Apr 23, 2019
61 Views
Commenti disabilitati su La strana storia del clochard accoltellato per il crocifisso a Termini

La strana storia del clochard accoltellato per il crocifisso a Termini

Written by

La strana storia del clochard accoltellato per il crocifisso a Termini

In principio era una banale notizia di cronaca passata quasi del tutto inosservata. Poi un piccolo dettaglio, e la risonanza degli attacchi terroristici contro i cristiani in Sri Lanka, l’ha fatta diventare un caso. La storia è quella di un accoltellamento avvenuto a Piazza dei Cinquecento, fuori dalla Stazione Termini a Roma. A riportare la notizia ieri era solo Roma Today che parlava di una lite iniziata a bordo di un autobus e proseguita nel piazzale.

Cosa è successo a Piazza dei Cinquecento sabato mattina

I fatti sono questi: sabato mattina un uomo di 37 anni, di origini marocchine, ha ferito alla gola un 44enne georgiano dandosi alla fuga lungo Corso Cavour prima di essere bloccato dagli agenti della Polizia di Stato. L’arrestato dovrà rispondere dell’accusa di tentato omicidio, il ferito è stato trasportato in ospedale e se la caverà con una prognosi di 21 giorni. Il comunicato pubblicato su Facebook dalla Questura di Roma dà la notizia precisando che la lite tra i due era iniziata a bordo di un autobus (un mezzo della linea 64) ed è poi degenerata con l’aggressione. Ad avvertire gli agenti è stato proprio il cittadino georgiano che ha dichiarato di essere stato aggredito da un uomo che si stava già dando alla fuga dopo aver gettato l’arma (un coltello).

salvini termini accoltellato crocefisso rissa clochard - 1
I fatti come riportati dalla Questura di Roma in un comunicato pubblicato su Facebook

I contorni della vicenda sembra essere quelli di una lite per futili motivi, tanto più che i due sembrano essere entrambi senza fissa dimora. Ad un certo punto però si diffonde la notizia, battuta da agenzie di stampa come AdnKronos e Dire, che l’aggressione è iniziata perché il magrebino aveva scambiato la vittima “per un italiano” e che tutto era iniziato perché la persona rimasta ferita indossava al collo un crocifisso.  Due dettagli che però non vengono nemmeno menzionati nel comunicato della Questura che invece continua a parlare di una rissa per futili motivi.

salvini termini accoltellato crocefisso - 1
Credits: I 49 milioni della Lega via Facebook.com 

A quel punto una notizia relativamente poco importante è diventata ottimo materiale per la propaganda di Salvini che questa mattina ha reso noto che un marocchino ha accoltellato un uomo col crocifisso alla stazione Termini di Roma facendo ovviamente sapere di aver preso immediatamente i dovuti provvedimenti «Scrivo a tutti i prefetti e questori – annuncia Salvini – per aumentare controlli e attenzione in luoghi di aggregazione di cittadini islamici, per prevenire ogni tipo di violenza contro cittadini innocenti». Insomma la solita storia di Salvini che come al solito ci informa di tutti i crimini degli immigrati e poi ci fa subito sapere che sta già provvedendo a ristabilire l’ordine e la sicurezza con una direttiva che tutto sommato non risolve il problema. Anche perché il responsabile era già stato arrestato dagli agenti prima ancora che Salvini decidesse di “agire”.

Leggi sull’argomento: I furbetti che prendono il reddito di cittadinanza mentre hanno un’attività commerciale in nero

L’articolo La strana storia del clochard accoltellato per il crocifisso a Termini proviene da nextQuotidiano.

Ovvero come grazie ad un crocifisso una lite per futili motivi (come riportato dalla Questura) tra due senza fissa dimora di origine straniera è diventato l’ennesimo “caso” che consente a Salvini di fare propaganda contro i cittadini islamici

L’articolo La strana storia del clochard accoltellato per il crocifisso a Termini proviene da nextQuotidiano.

Giovanni Drogo

Article Categories:
nextquotidiano

Comments are closed.