Circosta Auto
Dic 8, 2018
224 Views
0 0

Per le Strade e Altro, Daniela Ferraro presenta il suo ultimo libro e si prepara a ricevere il Premio Poesia dell’anno 2018

Written by

di Antonella Scabellone
GIOIOSA IONICA- Si conclude con grandi soddisfazioni il 2018 per la poetessa Daniela Ferraro che, all’indomani della presentazione del suo ultimo libro, “Per le strade e altro” (Aletti editore), è stata selezionata tra i finalisti del Premio letterario internazionale “Poesia dell’anno” ed 2018. La Ferraro, che si è classificata seconda con la poesia “Le Città Accatastate”, tratta proprio dal suo ultimo libro, riceverà il prestigioso riconoscimento il prossimo 25 gennaio a Quartu Sant’Elena, in provincia di Cagliari, presso il Teatro Houdini, dove si svolgerà la cerimonia di premiazione.
Lo scorso 1 dicembre intanto, a Gioiosa Jonica, presso la sala ex “Cenacolo Letterario La Casina dei Nobili”, dello storico Bar Italia, la poetessa locrese ha presentato il suo ultimo libro. L’evento ha visto la partecipazione di Nicodemo Vitetta, presidente del locale club per l’Unesco, che ha organizzato la serata insieme all’Associazione Italiana di Cultura Classica, rappres..

a giugno vieni a scoprire la nuva carbon edition

di Antonella Scabellone

GIOIOSA IONICA- Si conclude con grandi soddisfazioni il 2018 per la poetessa Daniela Ferraro che, all’indomani della presentazione del suo ultimo libro, “Per le strade e altro” (Aletti editore), è stata selezionata tra i finalisti del Premio letterario internazionale “Poesia dell’anno” ed 2018. La Ferraro, che si è classificata seconda con la poesia “Le Città Accatastate”, tratta proprio dal suo ultimo libro, riceverà il prestigioso riconoscimento il prossimo 25 gennaio a Quartu Sant’Elena, in provincia di Cagliari, presso il Teatro Houdini, dove si svolgerà la cerimonia di premiazione.

Lo scorso 1 dicembre intanto, a Gioiosa Jonica, presso la sala ex “Cenacolo Letterario La Casina dei Nobili”, dello storico Bar Italia, la poetessa locrese ha presentato il suo ultimo libro. L’evento ha visto la partecipazione di Nicodemo Vitetta, presidente del locale club per l’Unesco, che ha organizzato la serata insieme all’Associazione Italiana di Cultura Classica, rappresentata dalla Presidente Katia Aiello. Ha dialogato con l’autrice Vincenzo Tavernese, noto saggista e critico letterario.

IMG_20181201_182716_resized_20181208_083340916

Per le Strade e Altro rappresenta il libro della maturità artistica della Ferraro che, dopo“Icaro”, “Cerchi concentrici” e “Piume di cobalto”, senza perdere mai il suo stile eclettico e versatile, si lascia ispirare da nuove tematiche che emergono, prorompenti,dai suoi versi, denotando una nuova, e più complessa sensibilità rispetto al passato. Poesie che vanno lette tutte in sequenza, perché collegate tra loro, dove il vero protagonista e’ “il mondo”, mentre l’amore, non predominante questa volta, rimane sullo sfondo….. “Una poesia realistica, esistenziale, che rintraccia gli stati d’animo di un periodo di ripensamento, in un cono d’ombra di stanchezza e di disillusione, con uno sguardo vigile e attento, seppur sofferto, sul mondo reale”, si legge nella prefazione curata dal critico Luciano Domenighini.

Si tratta di un libro diverso dagli altri-ha sottolineato la Ferraro nel suo intervento-dove ci sono poesie a sfondo sociale (terremoto, terrorismo, sull’autostrada, le città accatastate) che un tempo non avrei mai pensato di scrivere.. Ogni mia poesia nasce per trasmettere emozioni e, se mi rendo conto che questo non accade, appena finite di scriverle le straccio”. Fondamentale rimane, nella poetica della Ferraro, l’introspezione e la riflessione, oltre che un messaggio finale di speranza. “Non ci perdiamo mai di vista, continuamo a parlarci, a entrare dentro noi stessi e a farci un esame di coscienza ogni tanto-ha concluso la poetessa-.Impariamo a coltivare il nostro Io, che non deve essere un super Io, ma un Io costruttivo; non bisogna mettersi nell’angolo, né schiamazzare. Tanti Io formano il Noi che può migliorare la società.

IMG_20181201_190443_resized_20181208_083341738

Dopo gli interventi dei relatori, che hanno impreziosito l’atmosfera della serata, è stata conferita all’autrice una targa ricordo, tributo sentito e dovuto di una città a chi, con il suo continuo e silenzioso operare, contribuisce a diffondere la cultura calabrese nel mondo.

received_2256154841320786

Fonte articolo

Article Tags:
Article Categories:
Lentelocale
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: