Gen 13, 2019
96 Views
0 0

Cesare Battisti arrestato in Bolivia, Salvini: “La pacchia è finita”. Il figlio di Bolsonaro: “Piccolo regalo in arrivo”

Written by
Ypsilon Black

“Un infame, un vigliacco, un delinquente che merita di marcire in galera”. Con queste parole a SkyTg24 il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha commentato l’arresto in Bolivia di Cesare Battisti, l’ex membro del gruppo Proletari Armati per il Comunismo condannato in contumacia all’ergastolo in Italia per quattro omicidi risalenti alla metà degli anni Settanta. Poco prima di Salvini a esultare dall’altra parte dell’oceano era stato via Twitter il deputato e figlio del presidente brasiliano Jair Bolsonaro, Edoardo, che ha commentato l’arresto rivolgendosi direttamente al vicepremier leghista: “Il Brasile non è più terra di banditi. Matteo Salvini il ‘piccolo regalo’ è in arrivo”. In un post su Facebook il leader del Carroccio, postando una foto del terrorista con la scritta “la pacchia è finita” – espressione a lui cara dai Casamonica ai migranti  -, ha ringraziato “di cuore” il presidente e il “nuovo governo brasiliano per il mutato clima politico che, insieme a un positivo scenario internazionale dove l’Italia è tornata protagonista, hanno permesso questo successo atteso da anni, grazie alle Autorità boliviane e alla collaborazione di altri Paesi amici. Il mio primo pensiero va oggi ai famigliari delle vittime di questo assassino, che per troppo tempo si è goduto una vita che ha vigliaccamente tolto ad altri, coccolato dalle sinistre di mezzo mondo. È finita la pacchia. #dalleparoleaifatti“. Dell’estradizione di Battisti Salvini aveva parlato più volte, durante la campagna elettorale e nelle settimane che hanno preceduto le elezioni in Brasile, vinte dal candidato di estrema destra ed ex militare

La polizia di Stato italiana ha anche pubblicato le prime immagini dell’arresto, con il terrorista ancora camuffato con barba e baffi finti davanti all’insegna della polizia boliviana, e il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede in un lungo post su Facebook ha scritto: “È finita la lunghissima fuga di Cesare Battisti. Il mio pensiero va ai familiari delle sue vittime: Antonio Santoro, Pierluigi Torregiani, Lino Sabbadin, Andrea Campagna. A loro posso dire che, finalmente, giustizia è fatta!. La tensione delle ultime ore e il dovuto riserbo – aggiunge – possono lasciare spazio alla soddisfazione per aver raggiunto un risultato atteso 25 anni”.

 

Anche Matteo Renzi esulta per l’arresto del terrorista, che è “una bellissima notizia”. E aggiunge:  “Tutti gli italiani, senza alcuna distinzione di colore politico, desiderano che un assassino del genere sia riportato al più presto nel nostro Paese per scontare la sua pena in un carcere italiano. Oggi è una buona giornata per la giustizia”. Sul fronte Forza Italia, interviene il vicepresidente e presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani che sottolinea come Battisti debba rientrare “quanto prima in Italia” e scontare “la pena senza alcuna concessione a suo favore. Un terrorista rosso che si è preso gioco delle vittime, dei loro familiari e dell’Italia intera merita di stare in galera!”. Per Emanuela Piantadosi dell’Associazione vittime del dovere la cattura del terrorista dimostra che “la giustizia vince sempre. Ora attendiamo Battisti in Italia e auspichiamo che sconti fino in fondo la sua pena in carcere“. Emanuela è figlia del Maresciallo Capo dei Carabinieri Stefano Piantadosi ucciso nel 1980 da un detenuto ergastolano in permesso premio. “Il mio pensiero va a tutte le vittime e in particolare – sottolinea Piantadosi – vorrei ricordare Antonio Santoro, maresciallo del Corpo degli agenti di custodia ucciso il 6 giugno 1978 a Udine e Andrea Campagna, agente della Digos ucciso il 19 aprile 1979 a Milano“.

L’articolo Cesare Battisti arrestato in Bolivia, Salvini: “La pacchia è finita”. Il figlio di Bolsonaro: “Piccolo regalo in arrivo” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Cesare Battisti arrestato in Bolivia, Salvini: “La pacchia è finita”. Il figlio di Bolsonaro: “Piccolo regalo in arrivo”
Il Fatto Quotidiano

Article Tags:
Article Categories:
PHM
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy