Giu 30, 2019
82 Views
Commenti disabilitati su Libia, “migranti abbandonati in hangar pieni di vermi e spazzatura”: 22 morti

Libia, “migranti abbandonati in hangar pieni di vermi e spazzatura”: 22 morti

Written by

Libia, “migranti abbandonati in hangar pieni di vermi e spazzatura”: 22 mortiLibia, “migranti abbandonati in hangar pieni di vermi e spazzatura”: 22 morti

Rinchiusi per mesi, a centinaia, con un caldo soffocante, dentro hangar nel deserto della Libia occidentale pieni di vermi, spazzatura ed escrementi: abbandonati in queste condizioni, 22 migranti sono morti di malattia, di fame e sete da settembre. Non sono stati neanche sepolti perché mancano cimiteri per cristiani e i loro corpi sono stati ammassati in locali con l’aria condizionata o in frigoriferi. A testimoniare le torture dei detenuti a Zintan, del materiale giunto all’Associated Press e i racconti dei sopravvissuti, con i loro avvocati che accusano le agenzie umanitarie dell’Onu di aver “chiuso un occhio” davanti a quanto accadeva o di avere “risposto con troppa lentezza”.

L’Agenzia delle Nazioni unite per i rifugiati, Unhcr, ha negato le accuse, affermando di non aver potuto accedere a certe parti del centro, gestito da una delle molte milizie libiche. Il responsabile della struttura ha negato che vi sia stato alcun ostacolo all’accesso. A quanto risulta dai documenti in mano all’Associated Press, vi sarebbe stato del disaccordo tra l’Unhcr e altre agenzie circa le condizioni del centro. A Zintan i migranti all’interno del centro di detenzione che sono stati contattati hanno accusato l’Unhcr di averli abbandonati.

Le testimonianze riferiscono che i detenuti dovevano dividere ogni giorno un paio di secchi d’acqua fra tutti e che sopravvivevano a stento con un pasto al giorno. All’interno della struttura ci sono 700 africani, in maggioranza eritrei. Fino all’inizio di questo mese erano tenuti in un hangar di cui foto e video postati online dagli stessi migranti hanno attratto l’attenzione dei media. Successivamente sarebbero stati trasferiti in due strutture più piccole, ma in condizioni altrettanto critiche. Alcuni di loro sono stati sottoposti a punizioni e lasciati senza cibo né acqua per giorni. Medici senza frontiere ha confermato di aver trovato alcuni migranti fortemente malnutriti, alcuni con tubercolosi. Si stima che siano almeno 6mila i migranti rinchiusi in decine di centri di detenzione come quello di Zintan, gestiti da milizie accusate di ogni genere di abusi.

L’articolo Libia, “migranti abbandonati in hangar pieni di vermi e spazzatura”: 22 morti proviene da Il Fatto Quotidiano.

Del material giunto all’Associated Press testimonia le condizioni nel centro di detenzione di Zintan, dove 700 africani vengono rinchiusi per mesi con un paio di secchi d’acqua e un pasto al giorno, tra immondizia ed escrementi: in meno di un anno 22 vittime di malattie, fame e sete. L’Onu accusata dai sopravvissuti di aver “chiuso un’occhio”. Ma l’Unhcr nega: “Non potevamo accedere”

L’articolo Libia, “migranti abbandonati in hangar pieni di vermi e spazzatura”: 22 morti proviene da Il Fatto Quotidiano.

F. Q.

Article Categories:
Il fatto quotidiano

Comments are closed.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy