Set 11, 2019
10 Views
Commenti disabilitati su Ue, polemica su commissario alla ‘protezione dello stile di vita europeo’. Amnesty: ‘Collegare migranti e sicurezza messaggio preoccupante’
0 0

Ue, polemica su commissario alla ‘protezione dello stile di vita europeo’. Amnesty: ‘Collegare migranti e sicurezza messaggio preoccupante’

Written by
Ypsilon Black

Ue, polemica su commissario alla ‘protezione dello stile di vita europeo’. Amnesty: ‘Collegare migranti e sicurezza messaggio preoccupante’Ue, polemica su commissario alla ‘protezione dello stile di vita europeo’. Amnesty: ‘Collegare migranti e sicurezza messaggio preoccupante’

Diventa un caso il titolo ufficiale attribuito da Ursula Von der Leyen al futuro commissario Ue Margaritis Schinas, incaricato delle questioni migratorie e della “protezione dello stile di vita europeo“. La prima obiezione ad arrivare da una cancelleria porta la firma della portavoce del governo francese, Sibeth Ndiaye. In conferenza stampa a Parigi, la fedelissima del presidente Emmanuel Macron ha detto che la formulazione utilizzata la porta a “interrogarsi”, anche “molto a titolo personale”, sebbene le attribuzioni conferite al commissario per le migrazioni “non sono diverse” da quello del suo predecessore. E ancora: “La presidente della Commissione europea ha fatto delle scelte sulle formulazioni. Non è quello che avrei scelto a titolo personale. Ma bisogna attendere l’audizione del commissario a inizio ottobre”.

Critica anche Amnesty International: “Collegare la migrazione alla sicurezza nel portafoglio del commissario alla protezione dello stile di vita europeo rischia di inviare un messaggio preoccupante“, ha detto la direttrice dell’ufficio della ong presso le istituzioni europee, Eve Geddie. “Le persone che hanno migrato hanno contribuito allo stile di vita dell’Europa nel corso della sua storia. Confidiamo che il commissario designato s’impegnerà a fondo per un’Unione europea in cui percorsi sicuri e legali consentiranno ai migranti di continuare a contribuire al futuro dell’Europa”, dichiara Geddie, sottolineando che “lo ‘stile di vita europeo’ che l’Unione europea deve proteggere è quello che rispetta la dignità umana e i diritti umani, la libertà, la democrazia, l’uguaglianza e lo stato di diritto“.

Il 10 settembre in Italia era stata l’Arci a sollevare la questione. “Proteggere il nostro stile di vita? A leggere il nome dell’incarico del Commissario che si dovrebbe occupare di integrazione degli stranieri nell’Ue si rimane senza parole – afferma Filippo Miraglia, responsabile immigrazione dell’associazione – Si tratta del peggior modo senza dubbio con il quale questa Commissione poteva iniziare la legislatura, su un tema così delicato e complesso”. “Proteggerci da cosa?”, domanda Miraglia: “Si individua ancora una volta nello straniero il nemico. Una criminalizzazione istituzionalizzata. Una vergogna! E poi ci spieghino quale sarebbe lo stile di vita che dobbiamo proteggere? Quello fatto di maschilismo? Di produzione di diseguaglianze e povertà? Di mafie? Di corruzione?”.

L’articolo Ue, polemica su commissario alla ‘protezione dello stile di vita europeo’. Amnesty: ‘Collegare migranti e sicurezza messaggio preoccupante’ proviene da Il Fatto Quotidiano.

E’ il titolo ufficiale attribuito da Ursula Von der Leyen al futuro commissario Ue Margaritis Schinas, incaricato delle questioni migratorie. Ndiaye, portavoce di Macron, esprime dubbi “a titolo personale”. Arci: “Si individua ancora una volta nello straniero il nemico”

L’articolo Ue, polemica su commissario alla ‘protezione dello stile di vita europeo’. Amnesty: ‘Collegare migranti e sicurezza messaggio preoccupante’ proviene da Il Fatto Quotidiano.

F. Q.

Article Categories:
Il fatto quotidiano

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy