Feb 11, 2019
150 Views
0 0

Grammy 2019. Effetto #metoo: trionfano Kacey Musgraves, St. Vincent, Cardi B, Dua Lipa e Ariana Grande

Written by
Ypsilon Black

Si è svolta la scorsa notte la serata di premiazione relativa alla 61° edizione dei Grammy Award, e come vi avevamo anticipato all’epoca della pubblicazione della lista dei lista dei nominati, quella che sarebbe stata un’edizione pesantemente influenzata dallo tsunami dal #metoo si è rivelata puntualmente tale.

Lampante: il new normal, oltre a investire prestigiosi festival, ha influenzato pesantemente la scelta dei vincitori, ovvero delle vincitrici: Kacey Musgraves – il cui album abbiamo trovato in molte liste statunitensi di fine 2018 – si è aggiudicata il premio più ambito “Album Of The Year” con Golden Hour, mentre le sue Butterflies e Space Cowboy si sono aggiudicate rispettivamente il Best Country Solo Performance e Best Country Song; Annie Clark in arte St. Vincent  si è portata a casa il Best Rock Song per Masseduction mentre il suo omonimo album il Best Recording Package. La Clark si è inoltre esibita con un’altra trionfatrice dei Grammy, Dua Lipa, che si è aggiudicata a sua volta, come ampiamente prevedibile, un altro prestigioso grammofono, quello per il Best New Artist. Curioso anche il discorso di accettazione della Clark che ha stoccato il presidente Neil Portnow: «Sono stata onorata di essere stata nominata assieme a così tante artiste donne», ha affermato, «Direi che quest’anno: “we’ve really stepped up” / ci siamo fatte veramente valere» (e il riferimento è al tanto contestato discorso di Portnow dello scorso anno che affermava proprio il contrario).

Altra vincitrice della 61° edizione del più prestigioso premio statunitense legato alla musica: Ariana Grande si porta a casa il Pop Vocal Album per Sweetener. Primo Grammy per lei e questo nonostante la sua polemica con la direzione artistica che l’ha portata, come è noto, a rinunciare alla sua partecipazione all’evento (il suo caso è del tutto simile a quello di Lorde ad una precedente edizione della manifestazione). Poi c’è la coppia Lady Gaga e Bradley Cooper la cui Shallow dal film A Star is Born si aggiudicata il Best Pop/Duo Group Performance e il Best Song For Visual Media. E non è tutto perché la sola Gaga si è meritata anche il Best Solo Pop Performance per Joanne estratta dal suo omonimo album dello scorso anno. E non poteva mancare neppure Cardi B: l’attuale incontrastata regina del Hip Hop ha vinto il Best Rap Album per il suo pluriosannato – e da noi criticatoInvasion of Privacy. Last but not least, c’è anche Laurie Anderson tra le premiate: il suo primo Grammy arriva grazie alla sua collaborazione con il Kronos Quartet, Anderson, Laurie: Landfall, che vince il Best Chamber Music/Small Ensemble Performance.

Non poteva esser diversamente dopo critiche e le pressioni piovute sull’edizione scorsa, tacciata proprio per non tenere abbastanza in considerazione non solo le artiste donne (ricordate la celeberrima frase di Neil Portnow?) ma anche (e più amaramente) gli afroamericani. E infatti neppure la comunità afroamericana può ritenersi insoddisfatta di questa edizione, in particolare Childish Gambino ha ricevuto per This Is America il Grammys per Song of the Year, Record of the Year e Best Rap/Sung Performance nientemeno, mentre il videoclip di quella canzone non poteva che vincere il Best Music Video (da sottolineare che è la prima volta che il Song of the Year va ad un artista afroamericano). Pharrell Williams è inoltre il Producer of the Year, mentre King’s Dead di Jay Rock, Kendrick Lamar, Future e James Blake (dalla colonna sonora di Black Panther) e Anderson .Paak con Bubblin vanno pari merito nella categoria The Best Rap Performance, con la colonna sonora di Black Panther a portarsi a casa il Best Score Soundtrack For Visual Media.

E il rock? Riserva indiana a quanto pare (o quasi) con il compianto Chris Cornell a vincere la Best Rock Performance con il brano postumo When Bad Does Good; Beck con Colours a portarsi a casa il Best Alternative Album; (e già sentiamo alzarsi un’ondata di polemiche) From the Fires dei Greta Van Fleet a trionfare nella categoria più ambita, il Best Rock Album, e i High On Fire a beccarsi il Grammy per la Best Metal Performance con Electric Messiah. Di seguito la lista completa e alcune delle live performance più significative di questa edizione.

Album of the Year
Kacey Musgraves – Golden Hour
Cardi B – Invasion of Privacy
Brandi Carlile – By the Way I Forgive You
Drake – Scorpion
Janelle Monáe – Dirty Computer
H.E.R. – H.E.R.
Post Malone – Beerbongs & Bentleys
Kendrick Lamar and Various Artists – Black PantherRecord of the Year:
Childish Gambino – “This is America”
Cardi B – “I Like It”
Brandi Carlile – “The Joke”
Drake – “God’s Plan”
Kendrick Lamar and SZA – “All the Stars”
Lady Gaga and Bradley Cooper – “Shallow”
Post Malone and 21 Savage – “Rockstar”
Zedd and Maren Morris – “The Middle”Song of the Year:
Childish Gambino – “This is America”
Kendrick Lamar and SZA – “All the Stars”
Ella Mai – “Boo’d Up”
Drake – “God’s Plan”
Shawn Mendes – “In My Blood”
Brandi Carlile – “The Joke”
Lady Gaga and Bradley Cooper – “Shallow”
Zedd and Maren Morris – “The Middle”

Best New Artists:
Dua Lipa
Chloe x Halle
Luke Combs
Greta Van Fleet
H.E.R.
Margo Price
Bebe Rexha
Jorja Smith

Best Solo Pop Performance:
Lady Gaga – “Joanne (Where Do You Think You’re Goin’?)”
Beck – “Colors”
Camila Cabello – “Havana”
Ariana Grande – “God Is A Woman”
Post Malone – “Better Now”

Best Pop Duo/Group Performance:
Lady Gaga and Bradley Cooper – “Shallow”
Christina Aguilera feat. Demi Lovato – “Fall In Line”
Backstreet Boys – “Don’t Go Breaking My Heart”
Tony Bennett and Diana Krall – “‘S Wonderful”
Maroon 5 feat. Cardi B – “Girls Like You”
Justin Timberlake feat. Chris Stapelton – “Say Something”
Zedd and Maren Morris – “The Middle”

Best Pop Vocal Album:
Ariana Grande – Sweetener
Camila Cabello – Camila
Kelly Clarkson – Meaning of Life
Shawn Mendes – Shawn Mendes
Pink – Beautiful Trauma
Taylor Swift – Reputation

Best Dance Recording:
Silk City and Dua Lipa feat. Diplo and Mark Ronson – “Electricity”
Above & Beyond – “Northern Soul”
Disclosure – “Ultimatum”
Fisher – “Losing It”
Virtual Self – “Ghost Voices”

Best Dance/Electronic Album:
Justice – Woman Worldwide
Jon Hopkins – Singularity
Sofi Tukker – Treehouse
SOPHIE – Oil of Every Pearl’s Un-Insides
TOKiMONSTA – Lune Rouge

Best Rock Performance:
Chris Cornell – “When Bad Does Good”
Arctic Monkeys – “Four Out of Five”
The Fever 333 – “Made An America”
Greta Van Fleet – “Highway Tune”
Halestorm – “Uncomfortable”

Best Rock Song:
St. Vincent – “Masseduction”
Greta Van Fleet – “Black Smoke Rising”
Twenty One Pilots – “Jumpsuit”
Bring Me the Horizon – “MANTRA”
Ghost – “Rats”

Best Rock Album:
Greta Van Fleet – From the Fires
Alice in Chains – Rainier Fog
Fall Out Boy – M A N I A
Ghost – Prequelle
Weezer – Pacific Daydream

Best Alternative Music Album:
Beck – Colors
Arctic Monkeys – Tranquility Base Hotel and Casino
Björk – Utopia
David Byrne – American Utopia
St. Vincent – Masseduction

Best Metal Performance:
High On Fire – “Electric Messiah”
Between the Buried and Me – “Condemned to the Gallows”
Deafheaven – “Honeycomb”
Trivium – “Betrayer”
Underoath – “On My Teeth”

Best R&B Performance:
H.E.R. feat. Daniel Caesar – “Best Part”
Toni Braxton – “Long As I Live”
The Carters (Jay-Z and Beyoncé) – “Summer”
Lalah Hathaway – “Y O Y”
PJ Morton – “First Began”

Best R&B Song:
Ella Mai – “Boo’d Up”
Miguel feat. J. Cole and Salaam Rmi – “Come Through And Chill”
Childish Gambino – “Feels Like Summer”
H.E.R. – “Focus”
Toni Braxton – “Long As I Live”

Best Urban Contemporary Album:
The Carters (Jay-Z and Beyoncé) – Everything Is Love
Chloe x Halle – The Kids Are Alright
Chris Dave and the Drumhedz – Chris Dave and the Drumhedz
Miguel – War & Leisure
Meshell Ndegeocello – Ventriloquism

Best R&B Album:
H.E.R. – H.E.R.
Toni Braxton – Sex & Cigarettes
Leon Bridges – Good Thing
Lalah Hathaway – Honestly
PJ Morton – Gumbo

Best Rap Performance:
Kendrick Lamar, Jay Rock, Future & James Blake – “King’s Dead”
Anderson .Paak – “Bubblin”
Cardi B – “Be Careful”
Drake – “Nice For What”
Travis Scott, Drake, Big Hawk & Swae Lee – “Sicko Mode”

Best Rap/Sung Performance:
Childish Gambino – “This is America”
Christina Aguilera feat. Goldlink – “Like I Do”
6LACK feat. J. Cole – “Pretty Little Fears”
Kendrick Lamar and SZA – “All the Stars”
Post Malone and 21 Savage – “Rockstar”

Best Rap Song:
Drake – “God’s Plan”
Kendrick Lamar, Jay Rock, Future & James Blake – “King’s Dead”
Eminem – “Lucky You”
Travis Scott, Drake, Big Hawk & Swae Lee – “Sicko Mode”
Jay Rock and Kendrick Lamar – “Win”

Best Rap Album:
Cardi B – Invasion of Privacy
Mac Miller – Swimming
Nipsey Hussle – Victory Lap
Pusha-T – Daytona
Travis Scott – Astroworld

Best Compilation Soundtrack For Visual Media:
The Greatest Showman
Call Me By Your Name
Deadpool 2
Lady Bird
Stranger Things

Best Score Soundtrack For Visual Media:
Black Panther
Blade Runner 2049
Coco
The Shape Of Water
Star Wars: The Last Jedi

Best Comedy Album:
Dave Chappelle – Equanimity & The Bird Revelation
Patton Oswalt – Annihilation
Jim Gaffigan – Noble Ape
Fred Armisen – Standup For Drummers
Chris Rock – Tamborine

Best Spoken Word Album:
Jimmy Carter – Faith – A Journey For All
Courtney B. Vance – Accessory To War (Neil deGrasse Tyson & Avis Lang)
David Sedaris – Calypso
Questlove – Creative Quest
Tiffany Haddish – The Last Black Unicorn

Best Song Written For Visual Media
Lady Gaga and Bradley Cooper – “Shallow”
Kendrick Lamar and SZA – “All The Stars”
Sufjan Stevens – “Mystery Of Love”
Miguel feat. Natalia Lafourcade – “Remember Me”
Keala Settle and The Greatest Showman Ensemble – “This is Me”

Producer of the Year, Non-Classical:
Pharrell Williams
Boi-1da
Larry Klein
Linda Perry
Kanye West

Best Music Video:
Childish Gambino – “This Is America”
The Carters – “Apes***”
Joyner Lucas – “I’m Not Racist”
Janelle Monáe – “Pynk”
Tierra Whack – “Mumbo Jumbo”

Grammy 2019. Effetto #metoo: trionfano Kacey Musgraves, St. Vincent, Cardi B, Dua Lipa e Ariana Grande
Sentire ascoltare

Article Tags:
Article Categories:
Sentireascoltare
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy