Nov 5, 2018
219 Views

Ares Design Project Wami, a Modena torna la Maserati che non c’era

Written by

La Maserati che non c’è più rinasce comunque a Modena, anche se non dagli stabilimenti del Tridente. Tocca alla factory Ares Design fondata nel 2014 dal manager e appassionato Dany Bahar, con un passato in Lotus e Ferrari, il compito di dare una erede alla Maserati A6G 2000 Spider del 1953, frutto della matita geniale di Pietro Frua e realizzata in soli in tre esemplari, l’ultimo dei quali battuto all’asta nel 2013 alla cifra di 2,5 milioni di dollari. Una icona assoluta di stile che avrà per l’appunto una erede chiamata Project Wami, ovvero una vettura ancora allo studio ma che utilizzerà un telaio in alluminio e fibra di carbonio, carrozzeria in compositi e abitacolo ai massimi standard di qualità e rifiniture. Ovvero tutto ciò a cui è destinata Maserati, ma senza un tridente ufficiale addosso.

Pubblicità

La Maserati che non c’è più rinasce comunque a Modena, anche se non dagli stabilimenti del Tridente. Tocca alla factory Ares Design fondata nel 2014 dal manager e appassionato Dany Bahar, con un passato in Lotus e Ferrari, il compito di dare una erede alla Maserati A6G 2000 Spider del 1953, frutto della matita geniale di Pietro Frua e realizzata in soli in tre esemplari, l’ultimo dei quali battuto all’asta nel 2013 alla cifra di 2,5 milioni di dollari. Una icona assoluta di stile che avrà per l’appunto una erede chiamata Project Wami, ovvero una vettura ancora allo studio ma che utilizzerà un telaio in alluminio e fibra di carbonio, carrozzeria in compositi e abitacolo ai massimi standard di qualità e rifiniture. Ovvero tutto ciò a cui è destinata Maserati, ma senza un tridente ufficiale addosso.

Fonte articolo

Article Categories:
PHM

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy