Gen 28, 2019
139 Views
0 0

Tesla, arriva il nuovo caricabatterie per auto portatile. Ma solo in nordamerica

Written by
Ypsilon Black

In Europa ha da poco superato tutte le “prove” burocratiche (omologazione a vendita e circolazione che l’Olanda ancora doveva ancora rilasciare) e ora è pronta a conquistarsi anche il mercato ancora indiscusso di Nissan, Renault, Daimler e Volkswagen. Stiamo parlando di Tesla, l’azienda californiana conosciuta per le sue berline elettriche di lusso, pronta però ad abbassare il tiro e gettarsi anche sul mercato di fascia media, come ha annunciato recentemente per giustificare un secondo e importante taglio al personale.

Nel frattempo, però, mira a tenersi stretto il mercato nordamericano, proponendo un nuovo caricabatterie che non ha bisogno di una wall-box per essere utilizzato, bensì di una semplicissima presa di corrente della tipologia NEMA 14-50 (per intenderci, quella che presenta quattro fessure strette e lunghe); in questo modo, infatti, non sarà più necessario aspettare che l’auto si ricarichi a casa oppure cercare lungo la strada delle stazioni di ricarica pubbliche, ma basterà avere con sé il caricabatterie portatile per fare il pieno ovunque si voglia – presa di corrente NEMA permettendo.

Un prodotto destinato ad avere successo, molto probabilmente, anche in Italia – se e quando verrà commercializzato -, vista la recente notizia di un aumento delle tariffe di ricarica presso i Supercharger, i punti di ricarica pubblici targati Tesla, ai quali fino a febbraio sarà possibile ancora accedere gratuitamente: in generale, il costo per kWh è passato da 0,24 euro a 0,33 euro, ma può variare ancora a seconda del modello Tesla che si deve ricaricare. Inoltre, è previsto un sovrapprezzo anche se si utilizza la stazione dopo 5 minuti dalla fine del servizio di ricarica (0,40 euro al minuto).

Comunque Tesla, in realtà, possiede già una vasta gamma di caricatori, ma tra tutti, questo è finora il più comodo e anche il più performante: infatti permette una ricarica il 25% più rapida rispetto ai caricatori Gen 2 Mobile che vengono forniti insieme a tutte le nuove berline in consegna. È compatibile con la Model X, la Model S e la Model 3 con batterie a lunga durata, assicurando una carica di 40 A (9,6 kW), mentre per la Model 3 versione media e standard, la carica è di 32 A (7,6 kW). Il prezzo di questo caricabatterie portatile a ricarica rapida è di 500 dollari, che per l’Europa diventeranno poco meno di 440 euro.

L’articolo Tesla, arriva il nuovo caricabatterie per auto portatile. Ma solo in nordamerica proviene da Il Fatto Quotidiano.

Tesla, arriva il nuovo caricabatterie per auto portatile. Ma solo in nordamerica
Il Fatto Quotidiano

Article Tags:
Article Categories:
PHM
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy