Ago 5, 2018
183 Views

SISINIO ZITO, UN POLITICO VISIONARIO Stasera la presentazione al “Blue Bay” di Caulonia Marina

Written by

“Sisinio Zito, un politico visionario. Il coraggio di rischiare sognando l’impossibile” (2018, Città del Sole edizioni) è l’appassionante saggio scritto dal giornalista Raffaele Malito, che verrà presentato domenica 5 agosto alle 21,30 al Blue Bay beach di Caulonia Marina, nell’ambito della rassegna “Cultura sotto le stelle” organizzata dalla stilista Patrizia Papandrea con la collaborazione dello spazio letterario “MAG. La ladra di libri”.
Una biografia completa e coinvolgente quella di Malito, che inizia con i ricordi di un giovanissimo “Siso” scolaro a Platì (paese in cui il padre era segretario comunale) laddove prese coscienza delle diseguaglianze sociali, fino agli studi in mezza Europa che gli aprirono le prospettive imparando altresì tre lingue straniere, per arrivare alla brillante carriera politica, della quale il protagonista (che ebbe modo di conversare spesso con l’autore del libro anche negli ultimi mesi di vita, in cui la malattia ne minò il fisico ma non scalfì per null..

“Sisinio Zito, un politico visionario. Il coraggio di rischiare sognando l’impossibile” (2018, Città del Sole edizioni) è l’appassionante saggio scritto dal giornalista Raffaele Malito, che verrà presentato domenica 5 agosto alle 21,30 al Blue Bay beach di Caulonia Marina, nell’ambito della rassegna “Cultura sotto le stelle” organizzata dalla stilista Patrizia Papandrea con la collaborazione dello spazio letterario “MAG. La ladra di libri”.
Una biografia completa e coinvolgente quella di Malito, che inizia con i ricordi di un giovanissimo “Siso” scolaro a Platì (paese in cui il padre era segretario comunale) laddove prese coscienza delle diseguaglianze sociali, fino agli studi in mezza Europa che gli aprirono le prospettive imparando altresì tre lingue straniere, per arrivare alla brillante carriera politica, della quale il protagonista (che ebbe modo di conversare spesso con l’autore del libro anche negli ultimi mesi di vita, in cui la malattia ne minò il fisico ma non scalfì per nulla la sua lucidità mentale), confessa che il punto più alto è costituito dalla sua esperienza di sindaco della “sua” Roccella Ionica, cittadina che lo accolse fino a diventare simbolo e punto di riferimento di un’intera comunità.
Dopo i saluti istituzionali del sindaco Caterina Belcastro, interverranno la maestra Maria Celi Campisi e il sindaco di Roccella Giuseppe Certomà.
Gianluca Albanese dialoga con l’autore

Fonte articolo

Article Tags:
Article Categories:
Lentelocale

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy