Mar 4, 2019
165 Views
0 0

Oggetto non identificato sull’aeroporto: scatta l’allarme, voli dirottati. L’allarme in aeroporto. Cosa è successo

Written by
Ypsilon Black

Per un attimo si è pensato al peggio: un dirottamento o peggio un attentato. Siamo all’aeroporto di Malpensa, dove domenica 3 marzo, poco dopo le 19 i radar hanno rilevato in volo tra i cieli un oggetto non identificato: immediata l’attivazione delle misure di sicurezza che hanno comportato la chiusura di tutte le piste e il dirottamento dei voli sui vicini aeroporti di Linate e Bergamo. Stando a una prima ricostruzione di quanto accaduto la torre di controllo dello scalo varesino ha rilevato una strana luce, ovvero il segnale di un oggetto aereo, la cui fonte non era identificabile: nonostante le chiamate infatti non ci sarebbe stata alcuna risposta da parte dell’oggetto in volo, prima ipotizzato come un drone, poi all’avvicinarsi come un elicottero.

Il pilota a bordo del mezzo si presume si sia dunque avvicinato troppo, circa 6 chilometri a sud dell’aeroporto, senza un piano di volo precedentemente comunicato, facendo così scattare l’allarme, come previsto in questi casi. (Continua dopo la foto)

Dopo circa 50 minuti la luce è comunque sparita dai radar facendo rientrare l’emergenza e riportando la situazione alla normalità. Caos e ritardi per alcuni voli che hanno dovuto cambiare i programmi di atterraggio già previsti. Sulla vicenda stanno indagando ora gli agenti della Questura che cercheranno di far luce su quanto accaduto. Alla fine, dopo una piccola indagine si è scoperto la causa del disagio: si trattava davvero di un elicottero senza piano di volo. (Continua dopo la foto)

Lo ha confermato la questura di Varese. ll pilota per oltre cinquanta minuti non ha risposto alle chiamate della torre di controllo dello scalo varesino, poi la luce a un certo punto è sparita dai radar quindi si suppone sia atterrato in una pista privata. In ogni caso l’allarme è rientrato prima delle 20: l’aeroporto è tornato alla piena operatività alle 19.38. (Continua dopo la foto)

{loadposition intext}
Tutto sommato, lo scalo non è mai stato chiuso, ma solo con operatività limitata per i velivoli in arrivo. Nell’arco di circa 30 minuti i voli dirottati sono stati in tutto 7, di cui due a Linate, 3 a Bergamo e 2 a Torino. Insomma, poteva andare molto peggio: la cosa è stata gestita nel migliore dei modi.

Ti potrebbe anche interessare: Morto sul colpo: grave un bambino di 5 anni. Ancora sangue sulle strade

fbq(‘track’, ‘STORIE’);

L’articolo Oggetto non identificato sull’aeroporto: scatta l’allarme, voli dirottati. L’allarme in aeroporto. Cosa è successo proviene da Caffeina Magazine.

Oggetto non identificato sull’aeroporto: scatta l’allarme, voli dirottati. L’allarme in aeroporto. Cosa è successo
Caffeina Magazine

Article Tags:
Article Categories:
Caffeina Magazine
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy