Ago 30, 2018
200 Views
0 0

Como, violenza sessuale di gruppo su due minorenni: fermate tre persone

Written by

Tre ragazzi sono stati fermati con l’accusa di violenza sessuale di gruppo nei confronti di due minorenni a Menaggio, località turistica sul lago di Como. Secondo quanto ricostruito finora, si tratta di maggiorenni intorno ai 20 anni che fanno lavori stagionali nella località turistica. Le violenze sarebbero avvenute nella prima settimana di agosto, sono state le stesse vittime di 17 anni che si trovavano in vacanza a denunciare ai carabinieri nelle ore successive quanto accaduto.
La Procura di Como, guidata da Nicola Piacente, ha disposto quattro fermi e per ora sono state portate in carcere tre persone dai carabinieri di Menaggio e Cantù. Uno dei presunti stupratori è un italiano di nome Nicholas Pedrotti, gli altri due sono stranieri con documenti regolari. Da quanto si è appreso, la quarta persona, uno straniero, è riuscito a scappare: gli inquirenti stanno lavorando per rintracciarlo.
L’italiano è un 22enne residente a Chiesa in Valmalenco nel valtellinese. A fermare il giovane,..

Ypsilon Black

Tre ragazzi sono stati fermati con l’accusa di violenza sessuale di gruppo nei confronti di due minorenni a Menaggio, località turistica sul lago di Como. Secondo quanto ricostruito finora, si tratta di maggiorenni intorno ai 20 anni che fanno lavori stagionali nella località turistica. Le violenze sarebbero avvenute nella prima settimana di agosto, sono state le stesse vittime di 17 anni che si trovavano in vacanza a denunciare ai carabinieri nelle ore successive quanto accaduto.

La Procura di Como, guidata da Nicola Piacente, ha disposto quattro fermi e per ora sono state portate in carcere tre persone dai carabinieri di Menaggio e Cantù. Uno dei presunti stupratori è un italiano di nome Nicholas Pedrotti, gli altri due sono stranieri con documenti regolari. Da quanto si è appreso, la quarta persona, uno straniero, è riuscito a scappare: gli inquirenti stanno lavorando per rintracciarlo.

L’italiano è un 22enne residente a Chiesa in Valmalenco nel valtellinese. A fermare il giovane, un barista, sono stati i carabinieri che, da quanto si è saputo, sospettavano che si stesse preparando alla fuga, perché si era da poco procurato il passaporto.

Gli aggressori, secondo i primi accertamenti, sono tutti impegnati nel settore della ristorazione e dell’intrattenimento sul lago di Come, che d’estate è molto frequentato dagli stranieri e dai molti milanesi che hanno la seconda casa.

Fonte articolo

Article Tags:
· · ·
Article Categories:
PHM
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy