Set 11, 2018
260 Views

Lite Nicki Minaj-Cardi B, nuovo round in diretta radiofonica

Written by

Nuova puntata della lite tra Nicki Minaj e Cardi B. Come previsto, la Minaj – fresca di pubblicazione del video del brano Barbie Dreams, nuovo estratto dal suo ultimo album Queen, pubblicato lo scorso mese – ha parlato della questione nella sua trasmissione radiofonica Queen Radio, dopo aver taciuto fino ad ora limitandosi a mettere like ai post dei fan che ne parlavano.
Vi siete persi l’antefatto? Ebbene, lo scorso venerdì le due sono state protagoniste di una furiosa scenata a un evento della New York Fashion Week, con tanto di lancio della scarpa da parte di Cardi B. La cantante di Bodak Yellow aveva sostenuto di aver perso le staffe dopo che la collega aveva nominato la figlia, Kulture.

Come si legge su TMZ, che riporta anche il link all’audio dell’intervento della Minaj, la rapper trinidadiana naturalizzata USA si è detta mortificata per quanto successo: «Una cosa così mortificante e così umiliante successa davanti a persone di classe, che passavano guardando disgustate per com..

Pubblicità

Nuova puntata della lite tra Nicki Minaj e Cardi B. Come previsto, la Minaj – fresca di pubblicazione del video del brano Barbie Dreams, nuovo estratto dal suo ultimo album Queen, pubblicato lo scorso mese – ha parlato della questione nella sua trasmissione radiofonica Queen Radio, dopo aver taciuto fino ad ora limitandosi a mettere like ai post dei fan che ne parlavano.

Vi siete persi l’antefatto? Ebbene, lo scorso venerdì le due sono state protagoniste di una furiosa scenata a un evento della New York Fashion Week, con tanto di lancio della scarpa da parte di Cardi B. La cantante di Bodak Yellow aveva sostenuto di aver perso le staffe dopo che la collega aveva nominato la figlia, Kulture.

Come si legge su TMZ, che riporta anche il link all’audio dell’intervento della Minaj, la rapper trinidadiana naturalizzata USA si è detta mortificata per quanto successo: «Una cosa così mortificante e così umiliante successa davanti a persone di classe, che passavano guardando disgustate per come ci siamo mostrate», ha spiegato. Poi, per difendersi dall’accusa di aver tirato in mezzo Kulture, ha aggiunto: «Non parlerei mai del figlio di altri ed è triste che qualcuno mi voglia affibbiare questa cosa sapendo che la gente potrebbe crederci. Sono tutte bugie. Non ridicolizzerei mai il figlio di nessuno. È da pazzi che la gente abbia bisogno di rendere Onika il cattivo ragazzo – ha ribadito, usando il suo vero nome (Onika Tanya Maraj) – se sei nel giusto, non hai bisogno di rendere qualcuno il cattivo. Non sono un pagliaccio e queste sono cose da pagliacci».

Tra l’altro la rapper ha fatto andare in onda una vecchia intervista di Cardi B in cui quest’ultima affermava che «niente è off limits» quando c’è una faida in corso, neanche i bambini. Nicki si è poi rivolta direttamente alla rivale: «Lo sai cosa vuol dire sedersi nella propria stanza per ore e giorni per scrivere rap? Sei entrata nella mia cultura. Io non mi sono mai fatta un DJ per fargli suonare una mia canzone. Sei arrabbiata e sei triste, e questo non è divertente. Si tratta del fatto che questa donna ha bisogno di aiuto. Questa donna è al punto più alto della sua carriera e lancia scarpe?». La cantante ha infine spiegato di non poter aggiungere altro sulla lite per ragioni legali: ci sarebbe infatti un’indagine in corso su quanto successo.

Su SA trovate la recensione del succitato Queen a cura di Luca Roncoroni, oltre agli ascolti e le review dei suoi album contenuti nel nostro storico. A seguire il video del brano Chun-Li, primo estratto da Queen.

11 settembre 2018 di Valerio Di MarcoFonte articolo

Article Categories:
Sentireascoltare

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy