Circosta Auto
Gen 11, 2019
54 Views
0 0

Fuga di monossido di carbonio: Ancona, muore nel sonno a 11 anni. Grave il fratellino

Written by

Qualche giorno fa abbiamo parlato di una tragica situazione molto simile, oggi purtroppo, è capitato di nuove. Siamo a Sassoferrato, dove una bimba di 11 anni ha perso la vita per una intossicazione da monossido di carbonio. Il fratellino, sette anni, lotta fra la vita e la morte. I genitori, invece, stanno bene e sono stati loro a lanciare l’allarme. Probabile che il tutto sia stato causato da una stufa artigianale presente nella stanza dove dormivano i due figli. Sono ore di angoscia per una famiglia, sembra di origine del Sud America, che abita in una casa nella frazione Aspro-Coldellanoce del comune di Sassoferrato.

Questa mattina, 11 gennaio, intorno alle 7:15/7:30, i genitori hanno dato l’allarme. A raccogliere la chiamata, i vigili del fuoco del distaccamento di Arcevia che sono intervenuti sul posto con una squadra di cinque uomini a bordo di un mezzo. In loro aiuto, è giunta da Ancona, una squadra di colleghi, due vigili del fuoco, con un carro specializzato NBC, nucleare batteriologico e chimico. (Continua dopo la foto)

bimba morta monossido

Presenti anche i carabinieri della stazione di Sassoferrato e l’ambulanza del 118. Le notizie sono ancora frammentarie, ma sembra che purtroppo, ci sia stato un decesso. A morire la figlia della coppia di appena undici anni. Versa in gravissime condizioni il fratello di sette anni. I sanitari stanno facendo il possibile per rianimarlo e stabilizzarlo sul posto, prima di decidere un eventuale trasferimento in direzione degli ospedali o di Fano o di Ravenna, dove è presente la camera iperbarica più vicina. (Continua dopo la foto)

bimba morta monossido

I genitori, come detto, non presentano alcun sintomo da intossicazione da monossido di carbonio. Sembra che la tragedia sia stata provocata dal cattivo funzionamento di una stufa artigianale presente nella stanza dei bambini. Ma il tutto è ancora al vaglio degli investigatori. Qualche giorno fa invece, cinque adolescenti sono decedute in un incendio scoppiato in una “escape room” a Koszalin, nel nord della Polonia. Le amiche, tutte quindicenni, sarebbero morte per asfissia da monossido di carbonio. (Continua dopo la foto)

bimba morta monossido

{loadposition intext}
Un venticinquenne è invece rimasto ustionato ed è ricoverato in gravi condizioni. Al momento non è chiara la causa che ha scatenato il rogo nella stanza. La “escape room” è un tipo di attrazione a tema, molto alla moda negli ultimi anni, dove i concorrenti devono risolvere una serie di indovinelli e rompicapo per potere uscire da un luogo chiuso.

Ti potrebbe anche interessare: “Aiuto, non respirano!”. La mamma va a svegliarli ma quando si affaccia sulla culla resta sconvolta. La corsa in ospedale ma due dei tre gemellini di 5 mesi sono morti. Uno strazio senza fine e un motivo assurdo

L’articolo Fuga di monossido di carbonio: Ancona, muore nel sonno a 11 anni. Grave il fratellino proviene da Caffeina Magazine.

Fuga di monossido di carbonio: Ancona, muore nel sonno a 11 anni. Grave il fratellino
Caffeina Magazine

Article Tags:
Article Categories:
Caffeina Magazine
×

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy