Mag 18, 2020
16 Views

Riaperture spettacoli dal vivo e cinema. Le condizioni poste dal governo

Written by

All’interno del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 17 maggio recante misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19, pubblicato oggi sulla gazzetta ufficiale, è presente anche un allegato dedicato agli spettacoli dal vivo e al cinema.

Nel documento sono elencati 13 punti, ovvero tredici condizioni necessarie per poter svolgere uno spettacolo musicale o cinematografico all’aperto e/o al chiuso. Se le regioni lo recepiranno, a partire dal 15 giugno 2020 potremmo – condizionale d’obbligo – tornare ad andare ai concerti, ai festival, nonché al cinema. Di seguito l’elenco che abbiamo preso direttamente dal PDF della G.U.

  1. Mantenimento del distanziamento interpersonale, anche tra gli artisti.
  2. Misurazione della temperatura corporea agli spettatori, agli artisti, alle maestranze e a ogni altro lavoratore nel luogo dove si tiene lo spettacolo, impedendo l’accesso in caso di temperatura > 37,5 °C.
  3. Utilizzo obbligatorio di mascherine anche di comunità per gli spettatori.
  4. Utilizzo di idonei dispositivi di protezione individuale da parte dei lavoratori che operano in spazi condivisi e/o a contatto con il pubblico.
  5. Garanzia di adeguata periodica pulizia e igienizzazione degli ambienti chiusi e dei servizi igienici di tutti i luoghi interessati dall’evento, anche tra i diversi spettacoli svolti nella medesima giornata.
  6. Adeguata aereazione naturale e ricambio d’aria e rispetto delle raccomandazioni concernenti sistemi di ventilazione e di condizionamento.
  7. Ampia disponibilità e accessibilità a sistemi per la disinfezione delle mani. In particolare, detti sistemi devono essere disponibili accanto a tastiere, schermi touche sistemi di pagamento.
  8. Divieto del consumo di cibo e bevande e della vendita al dettaglio di bevande e generi alimentari in occasione degli eventi e durante lo svolgimento degli spettacoli.
  9. Utilizzo della segnaletica per far rispettare la distanza fisica di almeno 1 metro anche presso le biglietterie e gli sportelli informativi, nonché all’esterno dei luoghi dove si svolgono gli spettacoli.
  10. Regolamentazione dell’utilizzo dei servizi igienici in maniera tale da prevedere sempre il distanziamento sociale nell’accesso.
  11. Limitazione dell’utilizzo di pagamenti in contanti, ove possibile.
  12. Vendita dei biglietti e controllo dell’accesso, ove possibile, con modalità telematiche, anche al fine di evitare aggregazioni presso le biglietterie e gli spazi di accesso alle strutture
  13. Comunicazione agli utenti, anche tramite l’utilizzo di video, delle misure di sicurezza e prevenzione del rischio da seguire nei luoghi dove si svolge lo spettacolo.

Riguardo al primo punto il Decreto precisa che i posti a sedere dovranno essere pre-assegnati e che la distanza di almeno un metro deve essere garantita sia lato personale sia spettatori. Inoltre per gli spettacoli all’aperto il numero massimo di spettatori è fissato a 1000, mentre 200 è il limite di persone che potranno occupare una sala al chiuso. Rimangono chiuse discoteche e tutti i locali, sia all’aperto che al chiuso, in cui non è possibile ottemperare alle condizioni sopraesposte, ovvero tutte le situazioni a rischio assembramento. Come sopraccennato spetterà alle regioni – a seconda dell’andamento della curva epidemiologica sui propri territori – decidere se posticipare la data di apertura fissata dal Governo per il 15 giugno.

Riaperture spettacoli dal vivo e cinema. Le condizioni poste dal governo
Sentire ascoltare

Article Tags:
Article Categories:
Sentireascoltare

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy