Gen 24, 2020
7 Views
Commenti disabilitati su Cuneo fiscale, approvato il taglio. Conte: “Più soldi in busta paga per 16 milioni di lavoratori”. Slittano nomine agenzie fiscali

Cuneo fiscale, approvato il taglio. Conte: “Più soldi in busta paga per 16 milioni di lavoratori”. Slittano nomine agenzie fiscali

Written by

Cuneo fiscale, approvato il taglio. Conte: “Più soldi in busta paga per 16 milioni di lavoratori”. Slittano nomine agenzie fiscaliCuneo fiscale, approvato il taglio. Conte: “Più soldi in busta paga per 16 milioni di lavoratori”. Slittano nomine agenzie fiscali

“Abbiamo appena approvato il decreto che stanzia 3 miliardi per la riduzione del cuneo fiscale, mettendo più soldi nelle buste paga di 16 milioni di lavoratrici e lavoratori. Andiamo avanti rispondendo ai bisogni dei cittadini con serietà e fatti concreti”. Con un tweet il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha annunciato il via libera in Consiglio dei ministri al taglio del cuneo fiscale. Su proposta del premier e del ministro dell’Economia e delle Finanze Roberto Gualtieri è stato emanato un decreto legge per ridurre la pressione fiscale sul lavoro dipendente. Il decreto attua lo stanziamento previsto dalla legge di bilancio per il 2020, che prevede 3 miliardi di euro per la riduzione del cuneo fiscale sugli stipendi dei lavoratori subordinati, ed estende platea e importo dei beneficiari del bonus Irpef (i cosiddetti “80 euro”). Sono slittate invece le nomine alle agenzie fiscali, che non erano all’ordine del giorno, ma erano attese.

Dall’1 luglio 2020 il bonus Irpef passa da 80 euro a 100 euro per chi ha un reddito annuo fino a 26.600 euro lordi. Chi percepisce un reddito da 26.600 euro a 28.000 euro, beneficerà per la prima volta di un incremento di 100 euro al mese in busta paga. Per i redditi a partire da 28mila euro, si introduce invece una detrazione fiscale equivalente che decresce fino ad arrivare al valore di 80 euro in corrispondenza di un reddito di 35mila euro lordi. Oltre questa soglia, l’importo del beneficio continua a decrescere fino ad azzerarsi al raggiungimento dei 40mila euro di reddito. In questo modo, sottolinea il governo, la platea dei beneficiari passa da 11,7 a 16 milioni di lavoratori.

Le nomine alle agenzie fiscali sono rinviate alla prossima settimana. Fonti di governo sia del Partito democratico che del Movimento Cinque Stelle assicurano che regge l’intesa politica sui nomi di Ernesto Maria Ruffini all’Agenzia delle Entrate, di Antonio Agostini al Demanio e di Marcello Minenna alle Dogane. Ma lo slittamento potrebbe lasciare spazio a ripensamenti. Per mercoledì 29 gennaio sarà convocata la Conferenza Stato-Regioni, che deve dare il suo parere sulle nomine. Il Consiglio dei Ministri finale potrebbe a quel punto esserci il 30 gennaio.

L’articolo Cuneo fiscale, approvato il taglio. Conte: “Più soldi in busta paga per 16 milioni di lavoratori”. Slittano nomine agenzie fiscali proviene da Il Fatto Quotidiano.

Dall’1 luglio 2020 il bonus Irpef passa da 80 euro a 100 euro per chi ha un reddito annuo fino a 26.600 euro lordi. Chi percepisce da 26.600 euro a 28.000 euro, godrà per la prima volta di un incremento di 100 euro al mese in busta paga. Benefici per chi ha redditi fino a 40mila euro

L’articolo Cuneo fiscale, approvato il taglio. Conte: “Più soldi in busta paga per 16 milioni di lavoratori”. Slittano nomine agenzie fiscali proviene da Il Fatto Quotidiano.

F. Q.

Article Categories:
Il fatto quotidiano

Comments are closed.