Mag 31, 2019
57 Views
0 0

The Voice of Italy, la gara è entrata più che mai nel vivo

Written by
Ypsilon Black

Secondo appuntamento settimanale con i talenti di The Voice of Italy: la gara è entrata più che mai nel vivo e la finale si avvicina, tempo dunque per i 12 talenti reduci dalle Battle di innestare la famosa marcia in più, dimostrando quel plus valore indispensabile per accedere alle fasi finale del premiato talent show.

Vanno in scena questa sera i temibili “Knock Out”: i concorrenti dei quattro team capitanati da Morgan, Elettra Lamborghini, Guè Pequeno e Gigi D’Alessio dovranno scontrarsi ancora una volta, cantando ognuno il suo brano, in due prove decisive: dopo la prima esibizione ogni coach sceglierà due dei tre concorrenti del proprio team che, nel secondo e decisivo round, si contenderanno l’unico posto disponibile nella rosa dei quattro per la finale del talent show, che andrà finalmente in diretta martedì prossimo, 4 giugno.

Adrenalina alle stelle, dunque, per una fase di semifinale quanto mai decisiva, dove il meccanismo del gioco alza ulteriormente la posta: difficile affidarsi alla squadra, alla forza mediatica del giudice o alla compatibilità generazionale in un format, quello di The Voice, dove la singolarità del concorrente viene giustamente esaltata ai massimi termini, sgominando ogni illusione possibile nel rapporto diretto fra talento e pubblico. Il tempo, infatti, procede inesorabilmente e ogni concorrente sa di dover fare il massimo per conquistare l’imminente televoto, miraggio di una democrazia decisionale che, pur spesso smascherata, continua muovere folle e popoli, veicolando in un sms o in una telefonata quella sensazione di importanza e partecipazione che, in fondo, rende tutti noi possessori di una poltrona girevole, pronti a giudicare il mondo.

Novità dei Knock-out, i talenti in gara, durante le prove, sono stati affiancati da Special Coach d’eccezione, che hanno dato preziosi consigli per la preparazione delle sfide: Arisa per il Team Elettra, Edoardo Bennato per il Team Morgan, Elodie per il Team Guè ed Enrico Ruggeri per il Team Gigi. Preparazioni auree, dunque, quelle ricevute dai dodici concorrenti, indice di una cura e di una attenzione che racconta una qualità di cui spesso si è sentita la mancanza. Armonia di un talent dove lo scontro e la polemica appaiono banditi come i colori da Pleasantville: se, infatti, anche il tentativo di guerra fra Morgan e Gigi D’Alessio è sfociato in abbracci e risate, nonostante i pesanti insulti volati, sarà dunque giunto il momento di recitare l’epitaffio per quella televisione litigiosa e cafona che tanto spesso ci ha annoiato o, al contrario, la mancanza di ‘colore’ ci spingerà a rivolgerci altrove, alla ricerca di quei famosi salotti quotidiani dove la caciara e la fanfara gonfiano lo share meglio di un pan di spagna gourmet?

E mentre in studio si inneggia al diritto del vincitore a partecipare a San Remo senza passare dal via, godiamoci dunque le pagelle dei Knock-out di The Voice of Italy, in rigoroso ordine di apparizione.

The post The Voice of Italy, la gara è entrata più che mai nel vivo appeared first on Style.

The Voice of Italy, la gara è entrata più che mai nel vivo
StylecoriereNew feed

Article Tags:
Article Categories:
PHM
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy