waters: Us + Them, presentato all’ultima Mostra di Venezia; il film, realizzato insieme al regista Sean Evans, documenta l’omonimo tour di Waters conclusosi lo scorso anno.

Roger Waters: “David Gilmour mi ha bandito da tutti i canali ufficiali dei Pink Floyd”
Sentire ascoltare
{$inline_image}

Article Tags:
Article Categories:
Sentireascoltare

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy