Nov 25, 2019
50 Views

Vladimir Luxuria, furia a Domenica Live. Poi il gesto di Barbara D’Urso, e le lacrime inarrestabili

Written by
Pubblicità

Vladimir Luxuria ospite di Domenica Live da Barbara D’Urso parla dello scontro avuto la scorsa settimana a “Live – Non è la D’urso” con Vittorio Sgarbi. “Non mi aspettavo quello che è accaduto con lui” ha esordito la ex politica che ha avuto modo di lavorare personalmente con il critico d’arte. “Ci ho lavorato, ho conosciuto la mamma, grandissima donna, ho conosciuto il padre, conosco la sorella, Elisabetta Sgarbi, persona straordinaria, ho fatto tre libri con lei. C’ero rimasta molto male quando, io non c’ero, e l’ho sentito dire: “Ho visto Vladimir Luxuria battere per strada”” ha precisato Luxuria.

La donna non ha ancora ricevuto delle scuse da Vittorio e per questo, non si è detta molto sorpresa: “Purtroppo esistono uomini che pensano che chiedere scusa sia poco virile. Sono molto delusa dal suo comportamento perché capisco tutto, ma quello che lui mi ha detto in quella trasmissione non ha fatto male solo a me”.
“Mi aspettavo da parte tua una reazione più severa e immediata“, ha detto Vladimir a Barbara. “Ti conosco da anni, conosco le tue battaglie in favore dei gay e della comunità LGBT. Dovevi essere la Barbara che bacchetta i concorrenti del Grande Fratello anche se si tratta di Vittorio Sgarbi”, ha aggiunto la Luxuria. (Continua a leggere dopo la foto)

Vladimir Luxuria piange a Domenica Live: dopo la querelle con Vittorio Sgarbi ha scoperto si essere più sensibile di quello che credeva, intuendo che, forse, quelle parole così avvelenate sono riuscite a far riemergere un lato di lei che credeva aver sepolto: “improbabilmente in quella situazione sono riaffiorati ricordi brutti della mia vita, ti auguri sempre di averli risolti – spiega l’ospite di Barbara D’Urso – però probabilmente, ogni tanto torna”. “Mi dispiace di non aver colto la tua sofferenza”, ha replicato Barbara d’Urso, che già si era scusata a Pomeriggio 5. “Ti conosco come una persona forte, una leonessa, e non ho percepito la tua sofferenza in quel momento, tu non mi hai dato segnali“, ha ammesso la conduttrice. (Continua a leggere dopo la foto)

“Sono venuti a dirti che io ridevo e facevo le faccette mentre succedeva tutto: ma come si permettono? Tutto questo solo per farci litigare. E poi io non posso gestire il pubblico, se hanno applaudito non dipende da me”, ha chiarito Barbara d’Urso. “Io non ho nessun problema a dirti che mi dispiace molto di non aver colto la tua sofferenza e fragilità in quel momento. Io ho tentato di fermare Vittorio Sgarbi, che è un fiume in piena. Il mio dispiacere è, però, dovuto al fatto che non ho colto la tua fragilità. Non ero pronta. Non l’ho colta. Tu non mi hai dato segnali. Davvero, mi dispiace e te lo dico pubblicamente un’altra volta”, ha detto la conduttrice. (Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}

Vladimir, però, non cambia idea: “Tu dovevi impedirgli di utilizzare quel linguaggio. Come potevo reagire? Sono tornata a casa e non ho dormito. Io accetto le tue scuse – ha detto tra le lacrime – perché ci conosciamo da tanti anni”. Luxuria si è commossa e ha accettato le scuse e Barbara, al suo fianco, prova a consolarla e a far capire a tutti i motivi del suo comportamento.

 

“L’ho denunciato, ecco cosa faceva”. Paola Caruso contro l’ex Moreno: lo sfogo a Domenica Live

  fbq(‘track’, ‘Gossip’);

L’articolo Vladimir Luxuria, furia a Domenica Live. Poi il gesto di Barbara D’Urso, e le lacrime inarrestabili proviene da Caffeina Magazine.

Vladimir Luxuria, furia a Domenica Live. Poi il gesto di Barbara D’Urso, e le lacrime inarrestabili
Caffeina Magazine

Article Tags:
Article Categories:
Caffeina Magazine

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy