Circosta Auto
Gen 8, 2019
140 Views
0 0

I conti con la giustizia di Kevin Spacey: prima in tribunale, poi fermato dalla stradale

Written by

E’ iniziato il processo a Kevin Spacey. Ieri, lunedì 7 gennaio, l’attore protagonista di House of cards si è presentato davanti la corte di Nantucket, nel Massachusetts, per rispondere dell’accusa di molestie sessuali nei confronti di un adolescente. Non gli è bastato, quindi, né mostrarsi magnanimo con i fotografi appostati fuori casa sua per carpirne in movimenti, come ha fatto di recente, né registrare un video prenatalizio in sua difesa recitato nei panni del personaggio della stessa serie TV che gli ha fruttato riconoscimenti a pioggia. Nel video a seguire, postato da Repubblica, si vede il suo arrivo in tribunale:

La storia è nota: Spacey nel 2016 avrebbe molestato un minorenne che lavorava in un bar dell’isola, e la madre del ragazzo, una ex anchor della TV di Boston, sporse denuncia contro l’attore, che a suo dire avrebbe allungato le mani sul ragazzo. Secondo indiscrezioni di stampa, le molestie sarebbero state riprese anche sul cellulare dalla vittima.

L’ex Frank Underwood, che non è riuscito a evitare di presentarsi alla prima udienza del dibattimento (la sua presenza «avrebbe amplificato la pubblicità negativa già generata in relazione al caso», aveva addotto come motivazione tramite il suo avvocato), di fronte alla corte ha continuato a dichiararsi non colpevole. Il giudice del tribunale gli ha ordinato di non avvicinarsi al ragazzo vittima dei suoi presunti abusi.

Da quando, nell’ottobre 2017, è finito al centro del versante gay dello scandalo delle molestie sessuali a Hollywood, oltre 30 uomini hanno accusato Spacey di abusi. Fu in seguito alla notizia, che la produzione di House of cards lo licenziò. Nell’ultimo anno l’attore era sparito dalla circolazione fino, appunto, al clip registrato in casa e condiviso su Youtube prima di Natale e poi al simpatico episodio di qualche giorno fa della pizza regalata ai fotografi appostati fuori la sua residenza a Baltimora, nel Maryland.

Ma non è tutto. A fine udienza, era evidentemente tanta la fretta di Spacey di allontanarsi dal tribunale che la polizia – come riporta TMZ – l’ha fermato per eccesso di velocità, mentre era a bordo del suo SUV, nei pressi dell’aeroporto di Washington, DC. Potete vedere la singolare scena nel seguente video postato sul sito del Daily Mail:

Stavolta però niente processo, è bastato un richiamo verbale per infrazione al codice della strada. Insomma, tra processi e blocchi della stradale, ieri è stata proprio una giornataccia per Kevin Spacey.

I conti con la giustizia di Kevin Spacey: prima in tribunale, poi fermato dalla stradale
Sentire ascoltare

Article Tags:
Article Categories:
Sentireascoltare
×

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy