Ott 5, 2018
462 Views

Pd, Richetti: “Boschi? Giro alla larga da certe scelte ma non le giudico. Mio partito tiene insieme Corbyn e Macron”

Written by

“Io candidato renziano? Non ho lavorato sugli aggettivi, sarà Renzi a decidere chi vuole sostenere. Non mi sento candidato di nessuno”. Così a Otto e Mezzo (La7) il senatore Pd, Matteo Richetti, risponde alla conduttrice Lilli Gruber, che lo incalza sulla sua vicinanza all’ex segretario dem. Richetti spiega: “Matteo è un collega, ci parliamo tutti i giorni, sono stato il portavoce della sua segreteria, abbiamo lavorato insieme alle sfide di questo Paese. Su alcune questioni abbiamo dato risposte importanti e i numeri lo stanno pure confermando, da quelli sul mercato del lavoro a quelli sull’occupazione. Tuttavia, nel partito, alla cui segreteria mi candido, ci sono state mancanze enormi, che io ho denunciato anche da dirigente del Pd”. Sulla scelta “pop” dell’ex ministro Maria Elena Boschi, protagonista della copertina del nuovo numero di Maxim, osserva: “Secondo me, la strada per battere i sovranisti è essere più credibili, più autentici, più appassionati, forse anche più responsabili..

Pubblicità

Io candidato renziano? Non ho lavorato sugli aggettivi, sarà Renzi a decidere chi vuole sostenere. Non mi sento candidato di nessuno”. Così a Otto e Mezzo (La7) il senatore Pd, Matteo Richetti, risponde alla conduttrice Lilli Gruber, che lo incalza sulla sua vicinanza all’ex segretario dem. Richetti spiega: “Matteo è un collega, ci parliamo tutti i giorni, sono stato il portavoce della sua segreteria, abbiamo lavorato insieme alle sfide di questo Paese. Su alcune questioni abbiamo dato risposte importanti e i numeri lo stanno pure confermando, da quelli sul mercato del lavoro a quelli sull’occupazione. Tuttavia, nel partito, alla cui segreteria mi candido, ci sono state mancanze enormi, che io ho denunciato anche da dirigente del Pd”. Sulla scelta “pop” dell’ex ministro Maria Elena Boschi, protagonista della copertina del nuovo numero di Maxim, osserva: “Secondo me, la strada per battere i sovranisti è essere più credibili, più autentici, più appassionati, forse anche più responsabili. Io giro un po’ alla larga da certe scelte. Finché sto in politica, faccio politica e servo le istituzioni. Dopodiché non giudico le scelte di nessuno”. Poi spiega la sua idea di Pd: “In Europa il mio partito tiene insieme Macron e Corbyn. Dobbiamo costruire un campo democratico con dentro entrambi”

L'articolo Pd, Richetti: “Boschi? Giro alla larga da certe scelte ma non le giudico. Mio partito tiene insieme Corbyn e Macron” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Fonte articolo

Article Categories:
PHM

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy