Gen 19, 2019
434 Views

La Melevisione è un successo: dalla reunion del cast ai messaggi nascosti nelle puntate

Written by
Pubblicità

Più di 40.000 tweet e l’hashtag in prima posizione nella Top Trend italiana e in quella mondiale: tutto questo è la Melevisione, il celebre show per bambini andato in onda dal 1999 al 2015.

Per festeggiare i 20 anni del programma, Rai YoYo ha deciso di organizzare una maratona composta da 13 episodi per far rivivere ai più piccoli, ma sopratutto ai più grandi, alcune delle avventure dei personaggi del Fantabosco.

E così Tonio Cartonio, Milo Cotogno, Lupo Lucio, Strega Varana, Fata Lina e tutti gli altri sono tornati in onda con una programmazione interamente dedicata a loro. Entusiasmo alle stelle per i fan quando hanno scoperto che alcuni degli attori avevano organizzato una reunion a Torino per guardare insieme la maratona: Lorenzo Branchetti, che interpreta Milo, ha infatti trasmesso diverse live Instagram durante la serata, mostrandosi in compagnia di Danilo Bertazzi, che interpretava invece Tonio.

Io continuo a guardare questo video piangendo 😭😭😭😭😭😍😍#Melevisione MILO e TONIO INSIEMEEEE!!
INSIEME CHE GUARDANO LA MELEVISIONE…cosa c'é di meglio???!!#MiloCotogno #TonioCartonio pic.twitter.com/YpLWc9kKFF

— Aleeee 💕🌹🐞⚡🌈 (@biagioismylove) January 18, 2019

La cosa che ha sorpreso di più gli utenti è che, riguardando oggi le puntate, ci si rende conto di quanto siano attuali ed importanti i messaggi lanciati dallo show per bambini, soprattutto in questo periodo storico: in modo molto semplice, ma intelligente, vengono trattati argomenti come l’abuso sessuale, l’immigrazione e persino le fake news, ovviamente in una chiave accessibile ai più piccoli.

Su Wikipedia si possono infatti trovare gli episodi che sarebbero stati costruiti attorno a tematiche molto importanti, tra cui l’adozione, la violenza e il rispetto per l’ambiente

Vi consiglio il paragrafo degli episodi speciali alla pagina Wikipedia della #Melevisione, mi ha aperto la mente questa cosa. pic.twitter.com/qw9tL7d1BJ

— Alessia (@alessiakhs) January 18, 2019

Ovviamente la maratona ha dato libero sfogo agli utenti di Twitter, che hanno lodato a gran voce il programma ed hanno ricordato i bei momenti legati all’infanzia

QUANDO TONIO CARTONIO ANDAVA IN CANTINA E TI LASCIAVA A CONTROLLARE LA SITUAZIONE E TU SENTIVI IL PESO DI QUESTA GRANDE RESPONSABILITÀ STO MALE #Melevisione

— Nic🤷🏻‍♀️ (@namelessniic) January 18, 2019

Stanno parlando di molestie, UN PROGRAMMA PER BAMBINI STA PARLANDO DI MOLESTIE MEGLIO DI MOLTI ALTRI #Melevisione

— O come (non) dicevan tutti, Selene con la E 🐒🌸 (@justcallme_sug) January 18, 2019

Raga ma voi non sentite quella sensazione un po’ angosciosa tipo di qualcosa che ormai non tornerà più? #Melevisione

— Vivi; (@accioklaine) January 18, 2019

Danilo Bertazzi aka Tonio Cartonio ha scritto "Auguri a voi bambini cresciuti di Città Laggiù" vado un attimo a frignare in un angolino.#Melevisione

— Chantal (@chantycosta) January 18, 2019

Un'ora di #Melevisione obbligatoria nelle scuole.

— trashitaliano.it (@trash_italiano) January 19, 2019

Persino Netflix ha intelligentemente pubblicizzato la Melevisione con un tweet

Ok #SexEducation, ok tutto, ma stasera c'è solo una cosa da fare: la maratona della #Melevisione, accipigna.

— Netflix Italia (@NetflixIT) January 18, 2019

L’articolo La Melevisione è un successo: dalla reunion del cast ai messaggi nascosti nelle puntate proviene da Trash Italiano.

La Melevisione è un successo: dalla reunion del cast ai messaggi nascosti nelle puntate
trashitaliano.it

Article Tags:
Article Categories:
Trash Italiano

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy