Mag 22, 2020
12 Views
Commenti disabilitati su Anche l’Umbria si fa il suo ospedale inutile per il Coronavirus

Anche l’Umbria si fa il suo ospedale inutile per il Coronavirus

Written by

Anche l’Umbria si fa il suo ospedale inutile per il Coronavirus

Tutti a fare ospedali da campo per l’emergenza Coronavirus SARS-COV-2 e COVID-19. E l’Umbria chi è, la figlia della serva? Ma certo che no. Per questo la Regione guidata dalla leghista Donatella Tesei  sta tirando su un nuovo ospedale da campo nel tendone di Umbriafiere, a Bastia Umbra (Perugia). Anche se c’è un dettaglio, magari trascurabile o magari no.  Per il 30 giugno, data in cui dovrebbero concludersi i lavori, infatti potrebbe non servire più. E ad ammetterlo è stata lo scorso 12 maggio la stessa Tesei rispondendo ad un’interrogazione del consigliere regionale Andrea Fora.

Anche l’Umbria si fa il suo ospedale inutile per il Coronavirus

Il Fatto Quotidiano riporta oggi le parole della presidente della Regione: “Quando abbiamo presentato il progetto, a inizio aprile, eravamo nel picco dei contagi –ha detto la governatrice –. Adesso si rischia una seconda ondata pandemica e il consiglio dei ministri del 31 gennaio ha imposto l’assunzione immediata di iniziative straordinarie per la prevenzione e previsione”. E spiega:

Non è detto che serva, insomma. Però a quel punto i 3 milioni di euro donati dalla Banca d’Italia per allestire le 30 terapie intensive saranno già stati spesi. Per capire se ci sia stato uno spreco di soldi pubblici, l’operazione è finita nel mirino della Corte dei Conti dell’Umbria che ha aperto un fascicolo e inviato una lettera alla Regione perché faccia chiarezza entro fine mese sul progetto approvato con la delibera regionale 282 del 22 aprile scorso anche se “in modalità riservata, in quanto la sua divulgazione potrebbe essere lesiva del principio di segretezza e della par condicio”.

Nella lettera inviata alla Regione dalla Procuratrice della Corte dei Conti umbra Rosa Francaviglia si chiedono chiarimenti sulle fonti di finanziamento “con annessa documentazione amministrativo- contabile ”, sui costi da sostenere “con specifica sulle relative voci”, sui nominativi dei soggetti affidatari della realizzazione e dei fornitori e sulle modalità di gestione della struttura: “Se demandata al Sistema sanitario regionale in via diretta o affidata a terzi anche mediante convenzione”, si legge nella missiva.

ospedale bastia umbra

: “Perché sprecare 3 milioni di euro di fondi pubblici? –dice il consigliere Pd, Tommaso Bori –. Il finanziamento della Banca d’Italia può essere investito in maniera più utile riqualificando una struttura sanitaria permanente”. La vicenda è arrivata anche in Parlamento con un’interrogazione della senatrice umbra del M5S, Emma Pavanelli, al premier Conte e al ministro della Salute Speranza perché “sia garantita la migliore trasparenza e il miglior utilizzo dei 3 milioni donati dalla Banca d’Italia”.

Leggi anche: Come le Regioni riducono i tamponi nella Fase 2 (e la Lombardia ne fa quanti la Basilicata)

 

L’articolo Anche l’Umbria si fa il suo ospedale inutile per il Coronavirus proviene da nextQuotidiano.

L’ospedale della Fiera di Milano? A Bastia Umbra non sono secondi a nessuno. E costruiscono un ospedale da campo nel tendone di Umbriafiere. Anche se per il 30 giugno, data di conclusione dei lavori, potrebbe non servire più

L’articolo Anche l’Umbria si fa il suo ospedale inutile per il Coronavirus proviene da nextQuotidiano.

neXt quotidiano

Article Categories:
nextquotidiano

Comments are closed.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy