Lug 19, 2019
114 Views

“Vergogna!”. Caos al concerto di Eros Ramazzotti: fan su tutte le furie

Written by
Pubblicità

Eros Ramazzotti nella bufera. Cosa è successo al cantante? Il suo concerto alla rassegna musicale piemontese Stupinigi Sonic Park è finito nell’occhio del ciclone. È andato male? Macché, tutt’altro: ha registrato il tutto esaurito. Ed è proprio questo il problema. Spieghiamo meglio: l’inizio del concerto era previsto per le 21, ma alle 20 ancora centinaia di persone erano in coda per ritirare i biglietti omaggio distribuiti dalle aziende sponsor della manifestazione, tra cui Fca. “Dopo due ore di coda – hanno raccontato a Repubblica i partecipanti – ci hanno comunicato che l’accesso alla palazzina era interdetto perché era stata raggiunta la capienza massima, peccato che nessuno ci abbia avvisato e sui biglietti non era indicato in nessun modo che l’accredito era disponibile fino a esaurimento posti”. A un certo punto la sicurezza ha chiuso i cancelli e ciao.

Ovviamente chi è rimasto fuori non l’ha prese bene per niente. Tutti, neanche a dirlo, si sono arrabbiati, soprattutto per via della clausola (che era presente solo su alcuni biglietti) che impone a chi ha “prenotato” i ticket il pagamento di una penale da 10 euro per ogni biglietto non ritirato. Continua a leggere dopo la foto

Sono rimasti fuori in 500, non pizza e fichi. L’organizzazione, impreparata, alla fine, ha deciso di lasciare fuori chi aveva tagliandi gratuiti, alcuni dei quali erano stati vinti in concorsi radio, anche da persone che venivano da altre regioni e che avevano fatto un lungo viaggio per passare la serata con Eros Ramazzotti. Urla, insulti, momenti di tensioni sono stati la conseguenza inevitabile del disagio.

“Che pena, stare quasi due ore in coda per non entrare… e la coda era visibile…. ovviamente per paura che l’evento non fosse pieno hanno distribuito accrediti a tutta la provincia di Torino. Risultato overbooking … e gente a casa! Dilettanti”, è uno dei commenti apparso sulla pagina Facebook dell’evento. Continua a leggere dopo la foto

E ancora: “Organizzazione incapace!”; “Non è possibile accorgersi alle 22 di sera (il concerto doveva iniziare alle 21) che sono state vendute migliaia di biglietti in più rispetto alla capienza del luogo. Non è possibile mandare a casa la gente che ha aspettato per 2 ore in coda. E nessuno dell’organizzazione è venuto a chiederci scusa. Che VERGOGNA!!!”. I poveri 500 che sono rimasti fuori sono furiosi: “Senza parole, 2 ore di coda per non riuscire ad entrare! Organizzazione pessima, l’errore di staccare più biglietti del dovuto nel 2019 non lo fa neanche la discoteca più sfigata di provincia! Dovete solo vergognarvi e cambiare mestiere!!!!!!!!! E magari chiedere scusa alle centinaia di persone a cui avete rubato una serata….”, ha scritto un altro. Continua a leggere dopo la foto

{loadposition intext}
“Vergogna! 2 h di coda per poi sentirsi dire che hanno chiuso i cancelli! Oltretutto vedere raccomandati fatti passare dai cancelli laterali… Tipo la nipote di una della protezione civile… pessima figura per la ns città!!”.

E non è tutto: “Siete VERGOGNOSI!!! Dopo due ore di coda avete chiuso i cancelli per capienza massima raggiunta, lasciando fuori centinaia di persone…non potevate mettere a disposizione biglietti oltre la capienza, dai, neanche foste una discoteca! Veramente fossi in voi io mi vergognerei!!!”. Ma questi sono solo alcuni dei commenti infuriati dei fan di Eros rimasti fuori. C’è da capirli. Voi come l’avreste presa?

La nuova vita di Eros Ramazzotti: i paparazzi lo immortalano “così”

L’articolo “Vergogna!”. Caos al concerto di Eros Ramazzotti: fan su tutte le furie proviene da Caffeina Magazine.

“Vergogna!”. Caos al concerto di Eros Ramazzotti: fan su tutte le furie
Caffeina Magazine

Article Tags:
Article Categories:
Caffeina Magazine

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy