Non ci resta che vincere

Non ci resta che vincere è un film di genere commedia, drammatico del 2018, diretto da Javier Fesser, con Javier Gutiérrez e Juan Margallo. Uscita al cinema il 06 dicembre 2018. Durata 124 minuti. Distribuito da Bim in collaborazione con Movies Inspired.

Poster VOTO DEL PUBBLICO
Grazie del tuo voto VALUTAZIONE

3.3 di 5 su 3 voti

  • DATA USCITA:
  • GENERE: Commedia, Drammatico
  • ANNO: 2018
  • REGIA: Javier Fesser
  • ATTORI: Javier Gutiérrez, Juan Margallo, Sergio Olmos, Athenea Mata, Julio Fernández, Daniel Freire, Jesús Lago Solís, Luisa Gavasa, Jesús Vidal
  • PAESE: Spagna, Messico
  • DURATA: 124 Min
  • DISTRIBUZIONE: Bim in collaborazione con Movies Inspired

TRAMA NON CI RESTA CHE VINCERE:

Non ci resta che vincere, il film diretto da Javier Fesser, segue la storia di Marco (Javier Gutiérrez) allenatore di una squadra di basket professionista di alto livello. Sorpreso alla guida in stato di ebrezza viene condannato a una pena d’interesse generale. Per ordine del giudice deve quindi organizzare una squadra di basket composta da persone con un deficit mentale. Ciò che era cominciato come una pena si trasforma in una lezione di vita sui pregiudizi sulla normalità. Tutti i giocatori della squadra di basket sono interpretati da attori disabili.

  • Continua →

IL CAST DI NON CI RESTA CHE VINCERE:

  • REGIA: Javier Fesser
  • SCENEGGIATURA: Javier Fesser, David Marqués
  • FOTOGRAFIA: Chechu Graf
  • MONTAGGIO: Roberto Bolado, Javier Fesser
  • MUSICHE: Rafael Arnau
  • PRODUZIONE: Morena Films,Movistar+,Películas Pendelton

TRAMA NON CI RESTA CHE VINCERE:

Non ci resta che vincere, il film diretto da Javier Fesser, segue la storia di Marco (Javier Gutiérrez) allenatore di una squadra di basket professionista di alto livello. Sorpreso alla guida in stato di ebrezza viene condannato a una pena d’interesse generale. Per ordine del giudice deve quindi organizzare una squadra di basket composta da persone con un deficit mentale. Ciò che era cominciato come una pena si trasforma in una lezione di vita sui pregiudizi sulla normalità. Tutti i giocatori della squadra di basket sono interpretati da attori disabili.

Fonte articolo