Ott 18, 2019
52 Views

Anche Thom Yorke, Brian Eno e David Byrne firmano la lettera aperta sul cambiamento climatico

Written by
Pubblicità

La lotta ai cambiamenti climatici continua a far discutere il mondo dell’arte e della musica in particolare. Il tema, nello specifico, è la presunta ipocrisia delle band che viaggiano in aereo per lavoro e contemporaneamente appoggiano battaglie in difesa dell’ambiente. Jonny Greenwood dei Radiohead l’aveva ammesso: «Certo, un’ipocrisia di fondo c’è, ma cercando la macchia sulle credenziali di qualcuno per autoconvincersi che i cambiamenti climatici non siano un problema è da idioti».

Adesso, però, il fronte di chi non ci sta a essere definito ipocrita, o quantomeno di chi sente che è arrivato il momento di usare la propria voce per smuovere le coscienze, si allarga, e un nutrito gruppo di artisti – tra cui i musicisti Thom Yorke, Brian Eno, David Byrne e Robert Del Naja – ha scritto una lettera aperta pubblicata sul sito del movimento ambientalista Extinction Rebellion in cui la presa di posizione è netta. «Cari giornalisti che ci avete chiamato ipocriti – è l’incipit della missiva -, avete ragione». Nel testo si riconosce che l’industria dell’arte abbia la sua parte di colpa, «ma – scrivono i firmatari – serve un cambiamento di tutto il sistema, altrimenti i nostri stili di vita continueranno a danneggiare l’ambiente». Poi l’affondo: «Chiamarci ipocriti non ci fara stare zitti. Invitiamo tutte le persone a unirsi a noi e andare oltre la paura, a usare la loro voce senza timori e per dire la verità».

La lettera cita, oltre al Fondo Monetario Internazionale e lo scienziato britannico Sir David Attenborough – che di recente hanno messo in guardia in merito all’imminente catastrofe ambientale e alla sua minaccia per la civiltà -, anche lo stesso Extinction Rebellion: «Migliaia di persone normali – recita un passaggio – stanno mettendo a repentaglio la loro libertà per prendere parte alla disobbedienza civile. Noi ci siamo ispirati al loro coraggio e ci siamo uniti a loro. Vi preghiamo di fare lo stesso».

Tra gli altri musicisti ad aver firmato l’appello sono presenti anche Jarvis Cocker, Lily Allen, Warren Ellis, Mel B, Riz Ahmed, Jon Hopkins e Jason Pierce.

Anche Thom Yorke, Brian Eno e David Byrne firmano la lettera aperta sul cambiamento climatico
Sentire ascoltare

Article Tags:
Article Categories:
Sentireascoltare

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy