Circosta Auto
Mar 15, 2019
91 Views
Commenti disabilitati su Pensioni, Inps: “Pagare chi chiede quota 100 da aprile senza verificare che abbia cessato l’attività”
0 0

Pensioni, Inps: “Pagare chi chiede quota 100 da aprile senza verificare che abbia cessato l’attività”

Written by
Ypsilon Black

Pensioni, Inps: “Pagare chi chiede quota 100 da aprile senza verificare che abbia cessato l’attività”Pensioni, Inps: “Pagare chi chiede quota 100 da aprile senza verificare che abbia cessato l’attività”

Procedere alla liquidazione provvisoria della domande di pensione quota 100 a partire dal 1° aprile senza verificare l’avvenuta cessazione di attività dei lavoratori dipendenti. E’ quanto prevede un messaggio inviato lo scorso 11 marzo dal direttore generale dell’Inps, Gabriella Di Michele, alle direzioni regionali, alle direzioni di coordinamento metropolitano e alla strutture territoriali dell’Istituto, e di cui dà conto Adnkronos/Labitalia.

“Esclusivamente per le pensioni quota 100 con decorrenza 1° aprile 2019, atteso il meccanismo della prima finestra utile, si ritiene opportuno consentire in via straordinaria di procedere alla liquidazione provvisoria sulla base delle dichiarazioni di cessazione contenute nella domanda, a ricorrere dei prescritti requisiti”, si legge, “in mancanza di un dato certificato dal datore di lavoro attraverso le comunicazioni obbligatorie Unilav, attestante l’avvenuta cessazione del rapporto di lavoro dipendente”.

“Rimane fermo che, successivamente alla disponibilità nell’archivio Unilav dei dati relativi alla cessazione, le liquidazioni delle pensioni effettuate in via provvisoria -continua il messaggio del direttore generale – dovranno essere verificate e si dovrà procedere al recupero degli eventuali ratei indebiti corrisposti al richiedente nel caso di difformità tra la dichiarazione resa nella domanda e le informazioni presenti in Unilav”.

L’articolo Pensioni, Inps: “Pagare chi chiede quota 100 da aprile senza verificare che abbia cessato l’attività” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Il direttore generale dispone “in via straordinaria di procedere alla liquidazione provvisoria sulla base delle dichiarazioni contenute nella domanda, a ricorrere dei prescritti requisiti”, salvo “recupero degli eventuali ratei indebiti corrisposti al richiedente nel caso di difformità”

L’articolo Pensioni, Inps: “Pagare chi chiede quota 100 da aprile senza verificare che abbia cessato l’attività” proviene da Il Fatto Quotidiano.

F. Q.

Article Categories:
Il fatto quotidiano

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy