Gen 21, 2020
37 Views

Sanremo 2020 flop? Tutte le polemiche su cantanti e scelte di Amadeus

Written by

Mancano 15 giorni all’inizio di Sanremo 2020 ma le polemiche sono già talmente tante da prevedere un inizio senza botto. Da Junior Cally a Rita fino alle frasi sessiste di Amadeus, ecco tutte le controversie che stanno ostacolando la buona riuscita del festival.

Sanremo

Sanremo non è partito con il piede giusto nemmeno per quanto riguarda la scelta del 24 campioni.

Chi di Alfonso Signorini aveva già la lista prima dell’annuncio ufficiale, cosa che ha obbligato Amadeus a rivelare i nomi prima del previsto.

Come ogni anno, i campioni sono stati fortemente contestati. Anastasio, i Pinguini Tattici Nucleari, Giordana Angi e altri ancora sembrano non essere abbastanza “Big” per meritare il posto sul palco.

Nel mirino soprattutto Elettra Lamborghini, attaccata dalla grande maggioranza del pubblico ma anche da artisti come Lisa, riportata alla ribalta proprio da Amadeus a “Ora o Mai Più”.

L’ereditiera più famosa d’Italia è stata criticata per non avere un’identità musicale ben solida e consona per un palco come quello di Sanremo e per usare molto autotune sulle sue canzoni.

Contestata anche la presenza di solo sette donne su 24 artisti partecipanti, vista tra l’altro l’esclusione di grandi nomi quali Noemi, Alexia, Chiara, Silvia Mezzanotte con Dionne Warwick e Ivana Spagna.

Rita Pavone

Criticata anche la scelta di Rita Pavone

per alcune sue dichiarazioni politiche in cui elogiava l’estrema destra italiana dichiarandosi sovranista e contraria ai porti aperti. Inoltre, la cantante durante il primo sciopero mondiale sul clima aveva pesantemente attaccato Greta Thunberg definendola “un personaggio da film horror. La star, sostenuta da personaggi del calibro di Simona Ventura e Tiziana Rivale, ha deciso di difendersi da tutte le polemiche tramite il sito dell’Ansa.

Preoccupati di più della tua coscienza che della tua reputazione, diceva così Charlie Chaplin. Perché la tua coscienza è quello che tu sei, la tua reputazione è quello che gli altri dicono di te. E quello che gli altri dicono di te è problema loro. La mia canzone è un gran bel brano, un vestito cucito addosso me, grintoso e vitale.

Per le sue scelte politiche è stato attaccato anche Anastasio

Il rapper vincitore di X Factor è stato sotto l’occhio critico del grande pubblico già durante la sua permanenza del programma quando venne fuori che il ragazzo è simpatizzante per l’estrema destra.

il rapper con la maschera antigasil misterioso junior cally a stezzano ffe eaf e ac afb original

La più grande polemica riguarda Junior Cally

personaggio non molto amato dal grande pubblico. Il trapper è stato criticato a causa di alcuni suoi testi, in particolare quello di Regola 1.

“Stupro mia nonna dentro un bosco”

“Queste puttane con le Lelly Kelly non sanno che fottono con Junior Kelly”

Queste frasi sono state reputate sessiste e misogine. A prendere una posizione anche il presidente della Rai, Marcello Foa, che chiede la sua esclusione in quanto non è eticamente corretto far partecipare qualcuno che ha scritto delle rime sulla violenza sessuale, la pedofilia e l’istinto omicida.

Le controversie contro Junior Cally si sono diffuse a macchia d’olio anche verso i Pinguini Tattici Nucleari.

Il gruppo è stato attaccato per il testo della loro canzone Irene in particolare nel verso d’apertura reputato anti femminista e sessista.

“Irene, questa sera la faccia te la strapperei via”

C’è da dire che sempre nella stessa canzone il front man del gruppo si smentisce da solo.

“Irene non fidarti mai dei testi delle mie canzoni soprattutto di quelle da parafrasare che sono le peggiori”

Altra polemica su questo Sanremo è il previsto flop degli ex talent nella Sala Stampa. I giornalisti, come tutti gli anni, sono stati invitati ad ascoltare in anteprima le canzoni e a dare i loro voti decretando un flop per quasi tutti quelli che hanno partecipato ad Amici e ad X Factor.

Riki è stato reputato il peggiore e ha ricevuto una sfilza di tre. Anche Giordana Angi e Alberto Urso si sono portati a casa pochissime sufficienze. Enrico Nigiotti, ex Amici e ex X Factor, porta una canzone che non è stata vista di buon occhio dai giornalisti.

Gli unici a salvarsi sono Anastasio, il quale ha ricevuto un 10 da Il Tempo e nemmeno un voto insufficiente, e Elodie che con Andromeda porta il singolo più radiofonico e adatto all’Eurovision.

sanremo conferenza stampa gennaio

La più grande controversia che ruota intorno al festival è stata causata dalle frasi sessiste pronunciate da Amadeus in occasione della primissima conferenza stampa.

Per giustificare le scelte delle donne che faranno da co conduttrici, diventate 10 dopo l’addio all’ultimo minuti di Monica Bellucci, il conduttore ha rivelato di avere usato come criterio la bellezza. Inoltre, riferendosi a Francesca Sofia Novello, ha affermato di averla scelta per la sua capacità di stare un passo indietro rispetto ad un uomo. Frasi davvero sessiste e medievali che sono state criticate non solo dal pubblico ma anche da grandi dello spettacolo come Michelle Hunziker, Luciana Litizetto e Claudia Gerini.

Inoltre a favorire queste polemiche è stata la pubblicazione dei cachet che riceveranno tutti quelli che saliranno sul palco: le co conduttrici riceveranno a serata meno di un ottavo di quanto percepirà Amadeus.

Antonella Clerici sarà la donna che riceverà più di tutte, 50 mila euro, comunque briciole rispetto ai 600 mila del conduttore.

Le giornaliste Laura Chimenti e Emma D’Aquino invece non riceveranno nessun compenso ma solo un rimborso spese. Sarebbe un enorme gratificazione per tutte le donne se grandi conduttrici come la Clerici e Mara Venier ma anche le giovani come Alketa Vejsiu e Rula Jebral riuscissero a scavalcare il conduttore proprio come è successo due anni fa con la Hunziker e Pierfrancesco Favino.

sanremo

Criticate anche le scelte degli ospiti delle 5 serate.

Gran parte del pubblico non ha accettato l’assenza di grandi nomi come quelli inizialmente proposti di Lady Gaga e Madonna. Ci teniamo a ricordare che sul palco ci saranno Dua Lipa, il nome pop più in voga dell’ultimo periodo, e Lewis Capaldi, cantante che ha monopolizzato le radio italiane, ma anche Mika e Emma Marrone. In molti inoltre non accettato che non sia presente il vincitore dell’anno scorso Mahmood. A prendere la voce in capitolo è stato Amadeus che ha dichiarato di averlo recentemente contattato per aprire la prima serata.

Tra frasi sessiste e misogine e cantanti non troppo Big sembra proprio che questo Festival non partirà con il piede giusto.

Non ci resta che aspettare il 4 febbraio per scoprire se Sanremo 2020 sarà davvero un flop

Sanremo 2020 flop? Tutte le polemiche su cantanti e scelte di Amadeus di Massimo Favaro su Rnbjunk Musica – Ultime notizie e gossip di musica

Sanremo 2020 flop? Tutte le polemiche su cantanti e scelte di Amadeus
rnbjunk

Article Tags:
Article Categories:
Rnbjunk

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy