Giu 27, 2019
53 Views
Commenti disabilitati su Sea Watch 3, la nave in stallo davanti al porto di Lampedusa. Salvini: “Se verranno arrestati sarò contento”
0 0

Sea Watch 3, la nave in stallo davanti al porto di Lampedusa. Salvini: “Se verranno arrestati sarò contento”

Written by
Ypsilon Black

Sea Watch 3, la nave in stallo davanti al porto di Lampedusa. Salvini: “Se verranno arrestati sarò contento”

Sea Watch diretta | Sea Watch news | Sea Watch Salvini | Carola Rackete

Sea Watch diretta | La Sea Watch 3 ha forzato il blocco ed è ferma davanti al porto di Lampedusa. Sarà consentito attraccare? Cosa succederà dopo? Quali saranno le conseguenze per la capitana Carola Rackete? Sono le domande che si rincorrono in queste ore.

Nella giornata di ieri, 26 giugno, ha lasciato le acque internazionali per entrare in quelle italiane. Da allora è rimasta ferma in stallo davanti al porto di Lampedusa. Ed è ancora lì che si trova.

Qui tutti gli ultimi aggiornamenti in tempo reale:

10.10 | Anche il ministro degli Esteri Enzo Moavero Milanesi ha commentato la vicenda. “È una situazione dolorosa, è inutile nasconderselo. È una situazione che nessuno vorrebbe trovarsi davanti, rispetto alla quale però, vorrei ricordarlo ancora una volta, nei giorni scorsi dalla stessa nave sono stati fatti sbarcare nel nostro territorio le persone che avevano maggiormente bisogno di assistenza umanitaria. E questo è un punto fondamentale: non si può continuare a lasciare nelle mani dei trafficanti di esseri umani persone che hanno diritto a trovare rifugio in quanto fuggono situazioni difficili e persone che emigrano alla ricerca di un futuro migliore per motivi economici”.

ore 9.35 | Salvini: “È chiaro che una nave di una Ong tedesca con bandiera olandese, che raccoglie immigrati in acque libiche e non va in Tunisia, né a Malta, ma tira dritto verso l’Italia, disobbedendo alla Guardia di Finanza, al Governo, alla Marina Militare, a tutti, lo fa per motivi di battaglia politica. Chi forza un posto di blocco in macchina, viene fermato. Spero che in queste ore ci sarà un giudice ad affermare che all’interno di quella nave ci sono dei fuorilegge, prima fra tutti la comandante. Se la nave verrà sequestrata e l’equipaggio arrestato non potrò che essere contento”

ore 8:16 | Salvini twitta: “Sea Watch ha fatto la sua battaglia politica sulla pelle di 42 persone. In 15 giorni sarebbero arrivati in Olanda due volte. Hanno rifiutato i porti sicuri più vicini. Ong aiutano trafficanti di esseri umani. Non assecondo chi aiuta gli scafisti che con i soldi degli immigrati poi si comprano armi e droga. Non permetto che siano Ong straniere a dettare le leggi sui confini nazionali di un Paese come l’Italia”. Salvini ha detto che i migranti a bordo della Sea Watch “non sono naufraghi, si tratta di viaggi organizzati dalla mafia dei trafficanti di esseri umani”.

Sea Watch diretta | Cos’è successo finora: un riassunto della vicenda

La nave aveva soccorso 53 migranti a largo della Libia lo scorso 12 giugno. Dopo alcuni sbarchi, a bordo erano rimaste 42 persone, le stesse che ancora si trovano a bordo. Da allora la nave ha vagato nel Mediterraneo, in acque internazionali, in attesa dell’ok allo sbarco, che non è arrivato. È stato per questo motivo che la capitana Rackete ha deciso di forzare il blocco.

“Ho deciso di entrare in porto a Lampedusa. So cosa rischio ma i 42 naufraghi a bordo sono allo stremo. Li porto in salvo”, ha detto la capitana. In base al decreto sicurezza-bis, chi soccorre migranti rischia una multa fino a 50mila euro e il sequestro dell’imbarcazione.

Duro il commento di Salvini all’apprendere la notizia della forzatura del blocco. Il ministro dell’Interno ha fatto sapere di essere pronto a impedire con tutte le sue forze lo sbarco delle persone della Sea Watch.

Nella giornata del 25 giugno era stato respinto il ricorso presentato alla Corte europea dei diritti umani di Strasburgo per chiedere al governo italiano di consentire lo sbarco delle persone a bordo.

Non è tardato ad arrivare un commento del vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini. “Anche la Corte Europea di Strasburgo – ha dichiarato il leader della Lega – conferma la scelta di ordine, buon senso, legalità e giustizia dell’Italia: porti chiusi ai trafficanti di esseri umani e ai loro complici. Meno partenze, meno sbarchi, meno morti, meno sprechi. Indietro non si torna”

Sea Watch diretta | Raccolta fonti Sea Watch

Intanto molti cittadini italiani si sono mobilitati per raccogliere i fondi necessari a coprire eventuali multe che una volta che questa storia si sarà conclusa, e le 42 vite umane saranno in salvo, potranno essere comminate. In rete circolano anche false raccolte fondi provenienti da pagine fake.

Il video dell’arrivo di Sea Watch a largo di Lampedusa:

 

Se l’Europa apre gli occhi sui migranti grazie a Salvini

Carola Rackete: tutto quello che c’è da sapere sulla capitana della Sea Watch 3

Giorgia Meloni sulla Sea Watch 3: “Ora affondiamo la nave” | VIDEO

“Sbruffoncella, devi pagare”: la capitana della Sea Watch 3 insultata sulla pagina di Matteo Salvini

Sea Watch 3: stallo su sbarco, la nave resta davanti al porto | DIRETTA VIDEO

#ZingaPrendilGommone. Caro segretario del Pd, prendi il gommone e vai sulla Sea Watch

Sea

Sea Watch diretta | Sea Watch news | Sea Watch Salvini | Carola Rackete Sea Watch diretta | La Sea Watch 3 ha forzato il blocco ed è ferma davanti al porto di Lampedusa. Sarà consentito attraccare? Cosa succederà dopo? Quali saranno le conseguenze per la capitana Carola Rackete? Sono le domande che si rincorrono […]

Laura Melissari

Article Categories:
tipinews

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy