Mag 23, 2020
20 Views
Commenti disabilitati su Perché è importante il vaccino per l’influenza

Perché è importante il vaccino per l’influenza

Written by

Perché è importante il vaccino per l’influenza

Il Corriere della Sera pubblica oggi una serie di domande e risposte sul vaccino per l’influenza, mentre il ministero della Salute prepara un documento in cui prefigura una raccomandazione di farlo anche per i bambini da zero a sei anni. Secondo gli esperti estendere il vaccino gratuito, e raccomandarlo fortemente anche per i più piccoli, aiuterebbe a evitare quanto successo a febbraio, quando i sintomi dell’influenza sono stati spesso «confusi» con i casi di positivi al coronavirus.

Perché è importante proteggere i bambini dall’influenza?
È possibile che, con l’autunno, l’epidemia di SarsCoV-2 riprenda vigore. L’incrocio con la stagione influenzale (che quest’anno ha colpito 7,6 milioni di persone) potrebbe creare un mix esplosivo, anche per la confusione creata dai sintomi iniziali. Qualunque persona con tosse e febbre penserà immediatamente a Covid e si sottoporrà al tampone, ma l’influenza provoca gli stessi disturbi. Vaccinarsi contro quest’ultima consente di indirizzarsi più facilmente alla diagnosi. Nei bambini, soprattutto fino ai due anni, l’influenza può essere una malattia seria, con rischi di complicanze e ricoveri. Peraltro, anche quando si manifesta in forma lieve o moderata, ha l’effetto di indebolire l’organismo, che finisce con l’essere più esposto anche ad altre infezioni. Da diversi anni la Società italiana di pediatria (Sip) e quella di Igiene, medicina preventiva e sanità pubblica (Siti) chiedono che la vaccinazione antinfluenzale sia raccomandata (e quindi gratuita) anche per i bambini. Oggi in Italia lo è solo per gli ultrasessantacinquenni, tra i quali la copertura supera di poco il 50 per cento, e per le categorie a rischio. In alcuni Paesi, come Stati Uniti e Inghilterra, si fanno campagne per vaccinare tutti i bambini, con buoni risultati nel numero di contagi.

vaccino influenza

L’antinfluenzale è sicuro?
Sì, può essere somministrato senza rischi fin dai sei mesi di età. Il piano vaccinale in vigore lo ha calendarizzato anche durante la gravidanza. Non si conoscono episodi di effetti avversi gravi.

Perché si è scelto di coprire solo la fascia dai sei mesi ai sei anni?
È la fase in cui possono verificarsi complicanze, i bambini grandi hanno un sistema immunitario più sviluppato. I medici di famiglia e i pediatri sostengono che la vaccinazione antinfluenzale è consigliata a tutte le età, per evitare la confusione con Covid e il rischio di doppia infezione.

Leggi anche: Come la Lombardia rischia di restare chiusa dopo il 3 giugno

L’articolo Perché è importante il vaccino per l’influenza proviene da nextQuotidiano.

Secondo gli esperti estendere il vaccino gratuito, e raccomandarlo fortemente anche per i più piccoli, aiuterebbe a evitare quanto successo a febbraio, quando i sintomi dell’influenza sono stati spesso «confusi» con i casi di positivi al coronavirus

L’articolo Perché è importante il vaccino per l’influenza proviene da nextQuotidiano.

neXt quotidiano

Article Categories:
nextquotidiano

Comments are closed.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy