Set 17, 2019
80 Views
Commenti disabilitati su Bruno Bossio: “Resto nel PD ma l’attributo democratico non può essere una foglia di fico”

Bruno Bossio: “Resto nel PD ma l’attributo democratico non può essere una foglia di fico”

Written by
Pubblicità

Bruno Bossio: “Resto nel PD ma l’attributo democratico non può essere una foglia di fico”

“Non mi piacciono le scissioni, però non si può stare uniti con le mozioni del cuore.” Così la deputata dem Enza Bruno Bossio e subito chiarisce “Io resto nel Pd che è la mia casa, ma l’attributo democratico non può essere una foglia di fico. La crisi istituzionale appena conclusa e la fase aperta dalla nascita del nuovo Governo avrebbero già imposto una discussione approfondita negli organismi dirigenti e attraverso il coinvolgimento della base del nostro Partito. Ancora più sbagliato insistere, poi,- continua l’On Bruno Bossio- in questo metodo per voler calare dall’alto la alleanza tra PD e 5stelle sui territori, sostituendosi alla responsabilità dei dirigenti locali e di migliaia di iscritti.” Conclude la deputata dem “In particolare su una cosa non possiamo cambiare: il partito democratico o è laico, pluralista, garantista e riformista o non è. Nel Pd non possono contare le correnti ma gli iscritti e dirigenti. Così recita il nostro statuto e così abbiamo il dovere di fare.”
“Non mi piacciono le scissioni, però non si può stare uniti con le mozioni del cuore.” Così la deputata dem Enza Bruno Bossio e subito chiarisce “Io resto nel Pd che è la mia casa, ma l’attributo democratico non può essere una foglia di fico. La crisi istituzionale appena conclusa e la fase aperta dalla nascita del nuovo Governo avrebbero già imposto una discussione approfondita negli organismi dirigenti e attraverso il coinvolgimento della base del nostro Partito. Ancora più sbagliato insistere, poi,- continua l’On Bruno Bossio- in questo metodo per voler calare dall’alto la alleanza tra PD e 5stelle sui territori, sostituendosi alla responsabilità dei dirigenti locali e di migliaia di iscritti.” Conclude la deputata dem “In particolare su una cosa non possiamo cambiare: il partito democratico o è laico, pluralista, garantista e riformista o non è. Nel Pd non possono contare le correnti ma gli iscritti e dirigenti. Così recita il nostro statuto e così abbiamo il dovere di fare.”

http://www.cn24tv.it/rss/calabria.html

Article Categories:
In Calabria

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy