Circosta Auto
Ago 12, 2018
115 Views
0 0

Àlia – Giraffe

Written by

GIRAFFE Àlia M. S. Media (Digital Media)
Voto Rockol: 3.5 / 5 di Marco Jeannin
Dieci i pezzi in scaletta per diciassette musicisti all’opera tra cui Giuliano Dottori e Cesare Malfatti, Fidel Fogaroli, Paolo Favati, Alessandro Gimignani, Erika Giansanti, Valerio Mazzoni e Simone Morgantini. A questi si aggiungono i featuring di Patrizia Laquidara nella titletrack, Francesca Messina in “Alessandra”, dell'attrice Elisabetta Salvatori, voce recitante in “6 donne”, e Martina Agnoletti in “Verso Santiago”, pezzo in cui suonano anche Oretta Giunti e Federica Fabbri dei Rio Mezzanino.
A capo di questa banda di artisti però chi c’è? Lui si chiama Alessandro Curcio. Bergamasco, ex frontman dei Quarto Capitolo, cambia ragione sociale nel 2013 prendendo il nome Alia e dando alle stampe il suo primo EP, “Ària”, seguito l’anno successivo da “Asteroidi”, disco questo gli permette di farsi notare alle targhe Tenco del 2015 grazie ad un pop soffuso e vagamente sintetico chiamato a supportare i..

GIRAFFE Àlia M. S. Media (Digital Media)
Voto Rockol: 3.5 / 5

di Marco Jeannin

Dieci i pezzi in scaletta per diciassette musicisti all’opera tra cui Giuliano Dottori e Cesare Malfatti, Fidel Fogaroli, Paolo Favati, Alessandro Gimignani, Erika Giansanti, Valerio Mazzoni e Simone Morgantini. A questi si aggiungono i featuring di Patrizia Laquidara nella titletrack, Francesca Messina in “Alessandra”, dell'attrice Elisabetta Salvatori, voce recitante in “6 donne”, e Martina Agnoletti in “Verso Santiago”, pezzo in cui suonano anche Oretta Giunti e Federica Fabbri dei Rio Mezzanino.

A capo di questa banda di artisti però chi c’è? Lui si chiama Alessandro Curcio. Bergamasco, ex frontman dei Quarto Capitolo, cambia ragione sociale nel 2013 prendendo il nome Alia e dando alle stampe il suo primo EP, “Ària”, seguito l’anno successivo da “Asteroidi”, disco questo gli permette di farsi notare alle targhe Tenco del 2015 grazie ad un pop soffuso e vagamente sintetico chiamato a supportare interpretazioni altrettanto delicate. Su questa via ormi tracciata, Curcio riprende il suo viaggio arrivando oggi ai dieci pezzi in scaletta di cui sopra: alla prova del secondo album, Alia decide di mettere in campo l’artiglieria pesante con lo scopo di alzare l’asticella e fare il definitivo salto di qualità. Ecco quindi che le innumerevoli collaborazioni di cui questo “Giraffe” è farcito portano il pop targato Alia effettivamente ad un livello superiore rispetto a quanto fin qui sentito, sia in termini di ricerca sonora che di composizione, senza mai però tradire una certa coerenza fondamentale. Questo grazie al sapiente lavoro fatto in termini di produzione da Paolo Favati e Marco L. Lega, capaci di dare una continuità invidiabile alle tante idee di Alia, vero e proprio regista sul campo. Idee che si trasformano in pezzi come la bella opening “Attraverso”, pezzo programmatico che chiarisce ulteriormente quella che è la direzione elegantemente pop intrapresa da Alia, sulla scia di Concato, Mango e Bindi.

Tra cantautorato, funk e nuance esotiche al gusto bossa nova, l’Alia di Giraffe si presenta come un artista all’apice del suo processo creativo, con le idee ben chiare in testa rispetto alla forma che suoi pezzi devono avere. It-pop con personalità, quello che una volta chiamavamo musica leggera (da ascoltare ma non da scrivere), che non dimentica la tradizione ma sa anche guardare avanti.

TRACKLIST

01. L'attraverso – (03:04)
02. Giraffe (feat. Patrizia Laquidara) – (03:46)
03. La teoria del colore – (03:36)
04. Camaiore – (04:15)
05. Alessandra (feat. Femina Ridens) – (04:12)
06. L'India, i bambini – (04:04)
07. Madonna dell'Umiltà – (02:40)
08. Sei donne (feat. Elisabetta Salvatori) – (03:16)
09. Monviso – (04:06)
10. Verso Santiago (feat. Martina Agnoletti) – (03:37)

Prossima recensione

BANCO DEL MUTUO SOCCORSO
Banco del Mutuo Soccorso

Tutte le recensioni

RETTORE SPECIALMENTE
Emiliano Longo INNOCENCE + EXPERIENCE LIVE IN PARIS
U2 Ben Harper, il potere della musica e delle montagne: la recensione del concerto solista ai Laghi di Fusine (Tarvisio) Fonte articolo

Article Categories:
RockolDischi
×

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy