Ago 27, 2018
213 Views
0 0

Autostrade, la concessionaria incassa dal contribuente un utile del 6,85% netto sugli investimenti

Written by

Gli investimenti sulle autostrade in concessione rendono alla concessionaria mediamente il 10,21% lordo e il 6,85% netto. In pratica è come se ogni euro messo da Autostrade per l’Italia nella rete venisse considerato come un prestito che la società fa allo Stato al quale anticipa il denaro per la manutenzione, la gestione e l’ampliamento delle strade e come tale viene ripagato sulla base di un determinato tasso d’interesse. Attraverso i pedaggi. Ma a carissimo prezzo, come si calcolava da anni sulla base dei bilanci della società che fa capo alla famiglia Benetton. E come aveva in parte confermato l’ex ministro Graziano Delrio quando era stato messo alle strette la scorsa primavera in seguito alla pubblicazione (monca) della convenzione.
Che lunedì 27 è stata messa in rete dalla stessa società Autostrade in scia alle rinnovate polemiche sulla segretezza del contratto in seguito alla strage di Genova, dove alla viglia di ferragosto sono morte 43 persone per il crollo del Ponte Morandi…

Ypsilon Black

Gli investimenti sulle autostrade in concessione rendono alla concessionaria mediamente il 10,21% lordo e il 6,85% netto. In pratica è come se ogni euro messo da Autostrade per l’Italia nella rete venisse considerato come un prestito che la società fa allo Stato al quale anticipa il denaro per la manutenzione, la gestione e l’ampliamento delle strade e come tale viene ripagato sulla base di un determinato tasso d’interesse. Attraverso i pedaggi. Ma a carissimo prezzo, come si calcolava da anni sulla base dei bilanci della società che fa capo alla famiglia Benetton. E come aveva in parte confermato l’ex ministro Graziano Delrio quando era stato messo alle strette la scorsa primavera in seguito alla pubblicazione (monca) della convenzione.

Che lunedì 27 è stata messa in rete dalla stessa società Autostrade in scia alle rinnovate polemiche sulla segretezza del contratto in seguito alla strage di Genova, dove alla viglia di ferragosto sono morte 43 persone per il crollo del Ponte Morandi. E dove si legge appunto che il cosiddetto tasso di remunerazione del capitale investito da Autostrade è pari al 10,21% che, al netto delle tasse, si riduce al 6,85%. Un valore esorbitante se si pensa, come già notava il professor Giorgio Ragazzi docente di Scienza delle Finanze dell’università di Bergamo, autore del libro I signori delle Autostrade (edizioni il Mulino), che “attualmente le banche offrono mutui a tasso fisso trentennale sotto al 2%”. Che poi è, paradossalmente, più o meno il tasso che il braccio finanziario dello Stato, la Cassa Depositi e Prestiti, incassa dalle Autostrade per il denaro che ha anticipato alla società.

Fonte articolo

Article Categories:
PHM
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy