Feb 23, 2020
96 Views
Commenti disabilitati su Dilaga il Coronavirus, Governo va a prendere di nascosto clandestini in Africa

Dilaga il Coronavirus, Governo va a prendere di nascosto clandestini in Africa

Written by

Dilaga il Coronavirus, Governo va a prendere di nascosto clandestini in Africa

Ci risiamo. Il problema del COVID19 non è l’infezione stessa: questa è superabile. Abbiamo gli strumenti, abbiamo le misure di sicurezza e sappiamo che la mortalità da COVID19 è pari a quella di ogni altra forma influenzale.

Su tutti i potenziali infetti, solo malati già gravi e cronici potrebbero avere complicazioni.

C’è bisogno dell’aiuto di tutti, e non c’è affatto bisogno di allarmismo.

Ed ecco che invece una testata di nostra conoscenza decide di sputare sulla solidarietà, sul bisogno di impegno e si dedica al solito allarmismo ed ai soliti attacchi a testa bassa ad un governo sgradito.

Dilaga il Coronavirus, Governo va a prendere di nascosto clandestini in Africa è una notizia che merita i tag che le attribuiremo. Perché neppure il titolo è corretto. Come al solito, abusando del bottone “Fact Check” e della nostra funzione.

Provvediamo a smontare l’articolo

Gli scellerati del PD vanno a prendere gli infetti dal Niger occultamente

Ah davvero?

Non abbiamo già visto come a forza di immaginarci infetti provenire dai barconi o dai negozi cinesi alla fine il Coronavirus è entrato con regolare passaporto, come ci si immagina da un virus?

Persino il fact check è un pezzo dell’Avvenire che narra di una storia di grande solidarietà.

Il reale articolo dell’Avvenire

Lo trovate nel quotidiano del 23 febbraio 2020, che parla dei Corridoi Umanitari della CEI e della Caritas.

Qualcosa di così occulto che viene pubblicato sui giornali.

E che mentre VoxNews parla di ivoriani e nigeriani che vanno in giro tra stuoli di commenti irripetibili, parla della storia Abubacar, vittima di torture, picchiato, pestato a sangue e derubato di un rene che è stato salvato dalla Caritas e che verrà aiutato con l’aiuto della Chiesa Cattolica Italiana e del tanto vituperato Otto Per Mille.

Vi sfido formalmente ad andare in edicola ora e leggere l’articolo. Se non trovate le parole Coronavirus, COVID19, SARS-CoV-2 e Polmonite di Wuhan, vi preghiamo, anzi vi incitiamo a chiederci scusa, abbandonare questa pagina e giurare che mai vi farete ritorno.

E poi finisce così

Davvero? Potete davvero dire “Io ho giusto un articolo dove c’è uno straniero che farà le cose brutte, quindi ritengo che non sia giusto che la Chiesa Cattolica, coi suoi soldi, salvi una vita umana?”

Potete? Noi no.

Potete accusare Conte perché la Chiesa Cattolica Italiana esiste in Italia? Definire l’8×1000 una truffa?

No: semplicemente, stateci.

Non esistono casi accertati di Polmonite di Wuhan in Niger, anche se fosse l’uomo di cui parla l’articolo non è affetto da COVID19 e, come anche giusto per qualcuno che ha un corpo mutilato e devastato dalla tortura sarà sottoposto a controlli medici assai più stringenti dell’italiano medio e, per finire non c’è niente di occulto in un’operazione di salvataggio e truffaldino nell’8×1000.

Almeno oggi, chi ha diffuso e condiviso questo articolo, la smetta.

E chi nei commenti alla notizia parla di missili sul Vaticano e gente [dell’opposizione] che non deve sopravvivere, si aspetti il raccogliere frutto delle proprie azioni e delle dovute segnalazioni.

L’articolo Dilaga il Coronavirus, Governo va a prendere di nascosto clandestini in Africa proviene da Bufale.

Ci risiamo. Il problema del COVID19 non è l’infezione stessa: questa è superabile. Abbiamo gli strumenti, abbiamo le misure di sicurezza e sappiamo che la mortalità da COVID19 è pari a quella di ogni altra forma influenzale. Su tutti i potenziali infetti, solo malati già gravi e cronici potrebbero avere complicazioni. C’è bisogno dell’aiuto di tutti, e…

L’articolo Dilaga il Coronavirus, Governo va a prendere di nascosto clandestini in Africa proviene da Bufale.

Bufale.net Team

Article Categories:
BUFALE NET

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy