Nov 27, 2018
162 Views
0 0

Negli studi e nelle case degli architetti di Napoli

Written by

Al via l’Arkeda Open House vai alla gallery Prende il via martedì 27 novembre (e continua no stop mercoledì 28 e giovedì 29) l’Arkeda Open House (AOH), il fuori salone di Arkeda, in cui gli architetti delle zone Chiaia, Vomero e Centro di Napoli aprono studi, case e cantieri , dando così ai non addetti ai lavori e ai curiosi sensibili al bello la possibilità di poterli visitare per la prima volta.
Al centro della manifestazione, quindi, una passeggiata culturale attraverso spazi privati che parlano della città, ma anche incontri conviviali, tour esclusivi e live show strutturali site specific. Sottesa, la domanda è: quale città è più articolata, stratificata e interessante di Napoli? Con una morfologia così varia, è unica, e gli architetti napoletani e non, da sempre hanno dovuto fare i conti con tanta bellezza assecondando colline, lungomare, terrazze panoramiche e penisole.
Dopo un numero zero particolarmente riuscito, sotto il tem..

Ypsilon Black

Al via l’Arkeda Open House

vai alla gallery

Prende il via martedì 27 novembre (e continua no stop mercoledì 28 e giovedì 29) l’Arkeda Open House (AOH), il fuori salone di Arkeda, in cui gli architetti delle zone Chiaia, Vomero e Centro di Napoli aprono studi, case e cantieri , dando così ai non addetti ai lavori e ai curiosi sensibili al bello la possibilità di poterli visitare per la prima volta.

Al centro della manifestazione, quindi, una passeggiata culturale attraverso spazi privati che parlano della città, ma anche incontri conviviali, tour esclusivi e live show strutturali site specific. Sottesa, la domanda è: quale città è più articolata, stratificata e interessante di Napoli? Con una morfologia così varia, è unica, e gli architetti napoletani e non, da sempre hanno dovuto fare i conti con tanta bellezza assecondando colline, lungomare, terrazze panoramiche e penisole.

Dopo un numero zero particolarmente riuscito, sotto il tema «Social Living» e il patrocinio del Comune di Napoli, AOH 2018 è la prima vera edizione che prevede la partecipazione di 14 studi divisi in tre giorni. Tutti con spazi rigorosamente aperti, quantomeno negli orari previsti da programma, così da poter ricevere e raccontare il proprio lavoro, oltre alle modalità con cui dall’idea originaria si sviluppa il progetto finale.

In tutto ciò, a emergere è la bellezza di un luogo visto da dentro, vissuto e aperto agli ospiti, meglio se registrati e muniti del braccialetto «Small House» disegnato quest’anno dall’artista Laura Cristinzio (da ritirare presso la sede Banca Mediolanum di via Filangieri o presso la sede Leonardo Immobiliare di Via Scarlatti).

The post Negli studi e nelle case degli architetti di Napoli appeared first on Style.

Fonte articolo

Article Categories:
News
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy