Ott 19, 2019
29 Views

“C’era una volta a Hollywood” vietato in Cina per la scena con Bruce Lee, ma Tarantino se ne frega

Written by
Ypsilon Black

Di questi giorni è la notizia che C’era una volta a… Hollywood, l’ultimo film di Quentin Tarantino, non uscirà più nelle sale del territorio cinese a causa della poco lusinghiera rappresentazione che la pellicola dà di Bruce Lee, vera e propria leggenda in oriente. Tuttavia, come segnalato da Hollywood Reporter, il regista non taglierà in alcun modo la scena incriminata, intimando ai distributori cinesi un aut aut (diversamente da quanto fatto ad esempio da Fox con Bohemian Rhapsody, che per approdare in Cina ha tagliato tutti i riferimenti all’orientamento sessuale di Freddie Mercury). Il film sarebbe stata la prima uscita di Tarantino in Cina, ma a quanto pare le cose andranno diversamente, e il colpo potrebbe essere non irrilevante per la Sony Pictures, che comunque ha racimolato finora 366 milioni di dollari (ma che sarebbero potuti aumentare ulteriormente dopo la release cinese).

Su SA potete leggere la nostra recensione di C’era una volta a… Hollywood, e recuperare quelle passate: da Bastardi senza gloria a Django Unchained, passando per The Hateful Eight.

“C’era una volta a Hollywood” vietato in Cina per la scena con Bruce Lee, ma Tarantino se ne frega
Sentire ascoltare

Article Tags:
Article Categories:
Sentireascoltare

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.