Feb 5, 2020
142 Views
Commenti disabilitati su Festival di Sanremo 2020, la diretta della seconda serata. La reunion dei Ricchi e Poveri infiamma l’Ariston- FOTO e VIDEO

Festival di Sanremo 2020, la diretta della seconda serata. La reunion dei Ricchi e Poveri infiamma l’Ariston- FOTO e VIDEO

Written by
Pubblicità

Festival di Sanremo 2020, la diretta della seconda serata. La reunion dei Ricchi e Poveri infiamma l’Ariston- FOTO e VIDEOFestival di Sanremo 2020, la diretta della seconda serata. La reunion dei Ricchi e Poveri infiamma l’Ariston- FOTO e VIDEO





























Festival di Sanremo 2020. Atto secondo. Fiorello esordisce nei panni di Maria De Filippi. Vestito blu e parrucca bionda, ha fatto il suo ingresso sulle note della colonna sonora di ‘C’è posta per te’, imitando la conduttrice Mediaset che poco dopo, a sorpresa, ha chiamato lo showman in diretta. Poi il ricordo di Fabrizio Frizzi nel giorno del suo compleanno. La gara dei big inizia dopo le 22.00 con Piero Pelù e finalmente fanno il loro ingresso anche le “vallette”, le due giornaliste del Tg1 Emma D’Aquino e Laura Chimenti, seguite poi da Sabrina Salerno. A sorpresa si scopre che seduto tra il pubblico c’è il campione di tennis Djokovic: sale sul palco e improvvisa una gag con Fiorello. Standing ovation per Tiziano Ferro e Massimo Ranieri che hanno cantato insieme ‘Perdere l’amore’: “Tu da oggi m’hai ‘a chiama’ papà” (tu da oggi devi chiamarmi papà), gli ha detto in napoletano Ranieri.

LA DIRETTA DELLA SERATA

23.18 – Un momento molto struggente riguarda Paolo Palumbo, un ragazzo di 22 anni di Nuoro con la Sla. Il ragazzo si era presentato a Sanremo Giovani con la canzone Io Sono Paolo. Racconta Amadeus: “Fino a quattro anni fa la sua era una vita assolutamente normale, di un ragazzo di 18 anni, con la passione per la cucina. Un giorno si accorge di non riuscire a tenere una pentola tra le mani. Ha scoperto di avere la sla e la situazione è degenerata. E’ un ragazzo con una grande energia e una grande forza. Ci ha presentato una canzone che ci ha colpito perché riguarda la sua storia. Ci siamo fatti una promessa e io l’ho mantenuta. L’ho chiamato”. Christian Pintus canta, lui ascolta l’esibizione dalla sedia a rotelle sul palco. Un momento molto forte. Al suo fianco c’è Rosario, suo fratello. “Grazie a lui le mie incertezze sono scomparse. Mi basta la dolcezza con cui mi parla a far scomparire tutto. La mia famiglia mi ha dedicato la sua vita senza chiedere nulla in cambio. La mia non è la storia di un ragazzo sfortunato ma di un ragazzo che non si è arreso alle avversità. Quando vi dicono che non raggiungerete i vostri sogni, continuate dritti per la vostra strada seguendo il cuore. Fate quanto più potete per aiutare il prossimo. Quando credete di non farcela, ascoltate e riascoltate la mia canzone”, dice con la voce artificiale tramite un computer.

23.00 – Momento Tiziano Ferro. Il cantante è raggiante: “Sei il mio realizzatore dei miei sogni”, dice ad Amadeus. Stasera duetta con Massimo Ranieri sulle note di Perdere l’amore. “Questo momento rimarrà nella storia”. E in effetti il duetto è potentissimo. Brividi. “Non si sono mai incontrati ma li hanno definiti uno l’erede dell’altro”, dice il conduttore. In realtà c’è una leggenda secondo cui siano padre e figlio. Infatti, a fine esibizione, Ranieri dice: “Stasera mi puoi chiamare papà”

22.50 – Sabrina Salerno è ancora sul palco, stavolta per una breve gag con Amadeus. “Avevo il poster di Sabrina a casa. Io l’ho conservato, è proprio quello dell’86. Sei uguale a 35 anni fa”, le dice. “Il tempo passa per tutti. Ci vuole tanta fatica per fare un bell’aspetto. Ma anche tu non sei cambiato”. E mostra una foto d’epoca di Ama. Completamente diverso: occhialata da terrorista, capello lungo, look anni Ottanta. “Dai, se tu ti mettessi un parrucchino…“. Ma è già il turno dei Pinguini Tattici Nucleari, la band più indie di questa edizione. La loro canzone è una metafora: in un mondo di John Lennon e di Paul McCartney, io sono Ringo Starr. La band porta l’energia e la spensieratezza. Sono la quota Stato Sociale. Piacevoli.

22.39 – Alle 22.39 scende la scale l’altra valletta della serata, Sabrina Salerno. La regina degli anni Ottanta, mentre scende le scale, rimane incastrata col tacco. Amadeus corre ad aiutarla e si abbracciano. Lei è super sexy, come al solito. Merito di un vestito con uno spacco vertiginoso. “Ho un crampo al piede, sto morendo. Me lo tengo e facciamo finta di niente“, racconta Sabrina, che a Sanremo ha vissuto durante l’adolescenza. “Ma non avrei mai pensato di fare questo nella vita”. Insieme ad Amadeus lancia Levante con TikiBomBom.

22.27 – Ieri sera in platea c’era Malgioglio, stasera c’è il tennista numero uno al mondo Djokovic. Amadeus è incredulo: “Ma non me l’avevi detto”. Non sapeva nulla. Fiorello svela che il campione gli aveva chiesto di poter andare a vedere una puntata del Festival, e come non poteva non accontentarlo. Lo showman gli va incontro. “La consoci Alba Parietti?”, gli chiede. Lui esordisce con il suo italiano buono ma incerto: “Sono molto felice di essere qui”. Fiore ruba di nuovo la scena. Stavolta canta Terra Promessa con il campione. “Ma io non sapevo niente. Pensate quanto posso contare“, ride Amadeus.

22. 15 – Ah, ci sono anche le vallette. Quelle di stasera sono (anche) Laura Chimenti ed Emma D’Aquino, le due mezzobusto del Tg1. Eleganti, belle, fini. “Che spettacolo vedervi intere, in piedi”, scherza Amadeus, che poi le prende in giro sulla loro rigidità da telegiornale. Ma è il turno della seconda cantante in gara: Elettra Lamborghini. Musica (e il resto scompare) è il suo brano. Poco prima di salire sul palco aveva twittato: “Mi sto cagando addosso“. La sua canzone rischia di entrare in testa e non uscire più. E lei twerka in prima serata su Rai1 (anche se solo per qualche istante). Non era mai successo nella storia del Festival di Sanremo.

22.03 – Alle ore 22.03 inizia la gara. Era ora. Ci attendono ancora 12 cantanti in gara e tre ospiti musicali: faremo l’alba? Rompe il ghiaccio Piero Pelù, al suo debutto sul palco di Sanremo con una canzone dedicata al nipotino. Gigante è il titolo. Il rocker è in latex. Chiude l’esibizione scendendo in platea e urlando “Gigante” in faccia a un tizio, quasi spaventato.

21.50 – Il suo sogno, racconta, è ricevere il lumino d’oro. “Ogni giornalista in sala stampa ha una sorta di lumino funerario. A me basta quello. Se me lo date, io sono contento. Non ho mai vinto niente nella mia vita“. La canzone è spassone. Ironizza sul Festival, dai secondi posti di Toto Cutugno all’ultimo di Vasco Rossi. La classica canzone di Sanremo (questo è il titolo della canzone), per lui, è “una canzone qualunquista, senza polemica sessista”. Per un Fiorello che va, un Nicola Savino che viene. Il conduttore è alla guida de L’Altro Festival su RaiPlay: “Quando ci darete la linea? Alle tre di notte?”.

21.35 – Riecco Fiorello, un passo in avanti a un corpo di ballo con cui mette in piedi una gag. “Non sono un étoile, sono un eau de toilette. L’ho già fatta questa ma fa sempre ridere”. Gioca ancora con il suo amico Ama, tra polemiche e provocazioni. “Il 50% non è male. Vai col Pd che ne hanno bisogno. Ieri prendevi per mano Diletta e Rula. Non si fa. C’è del manismo. Ci vuole parità. Dovreste dare dei fiori anche ai maschi. C’è del razzismo floreale. C’è del fiorismo”. Ma il vero momento clou è l’esibizione di Fiore. Ha preparato un inedito a 15 anni dalla partecipazione alla gara con Finalmente Tu. La canzone si chiama La Classica Canzone di Sanremo.
21.30 – La moglie di Frizzi, emozionatissima, riceve l’affetto del pubblico e i fiori di Sanremo. “Fabrizio è sempre nei nostri cuori”. E come dargli torto.
21.25 – Prima dell’inizio della gara, un momento doveroso. Il ricordo di Fabrizio Frizzi. “Oggi, 5 febbraio, era il suo compleanno”, dice Amadeus. “Senza nessuna ipocrisia, credetemi. Se Fabrizio ci fosse ancora, questo 70esimo Festival l’avrebbe sicuramente condotto lui. Il modo per omaggiare personalmente un grande collega e un grande amico è quello di invitare sul palco la donna che lui amava tantissimo, che è anche la mamma di stella”. Arriva Carlotta Mantovan.
21.20 – E infatti Fasma vince la sfida con il 51% per la giuria demoscopica. La seconda sfida è tra Marco Sentieri e Matteo Faustini. Ha la meglio il primo con Billy Blu, una canzone sul bullismo, e il 52% dei voti. I quattro giovani finalisti sono Tecla Insolia, Leo Gassman, Fasma e Marco Sentieri. Venerdì verrà proclamato il vincitore.

21.07 – Ma ecco che inizia la gara delle Nuove Proposte. Il primo scontro è tra il duo Martinelli/Lula e Fasma, quest’ultimo potenziale vincitore per gli scommettitori.

21.00 – “Il mio problema è TecheTecheTe’. Questa cosa rimarrà per sempre. Io ho una famiglia a casa. Riceverò un invito da Barbara d’Urso come caso umano insieme al Ken Umano”. Poi abbraccia Coletta, il nuovo direttore di Rai: “La nuova Rai1 è questa”. E Maria De Filippi, quella vera, chiama Fiorello sul telefonino. E’ salvata come “The Queen Maria De Filippi”. La conduttrice fa i complimenti ad Amadeus. “Lui si prende i complimenti e io sto così”, ironizza Fiore. “Sei bellissimo e stasera sei ancora più bello“, lo saluta Maria divertita.

20.55 – Amadeus entra dalla platea, come aveva fatto Fiorello ventiquattro ore fa. Tutto il teatro grida il suo nome, come se fossimo allo stadio. “Ho un problema: non trovo Fiorello”. Super Rosario è in cima alle scale, ma non si fa vedere. “Ieri sera avevo detto che se il Festival fosse andato bene mi sarei vestito da Maria De Filippi. Era una battuta. Ma siccome il festival non è andato bene ma è andato strabene, l’ho fatto”. E così ecco Fiorello vestito da Maria De Filippi, scende le scale con la sigla di C’è Posta per Te. Geniale.

L’articolo Festival di Sanremo 2020, la diretta della seconda serata. La reunion dei Ricchi e Poveri infiamma l’Ariston- FOTO e VIDEO proviene da Il Fatto Quotidiano.

Festival di Sanremo 2020. Atto secondo. Fiorello esordisce nei panni di Maria De Filippi. Vestito blu e parrucca bionda, ha fatto il suo ingresso sulle note della colonna sonora di ‘C’è posta per te’, imitando la conduttrice Mediaset che poco dopo, a sorpresa, ha chiamato lo showman in diretta. Poi il ricordo di Fabrizio Frizzi […]

L’articolo Festival di Sanremo 2020, la diretta della seconda serata. La reunion dei Ricchi e Poveri infiamma l’Ariston- FOTO e VIDEO proviene da Il Fatto Quotidiano.

Giulio Pasqui

Article Categories:
Il fatto quotidiano

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy