Set 17, 2018
203 Views
0 0

Settimana della moda Milano 2018, dal 19 al 25 settembre al vita la settimana fashion: Gucci grande assente, mistero Dolce e Gabbana

Written by

Milano è in pieno fermento: i negozi del centro cambiano le vetrine, le impalcature che nascondono i cantieri si vestono con enormi pubblicità di scarpe o borse, e in metropolitana si scorgono sempre più giovani modelle (o aspiranti tali) che corrono da una parte all’altra della città per i casting. Manca pochissimo infatti all’inizio della Settimana della Moda, in programma dal 19 al 25 settembre, uno degli appuntamenti più importanti per il capoluogo meneghino. La Fashion Week significa infatti non solo sfilate, ma anche tantissimi eventi aperti a tutti, party super esclusivi con star internazionali ma anche mostre – molte delle quali gratuite – e installazioni di design che trasformano la città di Milano nel palcoscenico a cielo aperto del Made in Italy e della moda.
Tante le novità di questa edizione, che si fa notare anche per i suoi grandi assenti. Per la prima volta infatti non sfilerà in passerella Gucci, che ha spostato il proprio show a Parigi per completare il suo omaggio a..

Ypsilon Black

Milano è in pieno fermento: i negozi del centro cambiano le vetrine, le impalcature che nascondono i cantieri si vestono con enormi pubblicità di scarpe o borse, e in metropolitana si scorgono sempre più giovani modelle (o aspiranti tali) che corrono da una parte all’altra della città per i casting. Manca pochissimo infatti all’inizio della Settimana della Moda, in programma dal 19 al 25 settembre, uno degli appuntamenti più importanti per il capoluogo meneghino. La Fashion Week significa infatti non solo sfilate, ma anche tantissimi eventi aperti a tutti, party super esclusivi con star internazionali ma anche mostre – molte delle quali gratuite – e installazioni di design che trasformano la città di Milano nel palcoscenico a cielo aperto del Made in Italy e della moda.

Tante le novità di questa edizione, che si fa notare anche per i suoi grandi assenti. Per la prima volta infatti non sfilerà in passerella Gucci, che ha spostato il proprio show a Parigi per completare il suo omaggio alla Francia iniziato lo scorso anno con la presentazione della collezione Cruise 2019 ad Arles. Non ci sarà neanche Bottega Veneta, che si accomiata temporaneamente dalle scene per preparare il debutto del nuovo direttore creativo Daniel Lee con la sua prima collezione autunno/inverno 2019. In calendario non c’è traccia neanche di Dolce e Gabbana anche se si vocifera che i due stilisti abbiano organizzato una “sfilata segreta” dedicata ai millenials.

Tra le new entry invece, da segnalare l’esordio (inaspettato) di Fila: lo storico brand di sportswear italiano si era già fatto notare dal mondo dell’alta moda la scorsa stagione, quando Fendi si riappropriò del suo logo per una capsule collection in edizione limitata. Ora invece, sarà protagonista assoluto con un evento in Triennale. Entrano in calendario poi anche Tiziano Guardini, che si è aggiudicato il premio “Franca Sozzani GCC Award for Best Emerging Designer” al Green Carpet Fashion Awards Italia 2017 e Attico, il brand ideato dalle due designer Giorgia Todini e Gilda Ambrosio amatissimo da influencers e celeb per il suo stile elegante ma ironico, che si ispira al lusso ma lo interpreta in una versione più pratica. Rientrano a far parte del calendario le sfilate Byblos, Iceberg e Philipp Plein.

Tra gli appuntamenti più attesi ci sono poi i compleanni “illustri”: i 90 anni di Luisa Spagnoli, i 65 di Missoni e i 40 anni di Donatella Versace alla guida del marchio fondato dal fratello Gianni, morto nel 1997: la sua sfilata è prevista per le ore 20 di venerdì sera e sicuramente che sarà tra gli eventi più elettrizzanti della settimana. Etro festeggia invece i suoi 50 anni al MUDEC, il Museo delle Culture, con una mostra aperta a tutti e dedicata al simbolo di tutta la sua produzione: il Paisley.

Ma tra gli eventi cerchiati in rosso sul calendario c’è anche la sfilata evento di Giorgio Armani giovedì 20 settembre. Lui, simbolo di eleganza e sobrietà, che ha sempre scelto di sfilare nel suo quartier generale di via Borgognone, questa volta ruberà la scena ai soliti creativi (vedi Philip Plein e Disquared2). Per presentare la sua nuova collezione Emporio Armani ha scelto nientemeno che un hangar dell’aeroporto di Milano Linate: è la prima volta che un luogo del genere apre le sue porte all’alta moda. Un evento davvero inedito che sembra si concluderà con la performance di una popstar internazionale, anche se ancora non è dato sapere di chi si tratti.

Insomma, questa fashion week si annuncia davvero interessante. Ad aprire le danze mercoledì 19 saranno le sfilate di Byblos, Arthur Arbesser, Jil Sander, Annakiki, Alberta Ferretti, N°21, Ricostru e Moncler. Giovedì sarà invece la volta dei “big”: oltre al già citato Emporio Armani, sfileranno Fendi in Via Solari, Prada in Via Lorenzin, Moschino in Via Ventura e Max Mara. Si proseguirà venerdì 21 settembre con Etro in Via Piranesi poco dopo l’ora di pranzo, mentre in serata saranno protagonisti assoluti Versace e Philipp Plein, rispettivamente in Piazza VI Febbraio e Via Watt. Da segnalare anche gli eventi di Tod’s, Blumarine e Antonio Marras.

All’insegna dell’alta moda sarà la giornata di sabato 22 settembre, che verrà aperta dalla sfilata di Salvatore Ferragamo in Piazza Affari al mattino. Seguiranno poi Roberto Cavalli ed Ermanno Scervino. A chiudere ci sarà Missoni in Viale Eginardo. Domenica “tranquilla” invece con Laura Biagiotti, Marni e l’assegnazione dei “Green Carpet Fashion Awards Italia 2018”.

L'articolo Settimana della moda Milano 2018, dal 19 al 25 settembre al vita la settimana fashion: Gucci grande assente, mistero Dolce e Gabbana proviene da Il Fatto Quotidiano.

Fonte articolo

Article Tags:
Article Categories:
PHM
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy