Circosta Auto
Mag 31, 2019
26 Views
0 0

Vino e prelibatezze: ecco le migliori enoteche di Napoli

Written by
Ypsilon Black

Le migliori enoteche di Napoli

Le migliori enoteche di Napoli

Si fa presto a dire enoteca, ma gestire al meglio questo tipo di impresa commerciale non è cosa da poco. Lo sa bene la città di Napoli che con le sue 547 enoteche (aumentate del 10% negli ultimi 5 anni) vanta il primato di città italiana con il più alto numero imprese del settore, in Italia.

È necessario però fare un distinguo: per enoteca vera e propria si intende la semplice attività di vendita, e non la somministrazione. Nel tour per enoteche “integraliste”, non può mancare Vino & Cioccolato di via Francesco Giordani 32, dove la proprietaria, Lina Esposito è un punto di riferimento per chi ha bisogno di una guida nell’immenso mondo del vino. Una scelta storia è l’Enoteca Partenopea di viale Augusto 2/4, che vanta quasi cinquant’anni di esperienza, oltre che una grande scelta di vini campani ed italiani, fino agli Chateau, ai grandi Riesling e ai superitaliani.

In via Manzoni 239 c’è A Tutto Vino: forse è un poco defilata, ma la passione e la competenza di Antonio De Angelis sono un valido motivo per raggiungerla: appassionato di piccole realtà enologiche, De Angelis sceglie accuratamente ogni bottiglia che propone. Si discosta dall’enoteca tradizionale Vinidivini, in via Epomeo 459, dove Linda Colimoro, forte di una enoteca di famiglia che ha vissuto fin da piccola, propone la formula vino in bottiglia o sfuso, e la sera l’offerta si arricchisce di piatti sfiziosi o taglieri da degustare in sala.

Alla lista non può mancare l’Enoteca Iorio, in via Giovanni Amendola 219, ad Afragola: qui si arriva per una proposta che conta poche etichette, un ambiente raccolto ed accogliente e tanta voglia di discutere di vino, ma anche abbinare le tante golosità proposte, frutto di selezioni e ragionamenti attenti di Pasquale Iorio, il perfetto padrone di casa.

Tornando al panorama cittadino, Sorsi e Morsi in via Onofrio Fragnito 70 (Rione Alto), con le sue oltre 3000 bottiglie è un rifugio per intenditori, gestito da Salvatore Giarra, figlio d’arte, che cura l’aspetto enologico, senza dimenticare però il buon cibo e la convivialità. In via Mascagni 33/b c’è WineOut, specializzato soprattutto nel prodotto campano: qui si vive un connubio perfetto tra enoteca e wine bar.

Anche il Datterino di Duomo 327/329 è il posto giusto dove bere e mangiare bene, con cantina e cucina a vista: le bottiglie sono lo sfondo perfetto per le specialità gastronomiche dallo chef Pasquale Tecchia. Altra esperienza a tutto tondo nella napoletanità è l’Antica Cantina Sepe di via Vergini 55: la vendita del vino in bottiglia o alla mescita seguono le antiche tradizioni, ma il giovedì arriva il più contemporaneo degli appuntamento, l’Aperisepe che raduna tutti tra enoteca e zona antistante, tra tavolini, botti e cassette.

The post Vino e prelibatezze: ecco le migliori enoteche di Napoli appeared first on Style.

Vino e prelibatezze: ecco le migliori enoteche di Napoli
StylecoriereNew feed
{$inline_image}

Article Tags:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy