Posted in PHM

Sul Fatto del 1 dicembre – I contatti dei renziani con Gianni Letta e Ghedini per un movimento moderato

Ancien Régime Centrodestra nel caos: Salvini dà buca a Silvio Clandestini – Il vicepremier per non irritare Di Maio diserta il vertice a casa di B. A sua volta l’ex Cavaliere manovra col Giglio Magico per un fronte del Sistema
di Gianluca Roselli C’è vita a sinistra? di Marco Travaglio “Salvini fa il suo lavoro di uomo di destra, di estrema destra… Sono le persone di sinistra che non riescono a fare il loro… Esauriscono tutte le energie in piccoli battibecchi interni e questo diventa gran parte del loro lavoro politico… I loro bisticci e capricci non interessano a nessuno… Hanno dimostrato non tanto che […]
I personaggi Guai, scuse e verità: due padri a confronto Vite parallele – L’atteggiamento verso la stampa e la magistratura di Tiziano e Antonio
di Marco Lillo Frenata Pil giù, a rischio le stime del 2019 Nel terzo trimestre l’economia rallenta (-0,1%) e si allontanano gli obiettivi di crescita. Segnali di disgelo con Bruxelles. Conte: “Dobbiamo evitare l’infrazione”. Ipotesi tag..

Continua a leggere...
Posted in RockolDischi

Black Honey – Black Honey

BLACK HONEY Black Honey Foxfive Records (CD)
Voto Rockol: 3.5 / 5 di Marco Di Milia
Gli inglesi, si sa, sono sempre piuttosto impulsivi nell’etichettare le loro novità come “next best thing”. Non fanno eccezione nemmeno i Black Honey da Brighton, che dal 2014, brano dopo brano, hanno iniziato a creare una certa attenzione nei propri riguardi.
Così, se la stampa d’oltremanica ne ha già tessuto le lodi a più riprese, la rock band capitanata dalla bionda Izzy B. Phillips ha cavalcato l’onda giusta del crescente interesse con un buon uso dei social network, un’incessante attività live e una serie di uscite in vinile pubblicate a cadenza più o meno regolare. Il risultato di questo tam tam mediatico è stato l’ottimo risultato del primo eponimo “Black Honey”, la cui tiratura iniziale è andata esaurita con la velocità delle grandi occasioni e ha permesso al gruppo di entrare nella top ten britannica nella prima settimana di vendita.
Dopo anni passati a suonare un po’ ovunque – in Italia h..

Continua a leggere...
Posted in Trash Italiano

Vladimir Luxuria contro una famosa pagina Facebook, ecco cosa è successo

Chi di voi conosce la pagina Facebook Fotografie Segnanti? Gli amministratori pubblicano foto recenti, spesso di personaggi pubblici o celebrità, inserendo la data di un avvenimento storico.
Questa volta però un post non sarebbe piaciuto alla diretta interessata, ovvero Vladimir Luxuria: la foto utilizzata dalla pagina Facebook mostra infatti un libro scritto dall’attivista, su cui è stata inserita la seguente didascalia
“Se questo è un uomo” di Primo Levi è ancora un’opera molto apprezzata dai lettori per la capacità di creare un forte transporto emotivo.
Italia, 2018.“Se questo è un uomo” di Primo Levi è ancora un'opera molto apprezzata dai lettori per la capacità di creare un forte transporto emotivo.
Gepostet von Fotografie Segnanti am Freitag, 30. November 2018
Il post non è piaciuto a Luxuria, che si è sfogata su Twitter
Scopro adesso la volgarità di questa pagina Facebook Fotografie segnanti:non è solo un’offesa a me ma è la presa in giro di un libro che parla di lage..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Accordi&Disaccordi, Travaglio su Nove: “M5S malato di ‘annuncite’ per inseguire Salvini”

Marco Travaglio mette in guardia dai rischi della campagna elettorale permanente. Ad ‘Accordi&Disaccordi’, il venerdì alle 22:45 su Nove, i conduttori Luca Sommi e Andrea Scanzi s’interrogano sulla deriva della comunicazione politica. “Non è che anche il m5s ha messo su quella smania di annunciare come i governi precedenti?”, chiede Sommi. “Certo, si fanno continuamente prendere dal panico dei sondaggi“, dice il direttore de il Fatto Quotidiano, che aggiunge: “Pensano che il modo miglior per rispondere all’ascesa di Salvini sia quella di giocare contro di lui, ma su un terreno dove lui è il più bravo. Non è vero che ‘l’annuncite’ non è una malattia ma un pregio, è una malattia”.
“Accordi&Disaccordi” (5 episodi x 60’) è prodotto da Loft Produzioni per Discovery Italia ed è disponibile anche su Dplay (sul sito www.it.dplay.com – o scarica l’app su App Store o Google Play). Nove è visibile al canale 9 del Digitale Terrestre, Sky Canale 145 e Tivùsat Canale 9.
L'articolo Accordi&Dis..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Papa Francesco: “Omosessualità nel clero è qualcosa che mi preoccupa, una questione seria”

L’omosessualità nel clero e all’interno delle mura dei conventi “è qualcosa che mi preoccupa“, “è una questione molto seria” e occorre più attenzione ai candidati nei seminari. “Nelle nostre società sembra addirittura che l’omosessualità sia di moda e questa mentalità, in qualche modo, influisce anche sulla vita della Chiesa”. Lo dice Papa Francesco nel libro intervista con il sacerdote claretiano Fernando Prado “La forza della vocazione” (Edizioni Dehoniane), di prossima pubblicazione in dieci lingue.
Francesco parla dell’attenzione e del discernimento che occorre avere nella scelta dei candidati nei seminari. Sull’omosessualità Bergoglio risponde: “È qualcosa che mi preoccupa, perché forse a un certo punto non è stato affrontato bene” il tema; e invece nella formazione dei futuri sacerdoti e religiosi “dobbiamo curare molto – sottolinea il pontefice – la maturità umana e affettiva“. “Quando vi sono candidati con nevrosi e squilibri forti, difficili da poter incanalare anche con l’ai..

Continua a leggere...
Posted in PHM

G20 Buenos Aires, tra tensioni su dazi e crisi Russia-Ucraina: Usa pronti a sfilarsi

“Stavolta non sarà come al G7 in Canada”. Il concetto Donald Trump lo ha ripetuto ai suoi mentre l’Air Force One si dirigeva in Argentina per il G20. Summit che parte tra le tensioni sui dazi e per la crisi tra Russia e Ucraina, e i cui lavori sono ancora una volta appesi alle bizze del presidente americano che ha dato un ordine ben preciso: “O passano le condizioni poste dagli Stai Uniti o ci tireremo fuori dal comunicato finale”. A consegnare – come riporta l’Ansa – quello che suona come un vero e proprio ultimatum ai partner è stato il falco John Bolton, consigliere per la sicurezza nazionale di Trump che guida la delegazione dei negoziatori Usa.
Mentre ad un altro superfalco, il consigliere per il commercio Peter Navarro, è stato affidato il compito di gestire la trattativa con i cinesi per strappare quel patto che il tycoon spera di sbandierare nelle prossime ore dopo l’attesissimo incontro con Xi Jinping. È questo l’unico vero obiettivo a cui, nonostante l’atteggiamento di sfida..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Manovra slitta ancora: ‘In Aula il 5 dicembre’. Ipotesi taglio di 5 miliardi, poi la smentita di Palazzo Chigi

L’arrivo in Aula del testo della manovra finanziaria slitta ancora e al momento è previsto per mercoledì 5 dicembre. “E’ evidente che si ritarderà almeno di un altro giorno”, ha dichiarato il presidente della commissione Bilancio della Camera Claudio Borghi. In giornata si era parlato di un primo slittamento da lunedì a martedì, ma considerando che gli emendamenti del governo non arriveranno prima di sabato primo dicembre in serata, l’appuntamento con l’Assemblea di Montecitorio sarà ulteriormente rinviato al 5. La commissione Bilancio tornerà a riunirsi per l’esame delle nuove proposte domenica 2 alle 14.00.
Intanto oggi, dopo la notizia della revisione del Pil da parte dell’Istat (il dato peggiore dal 2014) e in linea con l’apertura nei confronti dell’Ue per evitare la procedura di infrazione sul debito, fonti del governo all’agenzia Adnkronos e all’Ansa avevano detto che l’esecutivo stava lavorando per rimodulare la manovra di 4,5/5 miliardi di euro. Fonti della presidenza del Cons..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Manovra slitta ancora: ‘In Aula il 5 dicembre’. Si lavora a rimodulazione di 5 miliardi per evitare procedura infrazione

L’arrivo in Aula del testo della manovra finanziaria slitta ancora e al momento è previsto per mercoledì 5 dicembre. “E’ evidente che si ritarderà almeno di un altro giorno”, ha dichiarato il presidente della commissione Bilancio della Camera Claudio Borghi. In giornata si era parlato di un primo slittamento da lunedì a martedì, ma considerando che gli emendamenti del governo non arriveranno prima di sabato primo dicembre in serata, l’appuntamento con l’Assemblea di Montecitorio sarà ulteriormente rinviato al 5. La commissione Bilancio tornerà a riunirsi per l’esame delle nuove proposte domenica alle 14.00.
Intanto oggi, dopo la notizia della revisione del Pil da parte dell’Istat (il dato peggiore dal 2014) e in linea con l’apertura nei confronti dell’Ue per evitare la procedura di infrazione sul debito, il governo sta lavorando per rimodulare la manovra di 4,5/5 miliardi di euro. Secondo quanto dichiarato da fonti dell’esecutivo all’agenzia Adnkronos, si sta cercando di ricavare risp..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Dl Sicurezza, 24 migranti cacciati dal Cara di Isola Capo Rizzuto e portati in stazione: “Non hanno un posto dove andare”

Ventiquattro migranti hanno dovuto lasciare il Cara di Isola Capo Rizzuto, a seguito di un provvedimento emesso dalla prefettura di Crotone in ottemperanza al decreto Sicurezza approvato nei giorni scorsi in Parlamento. Gli stranieri sono in possesso del permesso di soggiorno umanitario e pur avendo diritto di stare in Italia, non possono beneficiare del diritto d’accoglienza nel sistema Sprar o restare nel sistema di prima accoglienza. Il gruppo, nonostante la protesta organizzata nel pomeriggio per chiedere di non lasciare il centro, è stato fatto salire su un pullman e accompagnato alla stazione ferroviaria di Crotone.
Lì c’erano ad attenderli i volontari delle associazioni che si occupano di assistenza e che si stanno adoperando per trovare per loro una sistemazione temporanea per la prossima notte. I rifugiati allontanati dal Cara, infatti, non hanno un luogo dove andare e per evitare che passino la notte all’addiaccio, è intervenuta la rete delle associazioni solidali di Crotone..

Continua a leggere...
Posted in Rnbjunk

Ariana Grande torna a scuola nel nuovo video di Thank u, Next

Ariana Grande ha rilasciato oggi il video di Thank U Next, si ispira alla pellicola Mean Girls Ecco qua il nuovo video di Ariana Grande, del singolo number 1 hit “Thank U, Next”

Thank U, Next é la hit del momento. Terza settimana in vetta per Ariana. 3 setimane alla numero 1 in Billboard Hot100, bisogna dirlo, con questa thank u, next, Ari si sta prendendo la rivincita per tutte le number 1 fallite prima d’ora.
La cantante ha inoltre rilasciato la prima anteprima del video, che farà il verso al film Mean Girls.
View this post on Instagram A post shared by Ariana Grande (@arianagrande) on Nov 26, 2018 at 10:00pm PST
View this post on Instagram way too damn needy
A post shared by Ariana Grande (@arianagrande) on Nov 24, 2018 at 9:47am PST
Ariana Grande va a gonfie vele con il singolo Thank U, Next. La cantante americana acciuffa la terza settimana in vetta nel Regno Unito.
3 settimane in vetta alla UK Charts ai tempi nostri non sono poca cosa. Nell’impresa é riuscita Ariana Gran..

Continua a leggere...
Posted in Trash Italiano

Carlo Cracco e quella frase che ha scatenato una polemica sui social.

In queste ore sui social è sorta una polemica legata al famoso chef italiano Carlo Cracco, protagonista dello show televisivo Hell’s Kitchen.

Tutto è iniziato proprio a causa di una puntata del programma: il cuoco ha apprezzato il piatto preparato da un concorrente, il quale subito dopo è scoppiato in lacrime per l’emozione. È arrivata dunque la reazione di Cracco, che ha detto
Ma cosa fai? Ti metti a piangere? Ca**o, ma sembri un barboncino.
L’uomo ha risposto
Sono emotivo, è l’emozione, sono contento
Ma lo chef ha controbattuto
Oh ma sei un maschio, ca**o! Ma che emozione!
I social non hanno dunque perdonato l’uscita di Cracco, e le critiche sono arrivate senza esitazione
Questo è il tipo di cultura in cui io non voglio più vivere.#HellsKitchen pic.twitter.com/n1qmNavHeo
— shistar jonnie (@goldenjonniee) November 29, 2018
Caro Cracco, non è che perché uno è uomo non può piangere. Forse quello sbagliato sei tu, e non le persone sensibili.
— ᥒᥲᥒᥲ彼 (@bIackswan_) November 30,..

Continua a leggere...
Posted in PHM

“Spelacchio is back”. L’albero di Natale di Roma protagonista del nuovo spot Netflix: il video è virale

“Lo avevano dato per morto. È tornato. E ha fame di applausi”. Così Netflix ha lanciato sul suo profilo Facebook lo spot del “Spelacchio is back“, Un video ironico, un minuto e 50 in cui compaiono le serie più famose di Netflix, e in cui a parlare è proprio l’albero. Dopo il flop dell’anno scorso, il Comune di Roma ha stretto un accordo con la famosa piattaforma. L’albero sarà acceso in piazza Venezia l’8 dicembre e il costo di 376mila euro sarà interamente a carico della famosa piattaforma di streaming
L'articolo “Spelacchio is back”. L’albero di Natale di Roma protagonista del nuovo spot Netflix: il video è virale proviene da Il Fatto Quotidiano.

Continua a leggere...
Posted in PHM

Terremoto Alaska, scossa di magnitudo 7 vicino ad Anchorage. Voragini in strada e gravi danni agli edifici

Un terremoto di magnitudo 7 ha colpito l’Alaska. La forte scosse a circa undici chilometri di distanza dalla città di Anchorage ad una profondità di 43 chilometri. Sei minuti dopo la prima scossa se ne è verificata una seconda di assestamento, di magnitudo 5.8 con un epicentro ad un solo chilometro di distanza da Anchorage. La città è la più grande dell’Alaska e conta 300mila abitanti. Le autorità hanno anche lanciato un allarme tsunami che riguarda l’area del Cook Inlet: l’allerta è rientrata dopo poche ore.
Sui social media hanno cominciato a comparire le immagini dei danni, che appaiono estesi. Una foto mostra una voragine in una strada con un’auto rimasta sospesa, un’altra gli scaffali crollati all’interno di un negozio e di un supermercato, un’altra ancora mostra danni al soffitto di una scuola superiore di Anchorage, mentre circolano le scene di panico e della gente in fuga durante la scossa.
L’istituto geologico americano (Uscs) ha riferito che la scossa si è verificata alle 8..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Terremoto Alaska, scossa di magnitudo 7 vicino ad Anchorage. Allarme tsunami

Un terremoto di magnitudo 7 ha colpito l’Alaska. La forte scosse a circa undici chilometri di distanza dalla città di Anchorage ad una profondità di 43 chilometri. Sei minuti dopo la prima scossa se ne è verificata una seconda di assestamento, di magnitudo 5.8 con un epicentro ad un solo chilometro di distanza da Anchorage. La città è la più grande dell’Alaska e conta 300mila abitanti. Le autorità hanno anche lanciato un allarme tsunami che riguarda l’area del Cook Inlet.
Alcuni media americani riferiscono che le persone sono corse fuori dalle case e dai loro uffici in cerca di riparo. In particolare almeno un edificio ad Anchorage avrebbe riportato delle crepe. Non è ancora chiaro se ci siano feriti.
L’istituto geologico americano (Uscs) ha riferito che la scossa si è verificata alle 08.30 ora locale, con un magnitudo di 6.6 o 6.7 gradi della scala Richter. Poi ha rivisto al rialzo la misurazione portandole a 7 gradi. A quanto riferisce l’emittente di Anchorage Wtuu, è stata diffusa..

Continua a leggere...
Posted in Trash Italiano

Fedez fa notare la somiglianza tra Luigi Di Maio e un rapper, il politico risponde

Ieri sera nelle sue Storie Instagram, Fedez, dopo la puntata di X Factor, ha fatto notare la strana somiglianza tra Luigi Di Maio e il rapper statunitense Lil Pump.
Confrontando le due foto, in effetti, il paragone è più che lecito, per questo motivo il cantante italiano ha deciso di riproporre il confronto anche in un post Instagram, taggando lo stesso Di Maio.
https://www.instagram.com/p/Bqz7mp1jvIa/?utm_source=ig_web_copy_link
Inaspettatamente quest’ultimo ha risposto ed è stato al gioco: questa la risposta del politico
Con te in consolle si può fare!

L'articolo Fedez fa notare la somiglianza tra Luigi Di Maio e un rapper, il politico risponde proviene da Trash Italiano.

Continua a leggere...
Posted in PHM

Manovra, Moscovici: “Con l’Italia la porta è aperta al dialogo, ma servono i fatti”

Pierre Moscovici tiene aperta la porta al dialogo con Roma sulla manovra messa a punto dal governo M5s-Lega. Il deficit previsto “è contrario alle regole concordate nella Ue”, ha ribadito il Commissario europeo per gli Affari economici a Buenos Aires, dov’è arrivato per il G20. Ma “la porta è aperta al dialogo“, ha proseguito, e “questa non è una frase formale, vista la cena, a cui ho partecipato, fra Jean-Claude Juncker e il presidente del consiglio Giuseppe Conte, e l’incontro di ieri con il ministro delle Finanze, Giovanni Tria“. Ma “c’è la necessità di una riduzione di deficit e debito, anche perché non crediamo che questo possa portare ad un aumento dell’occupazione” in Italia.
“La palla è all’Italia, abbiamo bisogno di vedere una riduzione del deficit concepita in modo credibile. Non voglio fare numeri, quello che le regole chiedono è noto”, ha proseguito Moscovici, rispondendo ad una domanda sul rischio di una procedura di infrazione. “Sono ottimista“, vedo “segnali che mi fann..

Continua a leggere...
Posted in Trash Italiano

Tina Cipollari e la gaffe su Giulia De Lellis a Uomini e Donne

Oggi a Uomini e Donne è andata in onda un’altra puntata del Trono Classico, che ha visto protagonisti i cinque tronisti, Andrea Cerioli, Teresa Langella, Ivan Gonzalez, Lorenzo Riccardi e Luigi Mastroianni.
Proprio durante lo spazio dedicato a quest’ultimo, Tina Cipollari avrebbe commesso una gaffe riguardante Giulia De Lellis. Dopo il paragone fatto da Mastroianni tra una corteggiatrice, Irene, e l’ex gieffina, l’opinionista Mario Serpa avrebbe continuato a parlare con la Cipollari della De Lellis, sottolineandone la bellezza
Vabbè pure Giulia è bella eh… è una bella ragazza
La risposta della bionda opinionista sarebbe stata la seguente
Ma vattene che è alta un metro e un c**o
Tina,scusa cosa pensi di Giulia de Lellis? #uominiedonne pic.twitter.com/Xh67WN1ezW
— trashbiccis (@trashbiccis) November 30, 2018
Fonte: trashbiccis
L'articolo Tina Cipollari e la gaffe su Giulia De Lellis a Uomini e Donne proviene da Trash Italiano.

Continua a leggere...
Posted in Lentelocale

San Luca: Davi, il dibattito di ieri mostra il senso democratico dei cittadini

R & P
«Il dibattito che si è svolto ieri a San Luca è la testimonianza che i cittadini sanluchesi hanno un profondo senso democratico e dell’accoglienza. Gli interventi sono stati estremamente civili e dimostrano che la cittadinanza del paese della Locride soffre per questa condizione di anomalia democratica. Elementi esterni sono venuti per proiettare nelle tv locali e nazionali un’immagine negativa e rissosa, ma si è capito subito che erano arrivati da fuori con l’intento di screditare una bellissima iniziativa. Ora parte la ricerca dei candidati locali. A dicembre sarò di nuovo a San Luca per chiedere la disponibilità ai cittadini, andrò casa per casa. L’auspicio – lo ribadisco – è che ci sia anche una lista locale, quindi una competizione vera e leale. Come ho detto ieri, darò un contributo da sindaco, auspicabilmente, oppure anche da consigliere di opposizione. Questo lo decideranno le sanluchesi e i sanluchesi». Lo ha dichiarato il giornalista e massmediologo Klaus Davi, candida..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Bollette a 28 giorni, Agcom multa Tim per 1,5 milioni e Wind Tre per 870mila euro

Tim e Wind Tre multate dall’Agcom per violazioni riguardanti il passaggio dalle bollette a 28 giorni, ormai vietate dalla legge, a quelle mensili, con relative modifiche contrattuali. Come si legge sul sito dell’Autorità garante nelle comunicazioni, Tim è stata sanzionata in due delibere, una per 464mila euro e la seconda per 1,044 milioni di euro (per un totale di circa un milione e mezzo), mentre a Wind Tre è stata comminata una multa da 870mila euro.
Il tema è ormai noto: per un lungo periodo, e fino a che non sono state vietate da una specifica norma approvata nella scorsa legislatura, gli operatori telefonici hanno fatturato ogni 28 giorni, guadagnando in pratica una bolletta in più all’anno. Adesso gli operatori fanno fatica ad adeguarsi al ritorno alla fatturazione mensile, almeno sul piano della corretta informazione in merito ai costi che il nuovo corso impone alla clientela.
Per quanto riguarda Tim, la sanzione più pesante, quella superiore al milione di euro, è relativa al..

Continua a leggere...
Posted in Lentelocale

Artigiano in Fiera, la Città Metropolitana di Reggio Calabria vola a Milano

R & P
La città Metropolitana di Reggio Calabria vola a Milano per “L’Artigiano in Fiera”.
Sono 9 le aziende del territorio che sono state selezionate, attraverso la manifestazione d’interesse, per partecipare all’ importantissima vetrina internazionale che si terrà nel capoluogo lombardo dall’1 al 9 dicembre.
Si tratterà di un’esposizione collettiva, presso lo stand della MetroCity, allestito nel padiglione 3 della fiera di Milano Rho, sede della manifestazione.
Una partecipazione che si realizza grazie all’impegno del Settore, guidato dalla dirigente Giuseppina Attanasio, e della consigliera delegata, Caterina Belcastro, su indirizzo del Sindaco metropolitano, Giuseppe Falcomatà.
L’esposizione costituisce un momento importantissimo per far conoscere il nostro artigianato; una grande occasione offerta dall’Amministrazione agli artigiani del territorio metropolitano, che avranno la possibilità di far conoscere le nostre eccellenze e tipicità a visitatori provenienti da tutt’Europa,..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Migranti, rifugiati, sfollati, profughi. Mettiamo ordine nel linguaggio politicamente corretto

La “neolingua migratoria” è un esempio delle farneticazioni politicamente corrette che stanno decomponendo il linguaggio in una sorta di brodame indistinto. In questo campo è sorto un vero e proprio florilegio di significanti vuoti.
Iniziamo subito col termine migrante, apparso nel linguaggio corrente solo da qualche anno: persino i dizionari di neolingua, anche se intrisi di “correttezza politica”, ritengono il termine “migrante” piuttosto vago. Ad esempio, nel Glossary on Migration edito dall’Iom (International organization of migration), troviamo la seguente “non-definizione”: “A livello internazionale non esiste definizione di ‘migrante’ universalmente accettata. Il termine è ritenuto coprire tutti i casi nei quali la decisione di ‘migrare’ è presa liberamente da individui senza che intervengano fattori esterni di coercizione”. Il dizionario neolinguistico della Commissione europea è ancor più vago, in proposito: “Migrante: termine più ampio di immigrante ed emigrante, che si rif..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Sondaggi, gradimento del Governo Conte al 56%, ma per il 51% la manovra è da modificare. Lega al 32 e M5s al 28

A sei mesi dall’insediamento, il Governo Conte piace al 56% degli italiani. A registrare il dato un’indagine dell’Istituto Demopolis che però evidenzia oltre un terzo di cittadini scontenti. Il 9%, invece, alla domanda ha risposto “non so”.

Il trend generale, in questi primi 180 giorni di esecutivo gialloverde è rimasto sempre positivo. Secondo i sondaggi dell’Istituto di ricerca, infatti, gli orientamenti favorevoli dell’opinione pubblica si sono mantenuti stabili, dal 61% di giugno, al 60 di ottobre, fino al 56% dell’ultima rilevazione. Un calo percentuale di quattro punti, registrato nell’ultimo mese, e dovuto in parte, secondo Demopolis, al clima di preoccupazione scaturito dal dibattito sulla manovra economica. “Gli italiani – ha spiegato il direttore dell’Istituto, Pietro Vento – mantengono un’opinione complessivamente positiva , pur manifestando alcune perplessità sulla legge di Bilancio, che in questi giorni avvia il suo iter parlamentare”.
E proprio sul tema legge di Bilanc..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Lucia Perez: no, la sua morte non è stata un incidente. È uno stupro, si chiama tortura ed è femminicidio

Lucia Perez, 16enne argentina, è stata drogata, stuprata, impalata, dunque è morta. Che sorpresa, eh? Una donna che subisce tante torture e poi muore? Non è credibile. Questo è quello che sostanzialmente ha affermato la sentenza di assoluzione degli stupratori. Sono stati condannati solo per aver venduto droga ma non per quello che hanno fatto dopo. La pm Maria Isabel Sanchez, ora sotto inchiesta per comportamento lievemente intriso di pregiudizi, non ha preso in considerazione le prove fornite dall’accusa. Lucia sarebbe stata consenziente nel farsi stuprare, impalare e uccidere. Niente stupro, niente femminicidio, nessuna Lucia Perez. La sua memoria è stata cancellata assieme a quella delle tante altre vittime di stupro e femminicidio. Lucia è stata umiliata, mortificata, messa in discussione. La sua sessualità è stata giudicata e così le sue “abitudini”. Praticamente se l’è cercata e dunque è stata lei a subire una condanna coi fiocchi.
Stessa cosa è successa mesi fa alla ragazza vi..

Continua a leggere...
Posted in PHM

X Factor 2018, gaffe imbarazzante di Mara Maionchi: “Come ca** si chiama questa?”

Un piccolo lapsus può capitare a tutti ma, quando capita in certi momenti, diventa davvero imbarazzante. Ne sa qualcosa Mara Maionchi, che ha fatto una gaffe al momento dell’eliminazioni nel sesto Live di X Factor 2018. “Se devo eliminare qualcuno elimino Naomi“, ha detto. A quel punto tra pubblico e giudici è calato il silenzio più assoluto dato che a rischio eliminazione c’erano solo Sherol e Leo Gassman.
In quel momento Fedez è scoppiato a ridere, sia perché Mara ha sbagliato nome sia perché anche stasera è saltato fuori il nome di Naomi al ballottaggio, pure se la cantante era salva. Naomi infatti era al ballottaggio nelle precedenti due puntate e ha superato un duro scontro la settimana scorsa, oltre al fatto che per molti era a rischio anche stasera. Era evidente che Mara volesse eliminare Sherol, ma il nome della ragazza proprio non le veniva in mente, così ha consultato il foglio sul tavolo e ha esclamato: “Come ca** si chiama questa”.
Ci ha pensato poi, come sempre, Alessand..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Arezzo, Pacini non risponde ai magistrati. Legali: ‘Aspettiamo relazione su autopsia’ Risultati: ‘Tonjoc ucciso da emorragia’

Fredy Pacini ha deciso di non parlare. Il 57enne titolare di una ditta di gomme di Monte San Savino che ha ucciso a colpi di pistola il 29enne moldavo Vitalie Tonjoc, e che per questo motivo è indagato per eccesso colposo di legittima difesa, si è avvalso della facoltà di non rispondere durante l’interrogatorio questo pomeriggio davanti al pm Andrea Claudiani. Lo hanno riferito i suoi legali all’uscita dal Palazzo di giustizia di Arezzo spiegando che aspetteranno la relazione sul’autopsia, attesa tra 60 giorni, e che hanno chiesto al pm di effettuare un sopralluogo alla ditta di Pacini, nel paese in provincia di Arezzo.
In base ai primi risultati dell’autopsia che l’equipe di medicina legale dell’Università di Siena ha svolto oggi all’obitorio dell’ospedale San Donato di Arezzo, Tonjoc sarebbe morto per uno choc emorragico. Mercoledì notte, poco prima delle 4, il 29enne era stato raggiunto da due dei cinque colpi di pistola esplosi da Pacini, nella cui ditta era entrato sfondando una ..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Coppa Libertadores, River-Boca si gioca il 9 dicembre al Bernabeu di Madrid

La finale di ritorno di Coppa Libertadores tra River Plate e Boca Juniors si giocherà allo stadio Santiago Bernabeu di Madrid il 9 dicembre. È stato confermato dalla Conmebol e poi ratificato da Alejandro Domínguez dopo la sentenza del tribunale disciplinare che ha respinto il ricorso del Boca Juniors e che ha comminato al River Plate una sanzione e una multa di 400mila dollari. I Millonarios giocheranno le prossime due partite in casa nelle competizioni ufficiali organizzate dal Conmebol a porte chiuse. Ma potrebbe non finire qui, perché Daniel Angelici ha già annunciato che il Boca farà ancora ricorso alla Corte d’Appello della Confederazione Sudamericana.
Il duello storico tra i due club più popolari del calcio argentino è stato rinviato dopo che la gara di ritorno era stata sospesa per gravi incidenti allo stadio Monumental. Il bus del Boca era stato attaccato con pietre e altri oggetti sabato 24 novembre, quando era programmata la sfida decisiva dopo il 2-2 dell’andata alla Bombo..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Nanni Moretti: “Ho capito perché ho girato ‘Santiago, Italia’ quando Matteo Salvini è diventato ministro dell’Interno”

C’è la Vespa verde di Caro Diario esposta al Museo del Cinema di Torino. Invece, a poche centinaia di metri dal Museo, nelle sale del 36esimo Torino Film Festival, c’è stata la prima proiezione di Santiago, Italia. L’ultimo film diretto da Nanni Moretti dove si racconta dell’opera di salvataggio di oltre 250 cileni che l’ambasciata italiana a Santiago compì all’indomani del colpo di stato del 1973. E visto che il documentario è pieno di analogie politiche (in)dirette e di ponti storico-culturali (im)possibili con l’oggi, anche noi ci permettiamo di tracciare una linea tra passato e presente dell’autore in questione: il Moretti cinematograficamente originale di ieri e quello schivo, defilato, sulla difensiva di oggi.
Da quando il regista di Ecce bombo si esibì nel monologo “D’Alema di qualcosa di sinistra” (Aprile, 1998) e salì su quel palco di Piazza Navona (febbraio 2002) a protestare contro l’inadeguatezza della classe dirigente del Partito Democratico, senso dell’opera d’arte e opi..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Rovigo, quel cavillo al quale si è appigliata l’assicurazione dell’ospedale per non risarcire la bambina tetraplegica

La triste vicenda di Eleonora, la bambina di Rovigo nata tetraplegica e sordocieca in conseguenza di un parto assai problematico, nel quale è emersa la responsabilità dei medici che hanno assistito la madre 10 anni fa, è sulla bocca di tutti in questi giorni. Del resto, è eclatante il fatto che questa famiglia non riesca ad ottenere giustizia pur con una condanna in sede penale dei medici coinvolti e sulla scorta del riconoscimento, con sentenza immediatamente esecutiva in sede civile, di un risarcimento complessivo pari a 5,1 milioni di euro.
Di fronte a questa palese ingiustizia, i genitori di Eleonora decidono di scrivere a Striscia la Notizia dopo aver visto il primo servizio dell’inviato Moreno Morello andato in onda lo scorso 12 novembre e riguardante la discussa “manovra di kristeller“, una pratica risalente alla metà dell’Ottocento (ma ancora in uso in molti ospedali ancora oggi, come è denunciato nel libro “Salute S.p.A.” a firma di chi scrive e di Francesco Carraro) assai pe..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Salvini diserta il vertice con Berlusconi e Meloni: “Voleva restasse segreto”

L’appuntamento era al civico 2 di via Rovani, storica residenza milanese di Silvio Berlusconi, per l’ora di pranzo. Invitati Giorgia Meloni e Matteo Salvini, per discutere principalmente delle prossime elezioni regionali e, inevitabilmente, degli equilibri nel centrodestra. Ma il vicepremier della Lega ha disertato, mandando al suo il fidato Giancarlo Giorgetti. L’Adnkronos racconta di un Salvini molto irritato per la ‘fuga di notizia’ su un vertice che voleva rimanesse segreto per evitare di creare strumentalizzazioni in chiave governo e tensioni politiche con Luigi Di Maio. Il leader del Carroccio ha quindi preferito restare a Milano con i figli, facendo però arrabbiare soprattutto i vertici di Fratelli d’Italia. Uscendo da via Rovani, Ignazio La Russa ha commentato: “Ci siamo meravigliati e anche un po’ irritati” per questo forfait, “è chiaro che sta attraversando un momento di grande difficoltà al governo con i Cinque stelle“.
Silvio Berlusconi aveva concordato con Salvini e Melon..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Gilet gialli, scontri con la polizia in centro a Bruxelles: auto in fiamme, 60 fermi. In 50 arrivano sotto sede Commissione Ue

Due auto della polizia date alle fiamme. Sessanta fermi, 4 arresti. E in 50 sono arrivati fin sotto al sede della Commissione Ue, nella zona vietata alle manifestazioni. Dopo aver scatenato la guerriglia nel centro di Parigi, i gilet gialli si prendono anche il cuore di Bruxelles. Pochi, tra le 200 e le 300 persone, ma ben organizzati nella prima manifestazione organizzata dal movimento nella capitale belga. “Il popolo siamo noi, Charles Michel, è finita”, scandivano i dimostranti rivolgendosi al primo ministro. Lanciato due settimane fa in Francia per protestare contro il calo del potere d’acquisto e l’aumento delle tasse sul carburante, il movimento si era esteso in Vallonia, non ancora nelle Fiandre né nella capitale.
La protesta è cominciata intorno alle 10.30 dall’incrocio Arts-Loi – non lontano dai palazzi delle istituzioni europee e dall’ufficio del premier – dove le forze dell’ordine hanno individuato un centinaio di Gilet gialli. Poi il corteo si è ingrandito, percorrendo le ..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Xiaomi e Ikea alleate, le luci intelligenti Tradfri si controlleranno con lo smartphone

Se state progettando di far diventare la vostra casa un concentrato di domotica, sappiate che presto potreste andare da Ikea a scegliere l’impianto d’illuminazione smart Tradfri realizzato in collaborazione con Xiaomi. L’azienda svedese, infatti, ha annunciato un accordo con il produttore cinese Xiaomi, famoso in Italia per i suoi smartphone dal buon rapporto prezzo-dotazione.
A partire dal mese di dicembre, tutti i prodotti “smart” per l’illuminazione domestica che saranno commercializzati in Cina da Ikea beneficeranno della piattaforma Internet of Things (IoT) di Xiaomi. È l'”Internet degli oggetti”, come lo chiamiamo in italiano, ossia l’insieme di accessori connessi a Internet, che si possono controllare a distanza.
Ikea Tradfri Grazie alla tecnologia di Xiaomi, insomma, si potrà controllare il sistema d’illuminazione di casa senza toccare gli interruttori. Si farà tramite smartphone. Indispensabile scaricare e installare sul telefono l’app Mi Home. I prodotti di illuminazio..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Fedez: “Qui sembra il villaggio di Babbo Natale mentre io avevo chiesto solo il presepe con i Power Rangers. Non conto nulla io”

“Chiara oggi ha deciso di far diventare casa nostra il villaggio di Babbo Natale e siamo tutti euforici qui. Euforicissimi” dice Fedez ironico in un’Istagram story in cui mostra diverse persone al lavoro per aggiungere nuovi addobbi nell’attico dove vive con la moglie Chiara Ferragni. Accanto a lui il figlio Leone, che fa strane smorfie e, come il padre, sembra tutt’altro che entusiasta del trambusto che c’è in casa. “L’unica cosa che avevo chiesto io era un presepe con i Power Rangers“, continua il rapper polemizzando contro le scelte della moglie che intanto è all’estero per lavoro. “Vedete? Alla fine non ho il presepe. Non conto nulla io“, conclude.
Qualche giorno fa, Fedez aveva già affrontato il tema “addobbi di Natale in casa Ferragnez” criticando la scelta della moglie di fare l’albero di Natale già a metà dicembre.
L'articolo Fedez: “Qui sembra il villaggio di Babbo Natale mentre io avevo chiesto solo il presepe con i Power Rangers. Non conto nulla io” proviene da Il Fat..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Gilet gialli, tensione a Bruxelles: manifestanti arrivano sotto Commissione Ue. 60 fermi e 4 arresti

Tensione a Bruxelles alla manifestazione organizzata dai gilet gialli, dove ci sono stati 60 fermi, di cui 4 arresti. Durante il corteo sono state date alle fiamme sue auto della polizia. Gli agenti hanno usato lacrimogeni e idranti per disperdere i manifestanti – tra le 200 e le 300 persone – a ridosso del perimetro delle istituzioni federali e dove è vietato ogni tipo di corteo. La portavoce delle forze dell’ordine Ilse Van de keere ha spiegato che la sicurezza ha risposto ai manifestanti che lanciavano petardi e pietre contro di loro. Di altro parere i partecipanti al corteo: “È la polizia che ha iniziato”, ha detto un dimostrante.
Almeno una cinquantina di manifestanti è riuscita poi ad arrivare sotto il palazzo che ospita la Commissione europea a Bruxelles. La polizia li ha seguiti da vicino e li ha allontanati. Non ci sono stati episodi di violenza ma si sono sentiti dei petardi esplodere in lontananza. “Tutti insieme”, hanno urlato i dimostranti” e poi rivolendosi alle forze de..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Genova, l’assessore leghista celebra il dl Sicurezza. Ma un mese fa ha votato per raddoppiare i posti negli Sprar

Quando è chiamato a calcare il palco dei comizi della Lega Stefano Garassino, assessore ‘sceriffo’ alla Sicurezza e all’immigrazione di Genova, elogia e si entusiasma per la linea del suo leader e ministro dell’Interno Matteo Salvini, lontano dai riflettori firma la delibera di Giunta con la quale il Comune chiede in extremis di ampliare di 150 posti l’accoglienza in strutture Sprar per l’accoglienza dei richiedenti asilo e dei rifugiati (che si vanno a sommare agli attuali 217), prima che le stesse vengano sostanzialmente smantellate dall’applicazione del decreto sicurezza.
Il sistema Sprar, che punta sull’accoglienza in strutture più piccole e distribuite sul territorio e oggi è aperto a rifugiati e persone in attesa di riconoscimento di Asilo, verrà riservato a chi ha già ottenuto lo status di rifugiato, rendendo di fatto i Centri di Accoglienza Straordinaria (Cas) le uniche strutture aperte ai richiedenti asilo.
Può essere letta come la più classica delle contrapposizioni tra prop..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Napoli, candidati a loro insaputa alle comunali: patteggiano il compagno della Valente e l’attuale capogruppo Pd

Una condanna e quattro patteggiamenti. Così si chiude il processo scaturito dall’inchiesta ‘Listopoli’. Un’indagine aperta dopo lo scandalo scoppiato a gennaio del 2017, quando la madre di una ragazza di 23 anni affetta da sindrome di down scoprì che la figlia era stata candidata a sua insaputa nella lista ‘Napoli Vale’, a sostegno della candidata del Pd alle elezioni comunali del 2016 a Napoli, Valeria Valente (senatrice dem e vicepresidente del gruppo Pd). Quello della 23enne, però, non era l’unico caso. Nove i nomi dei ‘candidati fantasma’ su cui la Procura cercò di fare luce, tra cui quello di un avvocato e di una docente napoletana, che apprese dagli uomini della Guardia di finanza di essere stata candidata. Tra gli indagati nell’inchiesta anche Gennaro Mola, coordinatore della campagna elettorale e compagno dell’ex candidata del Pd, la quale ha sempre sostenuto di essere all’oscuro di quanto fosse accaduto nel suo comitato elettorale.
L’EPILOGO DEL PROCESSO – Mola è tra i quattr..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Sex Story, il più grande tabù in un documentario: dal cinema ai caroselli, dai quiz alle fotografie

Si parte da Grace Jones a Stryz che balla in bikini uscendo da una tazza di bolle e si arriva a disinvolti studenti delle medie che si esprimono sui primi approcci al sesso. In mezzo mille e una suggestione della nostra tv “che fu” nei suoi primi 35 anni di vita, tutto rigorosamente archiviato da Rai Teche. Ecco a voi Sex Story, generoso documentario di montaggio fra show, cinema, caroselli, inchieste, quiz, fotografie sul racconto del più grande tabù del Belpaese acutamente assemblato dallo sguardo di Cristina Comencini e Roberto Moroni.
Già, quasi un ossimoro se si pensa alle censure d’ingessamento dei costumi voluto dal Codice Guala per cui – con grande ironia – presentatori del calibro di Mike Bongiorno commentavano le (mini)gonne di Sabina Ciuffini con l’autocritica del “vorremmo ma non possiamo”, naturalmente “inquadrare”. Ed è proprio la Ciuffini, presente con gli autori al Torino Film Festival, a ricordare quei tempi andati “che non esistono più in ogni senso” specie dopo l’en..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Fisco, ultima chiamata per rottamazione bis oppure niente ter: dove si paga

Entro venerdì prossimo, 7 dicembre, tutti i contribuenti ad oggi non in regola con gli ultimi pagamenti (luglio, settembre e ottobre) dovranno regolarizzarli approfittando della rottamazione bis, oppure non potranno accedere alla rottamazione ter appena approvata in Senato con il decreto fiscale e che dovrebbe avere l’ok definitivo dalla Camera senza modifiche: sarà in Aula il 12 dicembre.
Secondo quanto stabilisce il decreto legge attualmente in fase di conversione, chi non è riuscito a pagare, in tutto o in parte, una o più rate della “rottamazione bis” in scadenza a luglio, settembre e ottobre, può regolarizzare la propria situazione effettuando i pagamenti entro il 7 dicembre 2018 e usufruire direttamente dei benefici previsti dalla nuova definizione agevolata, la cosiddetta rottamazione-ter. Il versamento delle rate dovute consente infatti l’automatico differimento degli eventuali successivi pagamenti delle somme residue “rottamate” (in scadenza a novembre 2018 e febbraio 2019) c..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Celine Dion accusata di satanismo da un esorcista: “Con la sua linea di abbigliamento introduce i bambini al culto di Satana”

Celine Dion ha lanciato una linea di abbigliamento per bambini in collaborazione con il brand “Nununu”, con l’obiettivo di superare le etichette di abiti maschili e femminili. Sotto la bandiera del “gender fluid” quindi, la cantante, celebre per la colonna sonora di Titanic, voleva “liberare i bambini dai ruoli tradizionali del ragazzo/ragazza e consentire ai giovani di crescere su valori di uguaglianza”, come si legge nel sito di Celinununu. Ma secondo il National Catholic Register introdurrebbe i bambini al “mondo oscuro del culto di Satana”, promuovendo nei capi da lei disegnati dei messaggi satanici.
A suscitare perplessità è infatti lo spot pubblicitario che presenta la collezione. Nel video, Celine Dion fa irruzione nel settore neonatale di un ospedale dove, soffiando su una polvere nera, cancella i simboli di maschio e femmina. Le tutine rosa e azzurre dei piccoli diventano bianche con delle croci nere mentre lei dice che “ognuno di loro sceglierà il proprio percorso”. Il Nati..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Società, rivoluzione dell’età: si è anziani dopo i 75 anni. “Alziamo l’asticella per l’aumento delle aspettative di vita”

La popolazione italiana diventa più giovane. Sì, perché da oggi si diventerà “anziani” solo dopo i 75 anni. A stravolgere la “linea della vita”, che prima fissava l’età della vecchiaia a 65 anni, il Congresso nazionale della Società italiana di gerontologia e geriatria che si è tenuto a Roma. Motivo? Le aspettative di vita che, secondo diversi studi, sono aumentate anche di 20 anni.
“Un 65enne di oggi ha la forma fisica e cognitiva di un 40-45enne di 30 anni fa. E un 75enne quella di un individuo che aveva 55 anni nel 1980”, ha spiegato Niccolò Marchionni, professore ordinario dell’Università di Firenze e direttore del dipartimento cardiovascolare dell’Ospedale Careggi. “Alziamo l’asticella ad una soglia adatta alle attuali aspettative di vita nei Paesi con sviluppo avanzato”, ha continuato, evidenziando come una larga parte di popolazione tra i 60 e i 75 anni è in “ottima forma e priva di malattie”. Il motivo, continua il professore, è “l’effetto ritardato dello sviluppo di patologie..

Continua a leggere...
Posted in Trash Italiano

Paolo Brosio all’Isola dei Famosi? L’indiscrezione

Paolo Brosio potrebbe ritornare a far parlare di se in televisione. No, non ci stiamo riferendo alla storia del suo gatto Sushi, ma alla partecipazione in un reality.

Secondo il settimanale Spy, il conduttore televisivo potrebbe aggiungersi alla lunga lista dei naufraghi che potrebbero sbarcare in Honduras nella prossima edizione dell’Isola dei Famosi. Ecco l’indiscrezione:
Vicini alla firma del contratto ci sono Grecia Colmenares, Riccardo Fogli, un bello ex di Uomini e Donne e a sorpresa potrebbe arrivare in Honduras l’attrice celebre negli anni 80/90 Marina Suma. Chi altro potrebbe partire? Paolo Brosio, che in una delle passate edizioni condotta da Simona Ventura aveva avuto il ruolo di inviato e che oggi invece è in pole position per battezzare il suo ritorno in tv nel ruolo di naufrago.

L'articolo Paolo Brosio all’Isola dei Famosi? L’indiscrezione proviene da Trash Italiano.

Continua a leggere...
Posted in PHM

Silvia Romano e la logica del ‘non con i miei soldi’

Nella vicenda umana di Silvia Romano, cooperatrice sequestrata in Kenya, emerge come un gran numero di commentatori, su questo e altri blog, ritengano sbagliato che la collettività si debba accollare l’onere economico di eventuali riscatti o interventi per liberarla. Si afferma che lei sarebbe stata poco avveduta nel recarsi in territori ostili in cui il controllo delle autorità è scarso. Insomma si richiama il senso della responsabilità individuale e il concetto di “Chi sbaglia paghi!”.
Sono particolarmente colpito dalla vicenda anche perché mi immedesimo nel vissuto emotivo dei genitori. Mio figlio, giovane dentista, si è recato durante lo scorso anno in Guatemala per aiutare con cure odontoiatriche la popolazione di villaggi sperduti in quel paese. Mi ha raccontato che un giorno sono stati fermati da un gruppo di persone incappucciate coi mitra che però, fortunatamente, erano una pattuglia del villaggio.
Quale è il limite per i quale si definisce un intervento umanitario sconsider..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Indie Construction, dai progetti in solitario al gioco sviluppato in collaborazione con gli studenti

Alla Milan GamesWeek in area Indie abbiamo incontrato Paolo Bragonzi, fondatore di Indie Construction studio formato quattro anni fa che attualmente lavora su due giochi, Bacterica, un interessante puzzle game ispirato al cubo di Rubik e Roll prix, una versione digitale della vecchia gara di biglie.
Lo studio nasce attorno alla figura di Paolo che ha una lunga carriera nello sviluppo, e che insegna in una scuola di Milano; gli stessi studenti hanno collaborato alla produzione di Roll Prix e portare lo sviluppo al termine.
(video di Fabio Abati) L'articolo Indie Construction, dai progetti in solitario al gioco sviluppato in collaborazione con gli studenti proviene da Il Fatto Quotidiano.

Continua a leggere...
Posted in Lentelocale

Roccella Jonica, la Lega incontra i giovani calabresi. Atteso il parlamentare Andrea Crippa

ROCCELLA JONICA- Lunedì 3 dicembre 2018, alle ore 17:30, presso il Convento dei Minimi di Roccella Jonica, la Lega Giovani ha convocato una manifestazione di rilievo nazionale dal titolo “Il futuro è nostro: l’impegno dei giovani della Lega per i giovani Calabresi”, durante la quale il coordinatore regionale calabrese, Carmine Bruno, avrà modo di presentare ai propri corregionali il coordinatore nazionale del movimento giovanile del Carroccio, on. Andrea Crippa, vicepresidente della Commissione per le Politiche dell’Unione Europea della Camera, accompagnato dal coordinatore regionale lombardo, on. Luca Toccalini, componente della Commissione Difesa della Camera.
A ricevere insieme a Bruno i due ospiti, ci saranno i vertici del partito in Calabria, on. Domenico Furgiuele, coordinatore regionale della Lega, componente della Commissione Cultura e componente sostituto della Commissione Difesa della Camera, e Michele Gullace, commissario provinciale di Reggio Calabria del partito.
All’inco..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Preferite la privacy o la comodità? Le risposte scioccanti di uno studio americano sugli smart speaker

Prima di comprare un nuovo accessorio hi-tech riflettete attentamente sui rischi che potrebbe comportare per la vostra privacy? Qualcuno lo fa, altri ci hanno proprio rinunciato, pur di beneficiare di servizi gratuiti e delle comodità tecnologiche. Se vi sembra incredibile, sappiate che è quanto emerso dalle risposte di un gruppo di consumatori interpellati nell’ambito di uno studio statunitense. L’argomento d’indagine sono gli smart speaker, gli altoparlanti intelligenti come Google Home o Amazon Echo. Dispositivi che, per svolgere il proprio compito, devono necessariamente stare in allerta e “ascoltare” tutto quello che succede attorno a loro. Come ha sottolineato uno degli autori dello studio in un’intervista al sito Motherboard, “è un dato di fatto che con uno smart speaker stai mettendo un microfono live nella tua casa e nei tuoi spazi intimi, ed è un software che decide se registrare solo una parola chiave o per tutto il tempo”.
Per capire fino a che punto i consumatori siano co..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Pd, Martina: “Renzi? Io non chiedo scusa a Berlusconi e non riabilito le sue scelte”

“Non chiedo scusa a Silvio Berlusconi“. Maurizio Martina risponde così alle parole di Matteo Renzi che in una diretta Facebook aveva invitato “la sinistra” a scusarsi con il leader di Forza Italia perché “faceva leggi ad personam” ma “rispetto a Matteo Salvini era un pischello“. L’ex segretario ad interim del Partito democratico e neo-candidato alle primarie parla a Radio Capital e avverte il suo ex premier: “Capisco il ragionamento di questa provocazione, cioè che è meglio una destra istituzionale che una destra nazionalista e populista. Non riabiliterei però scelte e persone che hanno fatto male in questi anni all’Italia”.
Anche se lui dice di stare fuori dalle dinamiche del partito, Renzi torna sempre al centro del dibattito in vista del Congresso. Tra le voci di un appoggio, per ora rimasto implicito, a Marco Minniti unito a una strategia per battere Nicola Zingaretti e quelle di un possibile nuovo movimento politico che nasca dai comitati civici “Ritorno al futuro“, l’ex premier ..

Continua a leggere...
Posted in Serialminds

The Gifted in gif. Che poi la parola gif c’era già in Gifted.

Quando hai visto un pilot su Netflix, ma dopo quello sono subito disponili altri episodi.

Quando fai notare che avevi in programma di fare la lavatrice, preparare il pranzo, pagare le bollette.

Ok, ma se poi guardo tutta la stagione e mi ritrovo con l’acqua alla gola, non è peggio?

Quando il tizio di fronte a te non parte anche se è verde.

Quando ti sta parlando del suo corso sui mille impieghi della soia, tu pensi ai fatti tuoi ma intanto fai finta di stare seguendo.

Quando decide che è il momento di chiedere la tua opinione sull’argomento.

Quando l’amico che di solito si offre per organizzare serate e vacanze comunica che vuole tirarsi indietro proprio per capodanno.

Quando ti complimenti con la tua ragazza per essere finalmente riuscita ad azzeccare perfettamente il trucco da Joker.

Quando su internet trovi la ricetta per fare bolle di sapone enormi che non scoppino subito.

Quando ti chiedono di uscire, dici di no, chiedono perché, la risposta vera sarebbe “sono in..

Continua a leggere...
Posted in News

Dior Uomo: Jones, il Giappone, Monsieur Dior e Sorayama

Dior Uomo Prefall 2019. Finale della sfilata con la scultura di Hajime Sarayama
Riaffermazione della propria idea di un Dior maschile dall’aspetto formale ma dall’attitudine utilitary, il Tailleur Oblique come propria signature del marchio e un’idea del Giappone molto contemporanea vista con gli occhi di un “robot” di Sorayama: Kim Jones presenta a Tokyo la collezione Dior Uomo Prefall 2019 e, in 45 look, conferma le idee e le forme in omaggio al fondatore già espresse nella collezione SS 2019, con la quale ha debuttato alla guida creativa del marchio.
Dopo Usa e Cina, o forse con la Cina al primo posto, il Giappone è il terzo mercato più importante per la moda del lusso al mondo. Nulla di strano, quindi, che Tokyo venga coinvolta nelle strategie di comunicazione delle Maison più prestigiose del mondo. E nulla di strano che Kim Jones abbia pensato di venire nella capitale di una paese molto disposto alla moda per presentare la sua collezione Dior Uomo Prefall 2019. Che ha in sé già i..

Continua a leggere...
Posted in Lentelocale

Gente in Aspromonte, il Crinale di Zagarella e gli altri appuntamenti per chiudere in bellezza il 2018

R & P
Gli appuntamenti di fine anno per gli escursionisti di Gente in Aspromonte sono ancora tanti e coinvolgeranno tutta l’Associazione in attesa delle novità che il prossimo programma escursionistico anno 2019 riserverà a soci e simpatizzanti.
Da calendario sono previste due escursioni, entrambe in posti incantevoli quali il territorio su Scilla, tra mare e montagna (domenica 2 dicembre), e quello di Careri e Natile, con grandi viste paesaggistiche sulla costa jonica e sulla Regina della vallata delle Grandi Pietre, la maestosa Pietra Cappa (domenica 9 dicembre).
E poi ancora l’assemblea ordinaria dei soci, importante appuntamento del mese di dicembre di ogni anno, che consente ai soci di confrontarsi e crescere insieme. E poi, perché no, magari un fuori programma nel pieno delle feste natalizie per scambiarsi gli auguri e gustare insieme i dolci della tradizione scaldati dal fuoco di un bel camino …
La voglia di camminare e ammirare le bellezze aspromontane, di sentirsi avvolti dall..

Continua a leggere...
Posted in PHM

Roberto Bolle danza con un robot, l’incontro col braccio meccanico è incredibilmente umano. Le prove segretissime per il nuovo programma

In un capannone della zona industriale intorno a Milano la tecnologia incontra l’arte: la danza di Roberto Bolle. Siamo nel quartier generale di Event Management – azienda leader nelle automazioni e nella realizzazione e programmazione di robot per la comunicazione e lo spettacolo – dove Roberto Bolle sta preparando uno dei passi a due che presenterà nella prossima attesissima edizione di Danza Con Me, il programma televisivo che – dopo aver vinto il Rose D’Or l’anno scorso come miglior programma di entertainment europeo – torna in prima serata su Rai1 il 1° gennaio del 2019.
Da sempre convinto che la sua arte millenaria possa e debba dialogare con il presente anche attraverso la modernità, Bolle è appassionato di tecnologia e già nella passata edizione aveva dato spazio alla sperimentazione utilizzando per la prima volta in tv tecniche innovative. Quest’anno si è spinto oltre, immaginando un passo a due con la macchina. Un esperimento non privo di rischio dovendo avere a che fare con..

Continua a leggere...
Posted in Sentireascoltare

“Poesia Carnosa”, a dicembre la nona edizione

Domenica 16 dicembre si terrà al circolo Arci di via Fanfulla a Roma l’edizione 2018 di Poesia Carnosa, mini-festival di poesia sonora e multimediale. Si tratta della nona edizione della kermesse che ogni anno è dedicata a una lettera dell’alfabeto, non solo italiano ma internazionale, tenendo in considerazione anche altri tipi di alfabeti. Quest’anno è il turno della “i”.

«Visti i recenti inviluppi della politica italiana nei confronti di chi è immigrato – recita la nota stampa – ci è sembrato doveroso soffermarci su questa parola. Immigra chi sotto i piedi non ha suolo, chi non è a conoscenza dell’approdo, chi le unghie le usa come arma di difesa quando il corpo implora d’immigrare altrove. Il ritornello “torna a casa tua” deve contorcersi nelle lingue degli Incoscienti, come una maledizione notturna, tramite il verso in reverse, tutte/i a squarciagola: aut asac a anrot! Per sfatare questa frase, per viaggiare senza barche, in mezzo tra cielo e mare, nella linea Invisibile, Intocca..

Continua a leggere...