Circosta Auto
Feb 19, 2019
119 Views
0 0

È morto Karl Lagerfeld. Strazio nel mondo della moda

Written by
a giugno vieni a scoprire la nuva carbon edition

Ci sono addii che sono difficili da accettare. Tipo quello a Karl Lagerfeld, “Kaiser”, cioè l’imperatore. L’imperatore della moda. Lo stilista per eccellenza. Il mitico, l’ineguagliabile Karl Lagerfeld è morto a Parigi, all’età di 85 anni il 19 febbraio 2019. A darne notizia il magazine francese Closer. Oltre che stilista era fotografo, illustratore, artista, designer, icona pop e fashion superstar. Era una leggenda e da oggi il mondo della moda non sarà più lo stesso. Non tanto per dire, ma veramente.

Ironico, sempre in controtendenza, Karl Lagerfeld non ha mai cercato di accattivarsi le simpatie del pubblico: lui andava avanti per la sua strada, a prescindere dai successi e dalle polemiche. Era un genio e il vuoto che si prospetta senza di lui è immenso. Nessuno sarà degno di indossare la sua “divisa imperiale”, quella che lo contraddistingueva e dalla quale non si separava mai. Così come non si separava dai grandi occhiali da sole, dai suoi capelli bianchi e cotonati, dalle camicie col collo alto, dai mezzi guanti neri e dai suoi mille anelli. Continua a leggere dopo la foto

Direttore creativo di Fendi e Chanel e patron del brand che porta il suo nome, Lagerfeld ha spesso scattato personalmente le fotografie utilizzate nelle campagne pubblicitarie dei prodotti da lui curati. Le cause della sua morte non sono ancora state rese note, e nessuna delle sue aziende ha ancora diffuso comunicati ufficiali: il Guardian però dice di aver confermato la notizia da fonti interne a Chanel. Karl Lagerfeld era nato ad Amburgo nel 1933 ma aveva trascorso la maggior parte della sua vita in Francia. Continua a leggere dopo la foto


La sua passione era sempre stata la moda. E aveva iniziato a lavorare in quello che poi sarebbe diventato il suo mondo nel 1955. All’epoca era assistente dello stilista Pierre Balmain, poi, nel 1965, aveva iniziato a collaborare con Fendi. La popolarità, però, la raggiunse negli anni ’80, quando divenne direttore artistico di Chanel. Tra i motivi per cui verrà per sempre ricordato, le sfilate che organizzava. Le sue più che semplici sfilate, erano manifestazioni imponenti, vere e proprie performance artistiche per un pubblico ampio, non solo di addetti ai lavori. Continua a leggere dopo la foto

{loadposition intext}

Ma ormai il mondo della moda dovrà fare a meno di lui. Perché Karl Lagerfeld è morto. Senza preavviso. Subito dopo l’ultima uscita della collezione Haute Couture primavera/estate 2019 fatta sfilare come di consueto nel Gran Palais, dal backstage era apparsa Virginie Viard, braccio destro di Lagerfeld, con lei la modella italiana Vittoria Ceretti. Non lui. Tante le congetture che furono fatte, ma tutte le voci furono smentite. L’unico commento della griffe francese è stato che Lagerfeld era stanco e aveva chiesto a Viard di uscire al suo posto. Ora, però, quell’assenza, pesa molto di più…

Bruno Ganz è morto. L’attore celebre per l’interpretazione di Adolf Hitler

L’articolo È morto Karl Lagerfeld. Strazio nel mondo della moda proviene da Caffeina Magazine.

È morto Karl Lagerfeld. Strazio nel mondo della moda
Caffeina Magazine

Article Tags:
Article Categories:
Caffeina Magazine
offerte.cpsPromo.sales.giulietta
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: